venerdì 27 novembre 2020

I sogni son desideri #53

Ciao a tutti! Mentre novembre finisce, vi mostro qualche novità interessante tra le uscite in inglese. Vi ispirano? Non è una delle settimane più succulente, ma un paio di titoli mi stuzzicano, in particolare direi gli ultimi due. Vi piacerebbe leggerli? Fatemi sapere se qualcuno ha attirato la vostra attenzione! :)

Teen Killers Club di Lily Sparks
Autoconclusivo

La diciassettenne Signal Deere per anni ha destato sospetti, aggirandosi nel parcheggio delle roulotte con aria infelice. Così quando la sua migliore amica Rose viene trovata morta, lei viene condannata per il suo brutale omicidio e viene designata come classe A, il profilo criminale più pericoloso e manipolatore. Per evitare la prigione, Signal si iscrive a un programma segreto per i classe A minori di 18 anni e viene portata in un campeggio abbandonato, dove lei e sette compagni si addestreranno come assassini. Eppure, anche nel Teen Killers Club, Signal non si adatta. Il sangue le fa impresione. È gentile ed empatica. E il suo atteggiamento ottimista minaccia di trasformare un gruppo di pazzi maniaci in una squadra di amici affiatati. Forse perché Signal non è davvero un'assassina. È stata incastrata per l'omicidio di Rose e si è unita al programma solo per scappare, rintracciare il vero assassino e ripulire il suo nome. Ma Signal non aveva preso in considerazione le sinistre tecnologie che tengono i campeggiatori confinati. Non aveva preso inconsiderazione l'uomo misterioso nei boschi determinato a eliminarli uno per uno. E di certo non aveva preso in considerazione di innamorarsi. La strategia di Signal si sta sgretolando mentre il vero assassino si prepara a colpire di nuovo in Teen Killers Club.

Master of One di Jaida Jones e Dani Bennett
Autoconclusivo

Rags è un ladro, un ladro eccellente. Ha rubato nei forzieri dei nobili, dalle tasche dei soldati e persino liberato le dita dei passanti di uno o due anelli. Fino a quando non viene catturato dalla Guardia della Regina e costretto a trovare un'antica reliquia fatata per un sadico stregone reale. Ma Rags non avrebbe mai immaginato che questa "reliquia" fosse in realtà un fata, un antico principe, incredibilmente bello, fastidiosamente perfetto, chiamato Shining Talon. Meno male che Rags sa pensare in fretta, perché le cose diventano più strane da lì in poi...

These Violent Delights di Chloe Gong
These Violent Delights #1

L'anno è il 1926 e Shanghai canticchia sulle note della dissolutezza. Una faida sanguinosa tra due bande rivali tinge le strade di rosso, lasciando la città indifesa nella morsa del caos. Al centro di tutto c'è la diciottenne Juliette Cai, un'ex flapper che è tornata ad assumere il suo ruolo di orgogliosa erede della Scarlet Gang, una rete di criminali al di sopra della legge. I loro unici rivali al potere sono i White Flowers, che hanno combattuto gli Scarlet per generazioni. E dietro ogni mossa c'è il loro erede, Roma Montagov, il primo amore di Juliette... e il suo primo tradimento. Ma quando i gangster di entrambe le parti mostrano segni di instabilità e finiscono per attaccarsi a vicenda, la gente inizia a sussurrare. Di un contagio, di una follia. Di un mostro nell'ombra. Mentre le morti si accumulano, Juliette e Roma devono mettere da parte le loro pistole, e il loro rancore, e lavorare insieme, perché se non riescono a fermare questo caos, allora non ci sarà più nessuna città per governare.

Soulswift di Megan Bannen
Autoconclusivo

Gelya è un tramite, una ragazza che canalizza la parola dell'Unico Vero Dio attraverso il canto. In clausura con altri fedeli, crede, come fanno tutti gli Ovinisti, che un santo abbia imprigionato Elath il Grande Demone secoli fa, salvando l'umanità dalla tentazione terrena. Ma quando Gelya si imbatte in un terribile insabbiamento da parte dell'esercito degli Ovinisti, si allea con riluttanza a Tavik, un soldato nemico, per sopravvivere. Tavik crede che Elath sia in realtà una dea madre che deve essere liberata, ma quandoo riesce ad aprire la sua prigione, trasforma inavvertitamente Gelya nell'involontario tramite umano di Elath. Ora la chiesa che ha cresciuto Gelya la considera una minaccia. In una corsa contro il tempo, lei e Tavik devono trovare un modo per esorcizzare la presenza di Elath dal suo corpo. Ma questo fermerà il conto alla rovescia per la fine del mondo o sarà la causa della distruzione della terra? E mentre Tavik e Gelya si avvicinano, un'altra domanda rimane tra loro: che ne sarà di Gelya?

Ruinsong di Julia Ember
Autoconclusivo

La sua voce era la sua prigione... adesso sarà la sua arma.
In un mondo in cui la magia è cantata, una potente maga di nome Cadence è stata costretta a torturare i nobili del suo paese su ordine della sua spietata regina. Ma quando si riunisce con la sua amica d'infanzia, una nobildonna con legami con la ribellione sotterranea, deve finalmente fare una scelta: prendere posizione per liberare il loro paese dall'oppressione, o seguire le orme della regina e diventare lei stessa un mostro.

giovedì 26 novembre 2020

Un classico al mese #7: Piccole Donne

Ebbene sì, finalmente l'ho fatto: ho letto Piccole Donne! Non so perchè ma ho sempre avuto una sorta di repulsione per questo libro. Per tutta l'infanzia ho avuto in casa una vecchia copia (forse eredità di mia zia) e l'ho evitato come la peste, nonostante da piccola abbia letto veramente qualsiasi vecchio libro trovato in giro. Ma anche roba raccapricciante, con copertine bruttissime e storie noiose. Questo proprio no, vai a capire perchè. In realtà non è andata così male, anzi, mi è piaciuto e mi sono affezionata molto alle sorelle March! Avete letto questo libro? Chi è la vostra sorella preferita? :)

La trama
Meg, Jo, Beth e Amy sono quattro sorelle molto diverse tra loro, ma estremamente legate. Meg è la più grande, matura, dolce, a volte un po' frivola, sogna l'alta società, gli sfarzi della vita mondana e le luci del palcoscenico. Jo è ribelle, impulsiva, allergica a tutto ciò che è femminile e delicato. Appassionata di letteratura, legge molto e scrive con grande impegno. Beth è timida e schiva, preferisce di sicuro i gatti alle persone e ama profondamente la musica. Vorrebbe studiare pianoforte, ma purtroppo la famiglia non può permetterselo. Infine Amy è la più piccina e la più viziatella, cerca sempre di fare colpo sugli altri dandosi delle arie, ma la maggior parte delle volte fa delle figuracce. É l'artista della casa e fantastica di avere un giorno una mostra tutta sua. La famiglia March sta passando tempi duri, ma insieme trovano sempre il modo di dare il meglio. Mentre il padre è in guerra, la madre gestisce i loro pochi soldi, spingendo le figlie ad essere sempre grate di ciò che hanno e dando loro molte importanti lezioni di vita.  

L'autrice
Louisa May Alcott nasce nella cittadina di Germantown il 29 novembre 1832, figlia di un noto filosofo e di un'assistente sociale, seconda di quattro sorelle. La famiglia si trasferisce a Boston nel 1838 e due anni dopo a Concord, nel Massachusetts. Louisa studia a casa e inizia molto presto a lavorare e fare volontariato, così come fanno anche la madre e le sue sorelle. Abolizionisti convinti, gli Alcott collaborano con una rete clandestina che favorisce la fuga di schiavi di colore e allo scoppio della guerra di secessione americana, Louisa presta servizio come infermiera. Nel frattempo scrive sempre e inizia a pubblicare, usando anche uno pseudonimo: A.M. Barnard. Raggiunge il successo professionale nel 1868 con con l'uscita di Piccole Donne, di cui sono apprezzati anche i seguiti. Purtroppo quelli sono anni di grandi lutti. Dopo la precoce morte di Lizzie, morta a soli 23 anni nel 1858, nel 1877 muore la madre e due anni dopo se ne va anche May, la sorella più piccola, lasciando sola la figlia Lulu, che viene adottata da Louisa. Nel 1882 il padre viene colpito da una paralisi e lei lo assiste fedelmente fino alla fine, morendo essattamente due giorni dopo di lui, nel marzo 1888.

La storia delle sorelle March

Piccole Donne è il libro che la Alcott non avrebbe mai scritto. Il suo editore insistette parecchio nel richiederle un libro 'da ragazze' ma lei inizialmente era assolutamente contraria. Nonostante tutto, alla fine scrisse il libro nel giro di un paio di mesi, spinta anche dal padre, e scelse di raccontare in modo semi-autobiografico gli anni dell'infanzia vissuti insieme alle sue sorelle a Concord. Le sorelle March quindi sono modellate sulle sorelle Alcott. Anna ha ispirato Meg. Lizzie ha ispirato Beth. May ha ispirato Amy. Jo invece è ispirata alla stessa autrice, che però a differenza della sua eroina letteraria non si è mai sposata. Anche il matrimonio di Jo è stato un'idea dell'editore, l'autrice avrebbe voluto che restasse nubile, andando contro i desideri dei lettori. Molti altri personaggi sono ispirati a figure reali, per esempio per Laurie l'autrice si è ispirata a Ladislas Wisniewski, un musicista polacco molto più giovane di lei con cui ebbe una breve ma intensa relazione. La prima ragazzina a leggere qualche capitolo del libro è stata Lillie Almy, la nipote dell'editore, che l'ha adorato, così come tutte le altre giovani lettrici che hanno testato il libro prima della pubblicazione.

Piccole Donne al cinema e in tv
La storia delle sorelle March è arrivata sul grande schermo per la prima volta ai tempi del cinema muto! I primi adattamenti infatti sono usciti tra il 1917 e il 1918. Molti anni dopo, nel 1933, è arrivato il primo film con sonoro, diretto da George Cukor, che ha vinto un Oscar come Miglior Sceneggiatura non originale. Nel 1949 è il turno del primo film a colori, diretto da Mervyn LeRoy, con una giovane Elizabeth Taylor nel ruolo di Amy. Dopo il cinema, le sorelle conquistano anche la tv con un adattamento musical nel 1958. A proposito di tv, la BBC nel corso degli anni ha realizzato ben quattro adattamenti televisivi, il più recente è del 2017. Gli anni '80 hanno regalato al pubblico due serie anime ispirate al romanzo: Piccole Donne nel 1981 e Una per tutte, tutte per una nel 1987. Non mi sarei aspettata niente di meno dagli anni '80! Nel 1994 Piccole Donne torna al cinema con la regista Gillian Armstrong. Parlando di tempi più recenti, nel 2019 Greta Gerwig ha scritto e diretto il premiatissimo film con protagoniste Saoirse Ronan e Emma Watson. Le quattro sorelle hanno avuto molti volti, ma la loro storia ha continuato a essere raccontata con passione!

lunedì 23 novembre 2020

Novità della settimana (23/29novembre)

Ciao a tutti! Novembre si chiude con il botto! Non solo Rick Riordan, ma un sacco di titoli bomba molto attesi! E Rick Riordan ovviamente. Ma vi ho detto che esce l'ultimo libro di Le sfide di Apollo? No perchè forse me ne sono dimenticata. Ecco, esce. L'ultimo. Non sono pronta a tutto ciò. Anche se la mia attenzione è focalizzata su di lui, mi interessano anche parecchi altri libri. Voi che mi dite? Ce n'è di materiale per le wishlist natalizie? ;)

Titolo:
La torre di Nerone (Le sfide di Apollo #5)

Autore: Rick Riordan
Editore: Mondadori
Prezzo: 18 Euro
Data d'uscita: 24 Novembre 2020
 
La terribile battaglia del Campo Giove è stata vinta, e grazie all'aiuto dei semidei Apollo è sopravvissuto a Tarquinio e al suo esercito di non morti, e ha sconfitto gli imperatori Commodo e Caligola. La guerra però non è ancora finita, e per il dio del sole, intrappolato nella forma mortale del patetico adolescente Lester Papadopoulos, è tempo di affrontare l'ultima sfida. Seguendo la sibillina profezia dell'arpia Ella, Apollo ritornerà a Manhattan, dove tutto ha avuto inizio, e con l'inseparabile amica Meg si addentrerà nella torre di Nerone, il più crudele degli imperatori, per ucciderlo e sventare l'apocalisse che intende scatenare. Ma una minaccia ben peggiore è in agguato: Pitone, il suo acerrimo nemico, tiene sotto controllo l'Oracolo di Delfi e sarà presto così potente da plasmare e avvelenare il futuro dell'intera umanità. Diviso tra il desiderio di tornare sull'Olimpo e la volontà di difendere chi ama, Apollo dovrà scegliere per cosa lottare, anche a costo di perdere per sempre la sua immortalità...

Titolo:
Il grande libro dei gialli di Natale

Autore: AA.VV
Editore: Mondadori
Prezzo: 25 Euro
Data d'uscita: 24 Novembre 2020
 
Da Agatha Christie a Ellery Queen, fino ad Arthur Conan Doyle, ma anche Ed McBain o R.L. Stevenson e tantissimi altri, i più grandi giallisti (e non solo) si sono misurati volentieri con il tema natalizio, in tante declinazioni diverse. Questo volume, dalla veste editoriale preziosa ed elegante, ne raccoglie decine, per esplorare le diverse sfumature della festa più amata, da quelle tradizionali a quelle insolite e divertenti, fino a quelle più sconcertanti e spaventose, e persino vagamente trash.

Titolo: La vita invisibile di Addie Larue
Autore: V.E. Schwab
Editore: Mondadori
Prezzo: 24 Euro
Data d'uscita: 24 Novembre 2020

"Non pregare mai gli dèi che sono in ascolto dopo il tramonto.". E se potessi vivere per sempre, ma della tua vita non rimanesse traccia perché nessuna delle persone che incontri può ricordarsi di te? Nel 1714, Adeline LaRue incontra uno sconosciuto e commette un terribile errore: sceglie l'immortalità senza rendersi conto che si sta condannando alla solitudine eterna. Tre secoli di storia, di storie, di amore, di arte, di guerra, di dolore, della solennità dei grandi momenti e della magia di quelli piccoli. Tre secoli per scegliere, anno dopo anno, di tenersi stretta la propria anima. Fino a quando, in una piccola libreria, Addie trova qualcuno che ricorda il suo nome.

Titolo: Il libro bianco perduto (The Eldest Curses #2)
Autore: Cassandra Clare
Editore: Mondadori
Prezzo: 19,90 Euro
Data d'uscita: 24 Novembre 2020
 
Tutto sembra procedere anche troppo bene per Magnus Bane e Alec Lightwood, quasi sorpresi per la quiete e la felicità che la vita sta regalando loro, freschi genitori di Max, un bambino stregone di nemmeno un anno. Per sgretolare l'idillio, però, è sufficiente che due vecchie conoscenze di Magnus irrompano nottetempo nel loro bellissimo loft newyorchese, feriscano al petto lo stregone con un'insolita arma e rubino il Libro Bianco, la raccolta di incantesimi più potente in circolazione. A quel punto, Magnus e Alec non hanno scelta: sanno che devono tentare il tutto per tutto per riprendersi il prezioso volume. E per farlo saranno costretti a seguire i ladri fino a Shanghai. Prima, però, dovranno chiamare rinforzi e soprattutto... trovare una babysitter. In loro aiuto accorrono subito Clary, Jace, Isabelle e Simon Lovelace, da pochi mesi uno Shadowhunter a tutti gli effetti. Una volta a Shanghai, però, il sestetto si rende subito conto che una minaccia ancora più oscura li sta aspettando. E che, poiché i poteri di Magnus, a causa della ferita subita la notte del furto, stanno diventando sempre più instabili, potrebbero non essere capaci di arrestare l'avanzata dei demoni nella città. E se fosse davvero così, potrebbero essere costretti a seguirli fino al loro luogo d'origine, il regno dei morti. Ce la faranno Magnus, Alec e i loro amici a fermare la minaccia che si sta dispiegando sul mondo? E, soprattutto, riusciranno a tornare a casa prima che Max faccia impazzire la mamma di Alec? 
 

giovedì 19 novembre 2020

Cover Battle #64: Il caso del marchese scomparso di Nancy Springer

Ciao a tutti! Oggi a Cover Battle abbiamo di una fanciulla che ultimamente ha fatto molto parlare di sè: Enola Holmes, la fittizia sorellina minore di Sherlock Holmes, creata dalla penna di Nancy Springer e arrivata da poco anche su Netflix. Qui sul blog per ora abbiamo parlato solo della graphic novel, ma presto mi piacerebbe leggere anche il libro. La serie, che conta sei volumi, è stata pubblicata in patria tra il 2006 e il 2010 ma in italia fino ad ora era ancora inedita! A me piace tantissimo la nuova edizione uscita in occasione del lancio del film (quella rossa) e sono felice che in italia sia stata ripresa proprio questa. Tutti insieme sono meravigliosamente colorati! Mi piacciono molto anche la polacca e l'indonesiana. E voi? Quale è la vostra preferita? :)

Originali

Italiana / Polacca

Ebraica / Spagnola / Francese

Indonesiana / Portoghese

Svedese / Ceca / Russa