martedì 31 dicembre 2013

Giveaway #4: Il vicitore

Lo so, sono lenta, ma meglio tardi che mai no? Eccomi qui a comunicarvi i risultati del mio giveaway natalizio! Vi avevo chiesto di scegliere il vostro preferito tra cinque film natalizi. Tra questi ne ho estratti due e tra i partecipanti che li avevano scelti la fortuna ha decretato due vincitori, uno per film. Ora bando alle ciance. 

I due film estratti sono La Bella e la Bestia, Un magico Natale e Edward mani di forbice


E le vincitrici sono *rullo di tamburi* 
Dreaming Fantasy per La Bella e la Bestia, Un magico Natale 
Hutchers91 per Edward mani di forbice

Complimenti ragazze! Controllate la mail! Grazie mille a tutti per aver partecipato! :)

lunedì 30 dicembre 2013

Clock Rewinders #36

Torno con la rubrica ideata da On a book bender e 25 hour books: un riepilogo della settimana appena trascorsa con le novità più interessanti della blogosfera! 

I libri sono un antidoto alla tristezza
Tascabile è bello: nuovi titoli!
• Un classico al mese: Frankenstein
Buon Natale!

 I post più interessanti della settimana
• Giveaway: Vinci Losing it su Atelier dei Libri
• Mr Ink ha scritto una particolare recensione per Noi siamo infinito
• Serena inizia il 2014 con una sfida tutta potteriana

• Alessia propone un tag di fine anno, Year of Books 
• Recensioni: L'amore è un difetto meraviglioso di Lorenza, Lo Hobbit di Ilenia, Blue di Jerry, Per dieci minuti di Penny, Il labirinto di Bliss, Volevo solo averti accanti di Ilaria



Le mie letture della settimana
La canzone della settimana
 

 Il film della settimana 
Lo ammetto, non avevo chissà quali aspettative per questo film. Invece si è rivelato il miglior film d'animazione del 2013. Meglio di Cattivissimo me 2, meglio dei Croods, meglio di Monster University. Non mi esaltavo così tanto per un film dai tempi di Rapunzel. Awww. Ispirato alla fiaba La regina delle nevi, ha per protagoniste due sorelle, Anna e Elsa, principesse del regno di Arendelle. Elsa è nata con incontrollabili poteri legati al ghiaccio e per limitare i danni i contatti della ragazza sono stati ridotti al minimo: le porte del castello sono state chiuse e la stessa Anna è stata esclusa dalla sua vita. Elsa è sempre riuscita a mantenere il suo segreto. Il giorno della sua incoronazione però perde il controllo e li rivela. La sua paura e la sua rabbia condannano il regno ad un inverno perenne. Solo Anna può aiutarla a far tornare tutto come prima. Al suo fianco l'adorabile Kristoff, la renna Sven e il pupazzo di neve Olaf. Canzoni in stile vecchia Disney, personaggi meravigliosi e una grafica incredibile, Frozen è un capolavoro!     

domenica 29 dicembre 2013

Un classico al mese #2: Frankenstein

Questa settimana ho proprio poltrito. Ho letto pochissimo, non ho recensito nulla, insomma sono entrata in coma post-abbuffata. In compenso però, tra regali e tortellini, ho avuto la forza di cimentarmi nella lettura di un classico. Mica posso mollare questo proposito dopo un solo mese. Quindi nell'attesa nelle classifiche di fine anno vi parlo del mio classico del mese, Frankenstein di Mary Shelly, una storia riproposta ormai in tutte le salse. Non avevo mai letto la versione originale, solo una versione semplificata in inglese a scuola, e devo dire che nonostante non sia per niente il mio genere mi è piaciuto molto. Un libro più adatto ad Halloween che a Natale, decisamente!Ve lo consiglio!:)

La trama
Il romanzo, in forma epistolare, ci presenta un giovane esploratore, il capitano Robert Walton, in viaggio verso il Polo. Nelle sue lettere racconta all'amata sorella le sue avventure e in particolare le parla dell'incontro con un personaggio alquanto singolare, il dottor Frankenstein, venuto loro incontro su una slitta tra i ghiacci. L'esploratore riporta nelle sue lettere il racconto della vita del suo ospite. Curioso e avido di conoscenza fin da ragazzino, dopo molti anni di studi ed esperimenti Victor Frankenstein era riuscito a dare la vita ad un essere inanimato creato da lui stesso. La soddisfazione per il raggiungimento del suo scopo però era durata poco, sostituita dall'orrore per ciò che aveva fatto. Nonostante alla sua nascita la creatura fosse gentile e di buon cuore, l'odio ricevuto dalla gente e dal suo stesso creatore con il tempo avevano fatto di lui il mostro violento che sembrava all'apparenza. Questa creatura, orribile e infelice, nata dalla sua mente e dal suo ingegno, plasmata con le sue stesse mani, è stata la sua rovina.


L'autrice
Mary Shelley, all'anagrafe Mary Wollstonecraft Godwin, nasce a Londra il 30 agosto 1797, figlia del filosofo William Godwin e di Mary Wollstonecraft, che purtroppo muore poco dopo il parto. Mary viene allevata da Fanny Imlay, sua sorella maggiore da parte di madre, fino a che il padre non decide di risposarsi. L'uomo da a Mary un'educazione ricca e informale, incoraggiandola ad aderire alle sue idee politiche. Nel 1814 Mary si innamora di uno dei discepoli del padre, Percy Bysshe Shelley, all'epoca già sposato, e, appena diciannovenne, fugge con lui e lo sposa nel 1816, dopo il suicidio di sua moglie. Insieme viaggiano in Francia, Germania e Olanda. La loro prima figlia muore pochi giorni dopo il parto e anche i due figli successivi muoiono molto piccoli. Il loro ultimo figlio è l'unico a sopravivere ai genitori. Nel 1822, dopo essersi trasferiti in Italia, Percy Shelley annega durante un viaggio a Genova. Tornata a Londra dopo la disgrazia, Mary vive grazie al suo lavoro di scrittrice, iniziato affiancando il marito nella pubblicazione delle sue opere e concretizzato nel suo primo romanzo, Frankenstein, pubblicato nel 1818, seguito poi da altre opere di stampo storico e apocalittico. Trascorre gli ultimi anni nella malattia, afflitta da un tumore al cervello che la uccide nel 1851, all'età di 53 anni.

La storia di Frankestein
L'aneddoto che racconta come è nato questo libro è sicuramente tra i più conosciuti tra i lettori e tra i più raccontati dai professori di letteratura. Mary Shelley era in vacanza a Ginevra con il marito, con il poeta Byron e con il suo segretario e medico Polidori, quando Byron suggerì ai suoi compagni di viaggio di scrivere ognuno una storia dell'orrore. Il marito di Mary, Percy, compose un'opera breve intitolata "The Assassins", Byron scrisse il racconto "The burial" mentre Polidori il romanzo breve "The vampire"; Mary scrisse invece Frankenstein. Il libro è stato poi pubblicato nel 1818 e una riedizione rielaborata dall'autrice è uscita nel 1831. In questa seconda edizione sono stati ridotti spiegazioni e termini scientifici, e, per allontanare l'idea dell'incesto, Elizabeth, da cugina biologica, è diventata una giovane priva di qualsiasi legame di sangue con la famiglia. Una curiosità: solo dopo l'uscita della seconda edizione fu rivelato che l'autrice dell'opera era una donna. Il libro era un vero best seller già all'epoca e la scoperta lasciò tutti sbalorditi.

Citazioni
Da dove, mi chiedevo spesso, deriva il principio della vita? Era un interrogativo ben arduo, uno di quelli che sono sempre stati considerati senza risposta, e tuttavia di quante cose potremmo venire a conoscenza se codardia e negligenza non ostacolassero la nostra ricerca!

I molteplici casi della vita non mutano tanto velocemente quanto i sentimenti della natura umana.

Niente è più doloroso per la mente umana della calma mortale dell'inattività e del disincanto che fa seguito alle emozioni provocate da una rapida successione di eventi, cancellando dall'anima ogni speranza e anche ogni paura.

Tutti gli uomini odiano i disgraziati; e allora, quanto devo essere odiato io, che sono la più miserabile tra tutte le cose viventi! Eppure tu, il mio creatore, detesti e respingi me, la tua creatura, a cui sei legato da un nodo che può essere sciolto solo dall'annientamento di uno di noi due.

Dio, nella sua pietà, fece l'uomo a sua immagine, bello e affascinante; ma il mio corpo è la brutta copia del tuo modello, e la stessa somiglianza lo rende ancora più orribile. Satana aveva i suoi compagni, altri diavoli, che lo ammiravano e lo incoraggiavano; ma io sono solo e aborrito.

mercoledì 25 dicembre 2013

Buon Natale!

Ormai sarete pieni di pandoro, tortellini, lasagne e ogni altra cosa buona, forse sarete nel ben mezzo di una pennichella digestiva. Io ho passato una giornata tranquilla, ho ricevuto varie delegazioni di parenti, dato un numero di baci pari all'infinito e presenziato al pranzo da due-primi-due-secondi-tre-dolci di mia nonna. Ho mangiato anche un sacco di cioccolato. Uno stormo di Dissennatori è passato sopra casa mia, sono dovuta correre ai ripari (lol). Ho ricevuto un paio di libri molto graditi e un po' di soldini (che si convertiranno anch'essi in libri molto presto, come per magia!). Sono curiosissima di vedere tutti i vostri regali, da quel poco che ho visto su facebook pare proprio che Babbo Natale avesse la slitta piena di libri, che gioia! Dopo pranzo abbiamo guardato Piovono Polpette e Nightmare Before Christmas e ora ci aspetta una di quelle cene tranquille fatte di minestrina e avanzi. E' stato un Natale tranquillo, ma sono triste. Vorrei tanto non esserlo. Sono sempre stata piena di ottimismo e di fiducia, ma quest'anno sono successe tante cose, sono cambiata, forse in peggio. Ho un vuoto enorme nel cuore e ho paura che nessuno saprà riempirlo mai più. Spero che l'anno nuovo porti consiglio e magari anche un po' di felicità. Buon Natale! Siete i followers più fighi di tutti

lunedì 23 dicembre 2013

Tascabile è bello #4

Oggi dedico questa nuova puntata alla Leggereditore che ultimamente ha sfornato tanti nuovi tascabili, in particolare romantici che faranno felici le più sentimentali. Ho in lettura proprio uno di questi, Easy, che mi sono finalmente decisa a riesumare dal mio archivio di ebook nonostante non vada molto d'accordo con i new adult. Speriamo valga la pena di comprare il cartaceo, con una copertina così bella ed un prezzo così conveniente! Se avete voglia di qualcosa di romantico senza spendere molto sapete cosa fare ;)

Titolo: Easy
Autore: Tamara Webber
Nuova edizione Leggereditore a 5 euro

Trama: Quando Jacqueline segue il fidanzato di lunga data al college di sua scelta, l'ultima cosa che si aspetta è di venire lasciata all'inizio del secondo anno, e di ritrovarsi single a frequentare un'università statale invece di un conservatorio di musica, ignorata da quelli che credeva essere suoi amici.Una sera, un membro della confraternita del suo ex la aggredisce, ma un misterioso sconosciuto si trova proprio al posto giusto nel momento giusto. Jacqueline vorrebbe solo dimenticare quella notte, ma il suo salvatore, Lucas, si siede il giorno dopo nell'ultima fila della classe di economia, e quando non è impegnato a disegnare la rapisce in un gioco di sguardi. Attratta da Lucas ma spaventata dalle proprie paure, Jacqueline non sa se può fidarsi di lui: vuole solo proteggerla e incoraggiarla? Lucas sembra nascondere molti segreti... eppure solo insieme potranno combattere il dolore e il senso di colpa, affrontare la verità e sperimentare l'inatteso potere dell'amore.

Titolo: La ricetta segreta della felicità
Autore: Jules Stanbridge
Nuova edizione Leggereditore a 5 euro

Trama: Prendi una single di trent'anni, un pizzico di incertezza e amalgama con cura. Poi aggiungi due cucchiai di cattive notizie e una decisione importante. Non dimenticare gli ingredienti base: uova, farina, lievito, limone, zenzero, cioccolato, vaniglia, tanta dolcezza e un pizzico di destino. Versa, mescola, fai riposare un po', metti tutto in forno e fai attenzione a non bruciarti... E se la vera ricetta della felicità si fa attendere, non perdere la speranza! Forse si nasconde proprio lì, dietro il sorriso di chi ha appena gustato la torta perfetta. Ma quale sarà la ricetta migliore? Lo scoprirai solo assaggiando una fetta dopo l'altra...

Titolo: Il gioco della seduzione (Chicago Stars #1)
Autore: Susan Elizabeth Phillips
Nuova edizione Leggereditore a 5 euro

Trama: Chicago non è pronta per l'affascinante e capricciosa Phoebe Somerville, tuttavia quando il padre le consegna le redini della squadra di rugby della famiglia, tutti, lei compresa, dovranno farsene una ragione. Lei è un vero tornado, ma è possibile che una semplice donna riesca a creare un tale scompiglio in città? Nessuno pensa che Phoebe riuscirà a risollevare le sorti della squadra, né tantomeno a far capitolare Dan Calebow, il fascinoso allenatore. Ma si sa che spesso la prima impressione è quella meno affidabile... Lavorando fianco a fianco, i due comprenderanno che il gioco della seduzione è l'unico per cui vale la pena rischiare tutto, anche a costo di imbattersi in guai molto più seri di quanto abbiano previsto. E che forse è giunto il momento di far cadere quel velo di imperturbabile perfezione dietro il quale entrambi si nascondono.

Titolo: Una scommessa per amore
Autore: Jennifer Cruise
Nuova edizione Leggereditore a 5 euro

Trama: Minerva Dobbs ha un piano per ogni evenienza, perfino per le nozze della sorella. La sua missione è perdere i chili di troppo e trovare un accompagnatore che la faccia ben figurare nel ruolo di damigella d'onore. Come se la rinuncia ai carboidrati non fosse già abbastanza dolorosa, l'uomo che Min aveva accuratamente selezionato per il matrimonio decide di mollarla a tre settimane dall'evento, sguinzagliando poi sulle sue tracce il donnaiolo professionista Calvin Morrisey. Per vincere una scommessa, l'affascinante sconosciuto dovrà persuadere Min a concedersi a lui entro un mese. Ma quando lei viene a sapere del complotto ordito ai suoi danni, decide di prendere le dovute distanze... Ma la sua vita non finisce qui e dovrà presto vedersela con un ex infinitamente geloso, uno psicoterapeuta testardo, un gatto estremamente astuto e la proposta più pericolosa di quanto mai avesse potuto immaginare: il vero amore.

Clock Rewinders #35

Torno con la rubrica ideata da On a book bender e 25 hour books: un riepilogo della settimana appena trascorsa con le novità più interessanti della blogosfera!

I libri sono un antidoto alla tristezza
• Nuovo appuntamento con I Love Shopping
Giveaway: Scegli il tuo Natale e vinci!
• Recensioni: Red Carpet (4) Enchanted (4)    




I post più interessanti della settimana
• Giveaway: Vinci I segreti di Coldtown su Atelier dei libri, Vinci La bugia di Natale su Libri&Popcorn, Buon compleanno a me, piccolo regalo a voi su Il profumo dei libri
• E' partita la challenge 'From reader to reader' da Reading is Beliving
• Mr Ink ha parlato di due film stupendi, La ragazza di fuoco e Frozen
• Se non volete perdervi i film natalizi ecco i Libri in tv di Eliza
I vincitori dei Blogger Choice Awards 2013
• Recensioni: Some Quiet Place di obsessed, P.O.D. di Ilenia, La custode degli spiriti di Arimi, Angelize di Mr Ink, La veranda delle magiche attese di Dreaming Fantasy, Immortal Rules di Debs, Un giorno,forse di Rose, Tiger Lily di Katerine, The Pray di Lorenza, Il richiamo del cuculo di Annie, Colpo di fulmine di Angela, Cursed di Veronica

Le mie letture della settimana

La canzone della settimana  

Il film della settimana 
Se c'è Zac Efron in tv sapete già cosa finisce in questo angolino. Buahahaha. Ebbene, il film in questione è uscito nel 2011 ed è stato diretto da Gary Marshall. E' un film corale che segue varie storie che hanno in comune il fatto di essere ambientate il 31 dicembre. Abbiamo due coppie di quasi genitori che si battono all'ultimo sangue perchè loro figlio sia il primo nato dell'anno, un uomo morente che vorrebbe rivedere per l'ultima volta la palla di time square, un'adolescente che sogna il primo bacio a mezzanotte ma è ostacolata dalla madre apprensiva, due sconosciuti che rimangono chiusi in ascensore, una segretaria che stanca della sua vita piatta decide di compiere tutti i buoni propositi della sua lista entro mezzanotte.. Le storie sono molte, tutte particolari e devo ammettere di essermi commossa in più di un'occasione. Il cast è davvero stellare. Oltre al mio amato Zac Efron, ci sono Robert de Niro,Jon Bon Jovi, Katherine Heigl, Hilary Swank, Michelle Pfeiffer, Lea Michele, Ashton Kutcher e molti altri. Una classica commedia americana di fine anno, piena di ottimismo, speranza e amore.

domenica 22 dicembre 2013

RECENSIONE: Enchanted - Heather Dixon

Titolo: Enchanted
Titolo originale: Entwined

Autore: Heather Dixon
Editore: Sperling & Kupfer 
Pagine: 360
Prezzo: 17,90 Euro
Anno: 2012
 


Trama: A sedici anni, Azalea Wentworth, erede al trono del lontano regno di Eathesbury, sta per realizzare il suo sogno: feste sfavillanti e incontri con ammiratori segreti da raccontare in chiacchiere sussurrate fino all'alba con le sorelle. Ma improvvisamente tutto cambia: sua madre muore e il lutto strettissimo imposto dalla corte le vieta per un anno qualsiasi divertimento. Compresa la danza, la sua più grande passione. Azalea si trova così in trappola fra le mura del suo stesso castello. Una notte, però, la ragazza scopre un passaggio segreto che la conduce nello straordinario mondo del Custode, un uomo affascinante quanto misterioso. Un uomo che sembra capirla meglio di chiunque altro. Perché anche lui è in trappola, prigioniero da molti secoli nel palazzo. Inaspettatamente il Custode le porge un invito: le chiede di tornare a trovarlo ogni notte e di accompagnarlo al ballo più sontuoso che lei abbia mai visto. Così, da quella notte in poi, Azalea e le sue sorelle varcano il passaggio segreto e attraversano un bosco d'argento per raggiungere un padiglione incantato e danzare. Ma tutto ha un prezzo, anche la più seducente delle magie. Perché al Custode piace custodire le cose. E Azalea non si accorgerà di essere caduta in una rete mortale finché non sarà troppo tardi..

Recensione
Azalea è l'erede al trono del regno di Eathesbury e sta finalmente per raggiungere la tanto agognata età per cui le sarà concesso di entrare nel mondo degli adulti. Già pregusta le feste, i balli e i banchetti sfarzosi a cui lei e le sue sorelle non è mai stato permesso partecipare perchè troppo piccole. Purtroppo un evento terribile si abbatte sulla famiglia: la madre muore dopo una lunga malattia dando alla luce la sua ultima nata, la sua dodicesima figlia, e il regno si prepara ad affrontare un lungo anno di lutto in cui ogni divertimento sarà vietato: niente musica, niente balli, niente feste. Il castello viene oscurato da cupe tende nere e alle ragazze viene proibito perfino di uscire. Azalea e le sue sorelle così non hanno nessuna gioia, nessuna distrazione che allontani i loro pensieri dal dolore della perdita della loro amata madre. Proprio quando avrebbero più bisogno della danza, la loro più grande passione, questa è loro vietata. Una notte però Azalea scopre un passaggio segreto che porta in un luogo bellissimo, custodito da un uomo affascinante che la invita a tornare ogni volta che vuole. Qui le sorelle finalmente possono danzare, cantare, divertirsi e guarire i loro cuori. Le scarpette logorate però non sfuggono agli occhi del padre che indice un bando affinchè qualcuno scopra il loro segreto. Ma il pericolo è in agguato proprio lì dove la magia regna sovrana..

Questo libro è ispirato alla favola dei fratelli Grimm 'Le scarpe logorate dal ballo' conosciuta anche come 'Le dodici principesse danzanti'. Nella favola originale, molto breve, il re pubblica un bando per scoprire dove le sue dodici figlie vadano a ballare ogni notte a sua insaputa. Molti tentano l'impresa senza farcela. Un giorno finalmente arriva un soldato che grazie ad un mantello magico riesce a seguirle senza essere visto e scopre il luogo magico in cui si rifugiano. Mostrate le prove al re, egli lo ricompensa dandogli in sposa la figlia maggiore. In questo libro la storia, più che essere riebalorata, è ampiata, arricchita di dettagli e di sfumature che nella breve fiaba originale non venivano toccati. Le dodici sorelle hanno nomi ispirati ai fiori, assegnati in ordine alfabetico, così si parte con Azalea e si arriva alla piccola Ortensia. Ognuna di loro è caratterizzata da qualche particolare: se Azalea è la più grande e l'erede al trono, Begonia è la più sfrontata, Camelia è la più bella e la più dolce, Lillà è una gran mangiona, le due gemelline Fiordaliso e Gardenia sono inseparabili e così via fino ad Ortensia, l'ultima arrivata. Non immaginavo che sarei riuscita a ricordare nomi e personalità di ben dodici principesse, ma sono talmente ben caratterizzate che è stato davvero semplice. Il rapporto tra di loro è molto stretto, sono sempre pronte a sostenersi l'un l'altra e a fare fronte comune, anche se ogni tanto litigano e bisticciano, come facciamo un po' tutti con i nostri fratelli. Azalea è il punto di riferimento per tutte loro perchè è la più grande e fanno affidamento su di lei quasi come se fosse una seconda madre. E' una ragazza forte, matura per la sua età, capace di prendere sulle spalle responsabilità molto più grandi di lei. La perdita della madre è un duro colpo per le sorelle: era lei il genitore su cui facevano affidamento, era lei ad occuparsi di loro, a cantare ninne nanne, a scacciare incubi e mostri, era lei quella da cui correvano sempre. Il rapporto con il padre invece è sempre stato molto superficiale perchè spesso era in viaggio, impegnato in battaglia o in questioni politiche e non si è mai preoccupato di coltivare un legame con le sue figlie. E' un uomo severo, ligio ai doveri e alle regole, molto più impegnato nel suo ruolo politico che in quello di padre. E' molto bello vedere come si sviluppa il rapporto tra di lui e le sue figlie, un rapporto molto freddo e formale che, mancata la mamma, si fa più doloroso fino ad un riavvicinamento. E' bello anche veder nascere l'amore tra le sorelle più grandi ed i loro pretendendi, un amore di altri tempi, fatto di occhiate fugaci e sorrisi sfuggenti. L'elemento più originale rispetto alla fiaba originale è la figura del custode del luogo magico in cui si rifugiano per danzare le dodici principesse, un uomo affascinante e carismatico che inizialmente riesce a conquistarle con la sua gentilezza e le sue buone maniere, ma che poi rivela la sua vera natura portando alla luce una storia fatta di rancore e vendetta e vivacizzando molto la trama, che assume un colorito quasi thriller. Ma come ogni favola che si rispetti anche questa avrà il suo lieto fine. Quando ho chiuso il libro mi sono sentita proprio come quando la mamma mi leggeva le fiabe da piccola. Me la leggi di nuovo? Avrei ricominciato da capo. Lo stile è molto scorrevole: ci sono momenti drammatici, altri divertenti, e non mancano neppure le scene romantiche. L'atmosfera fiabesca viene ottenuta anche grazie ad alcuni aspetti mantenuti vaghi e indefiniti. Non sappiamo in che epoca ci troviamo, nè dove sia precisamente questo piccolo regno, proprio come nelle vecchie fiabe. Basta pensare a Biancaneve, Cenerentola, Aurora, sapete forse dove sono i loro regni? Il mondo delle fiabe è il regno dei più piccoli e anche a noi grandi ogni tanto fa bene tornarci, perchè niente meglio delle fiabe stimola la nostra fantasia!                                   Valutazione: Bellissimo!

"Sei stata bravissima a occuparti delle tue sorelle, in tutti questi mesi in cui sono stata malata. Mi prometti che ti prenderai sempre cura di loro?" "C’è qualcosa che non va?" "Promettimelo." "Sì, sì… ve lo prometto. Sapete bene che lo farò"

sabato 21 dicembre 2013

I Love Shopping #7

Ciao a tutti! Visto che tra poco è Natale e arriveranno tanti nuovi libri (se non me li regalano, me li compro da sola, quindi non c'è via di scampo lol) ho pensato di mostrarvi i miei ultimi arrivi, così poi potrò dedicare il prossimo post al bottino natalizio! Ultimamente mi sono trattenuta, devo ammetterlo, sono stata molto brava. Ho fatto un piccolo  acquisto di libri in lingua su Amazon, ma per il resto ho ho comprato solo due libri ad un prezzo piccolo piccolo. Angeli e Demoni e Buongiorno Principessa li ho ricevuti in scambio e Albion l'ho vinto ad un giveaway grazie ad Alessandra del blog La mia strada fino a qui. Ho avuto poi la fortuna di imbattermi su facebook in una ragazza che stava regalando alcuni dei suoi libri per fare spazio nella libreria e che mi ha gentilmente inviato un bel paccone di libri a tema antico egitto che mi hanno fatto molto molto contenta. Insomma, la mia pila di libri da leggere è aumentata! E ora, Natale, a noi due! 

1. Demon Glass di Rachel Hawkins
2. Spell Bound di Rachel Hawkins
3. The Goddess Test di Aimee Carter

 4. Angeli e Demoni di Dan Brown
5. Buongiorno principessa di Francisco De Paula
6. Memorie di una geisha di Arthur Golden
7. A spasso con Bob di James Bowen
8. Albion di Bianca Marconero

9. La battaglia di Tebe di Nagib Mahfuz
10. Le profezie di Tutankhamon di Maurice Cotterell
11. Il segreto di Imhotep di Bernard Simonay
12. L'ombra di Anubi di Lynda S. Robinson
13. Il respiro di Amon di Lynda S. Robinson

venerdì 20 dicembre 2013

RECENSIONE: Red Carpet - Giorgia Penzo

Titolo: Red Carpet (Red Carpet #1)  
Autore: Giorgia Penzo
Editore: GDS
Pagine: 307
Prezzo: 0,99 Euro (ebook) 16,90 Euro (cartaceo)

Anno: 2013


Trama: In un presente alternativo, il vampirismo non è più un morbo da debellare ma una risorsa sulla quale investire. Lo sa bene Elizabeth “Lise” Scott, giovane e arrivista responsabile delle negoziazioni alla Immortality Awaits Corporation, l’unica società al mondo in grado di rendere reale il più grande sogno dell’uomo: vivere per sempre. Elizabeth è un brillante avvocato specializzato nella difesa dei vampiri e il legale personale del presidente dell’Immortality Awaits, Ryan J. Constant, uno dei pochissimi pluricentenari in grado di trasmettere il virus dell’immortalità attraverso il proprio sangue. L’arrivo di Adam Reese, arrogante immortale del Vecchio Mondo con un conto in sospeso con il passato, costringerà Elizabeth ad affrontare la sfida più importante della sua carriera. Obbligata dalle circostanze e dal suo orgoglio, si ritroverà al cospetto di un misterioso tribunale segreto – la Corte di Erebo – in un processo che affonda le sue radici ai tempi della Rivoluzione francese.

Il libro è disponibile in formato cartaceo ed ebook su tutti i principali store online, come Amazon.it e Ibs.it

Recensione 
Elizabeth è una brillante avvocatessa giovane e tenace, piena di risorse, una donna agguerrita e piena di grinta che sa fare bene il suo lavoro. Per questo ha deciso di lasciare i banali casi di omicidio e truffa ai suoi colleghi e di specializzarsi in un ramo un po' più particolare. Ora lavora come avvocato per Ryan, il capo della Immortality Awaits Corporation. Cos'ha lui più degli altri? E' presto detto! Ryan è un vampiro ultracentenario e la sua azienda si occupa di offrire a ricchi clienti paganti l'immortalità. Ormai nulla stupisce più questa giovane, tante ne ha viste, almeno fino a che non incontra Adam, un affascinante vampiro che la mette con le spalle al muro per assicurarsi i suoi servigi nel corso di un processo che dovrà affrontare. Basterà la sua bravura a salvarlo?

Vi ho già parlato molte volte del mio conflittuale rapporto con i vampiri. Il tornado post-Twilight ha causato gravi danni ai libri sull'argomento portando nelle nostre librerie un numero sproporzionato di vampiri sdolcinati che non hanno niente di meglio da fare che innamorarsi di imbranate fanciulle mortali. Ho tentato svariate volte di rivalutarli, ma solo recentemente ho finalmente scoperto qualche titolo meritevole. Tra questi c'è Red Carpet, primo libro di un'originale duologia nata dalla penna dell'italiana Giorgia Penzo. Dopo aver letto questo libro mi sono in qualche modo riappacificata col genere, sollevata di scoprire che in fondo non tutto è perduto e che sono storie sui vampiri degne di essere lette. La protagonista, Elizabeth, rispecchia per molti versi i canoni della classica protagonista di chick lit: è una giovane donna in carriera, un avvocato in gamba, quotatissima e dedita totalmente al lavoro. I primi capitoli traggono decisamente in inganno, quindi non giudicate questo libro troppo in fretta: i piccoli dettagli di vita quotidiana, il tono frizzante, i riferimenti all'ufficio, ai vestiti e agli impegni ci fanno pensare all'incipit di un romanzo rosa. L'illusione dura poco però, basta che venga pronunciata la parola vampiro. Elizabeth vive in un presente alternativo in cui i vampiri vivono semplicemente in mezzo alla gente normale, non c'è nulla di segreto o di occulto, non nascondono la loro natura. Lei lavora proprio per uno di loro. La compagnia che l'ha assunta è gestita da un vampiro e il prodotto che vendono è l'immortalità. I loro clienti sono ricchi capi d'industria, annoiate mogli botulinate, grassi miliardari e figlie viziate abituate ad ottenere tutto ciò che desiderano. Sta a Lise controllare tutti i documenti e decidere quali richieste possono essere accettate. Insomma, il suo non è certo un lavoro come gli altri e occorrono una bella dose di sfrontatezza e nervi saldi per affrontarlo ogni giorno. Per lei non è un problema: è una donna forte, avvenente, piena di grinta, con una risposta pungente sempre in aguato sulla punta della lingua. Il suo capo Ryan è un uomo distinto, sempre molto pacato, un galantuomo di altri tempi, un perfetto uomo d'affari. Sono loro i personaggi principali, un uomo e una donna, un vampiro e un'umana, legati da un rapporto lavorativo che col tempo è diventato qualcosa di simile all'amicizia grazie alla stima reciproca e alla fiducia che provano l'uno nei confronti dell'altra. Niente di romantico, sia chiaro. Chi irrompe nel loro tranquillo idillio invece è Adam, un vampiro ben diverso da Ryan, meschino, crudele e manipolatore. Tra lui e Lise si sviluppa quel genere di rapporto amore/odio che porta non solo battibecchi scatenati, ma anche pensieri lussuriosi. Elizabeth sembra odiarlo, per la sua arroganza e la sua crudeltà, ma allo stesso tempo non riesce a non rimanere affascinata dalla sua avvenenza e dal suo modo di fare così carismatico. A quest'aspetto comunque è dato relativamente poco spazio e il tutto sarà probabilmente approfondito nel secondo capitolo. I personaggi sono valorizzati da una trama intrigante e da uno stile davvero ottimo, scorrevole e brillante. Ho trovato brillante l'idea dell'autrice di usare un tono molto frizzante e leggero, molto simile a quello tipico dei chick lit e dei romanzi rosa, per parlare di un argomento completamente diverso. Una delle cose che più ho amato è stata l'invenzione della leggenda mitologica che racconta come sono nati i vampiri, con rimandi alle divinità dei miti greci, una leggenda costruita così bene che sono perfino andata a controllare che non esistesse davvero tra le tante della mitologia greca. Mi sono piaciuti molto anche i riferimenti agli eventi storici del passato. Tutto è stato studiato nei minimi particolari. Il risultato è davvero notevole, è stato un piacere leggere questo libro. Se ha  conquistato perfino una come me, che con i vampiri non ci va troppo d'accordo, non potete non dargli una possibilità. Non vedo l'ora di leggere il seguito!                               Valutazione: Bellissimo!

La vita ha bisogno di magia e leggende, così come ne ha bisogno la morte. 
Se esistesse una spiegazione a tutto, l'uomo non sarebbe curioso e senza curiosità 
non c'è futuro per nessuno. Certe cose sono e rimarranno incomprensibili.

martedì 17 dicembre 2013

Giveaway #4: Scegli il tuo Natale e Vinci!

Buongiorno a tutti! Il Natale si avvicina! I preparativi sono iniziati, l'albero è stato montato, la nonna ha iniziato a sfornare tortellini fatti in casa, sciarpe e guanti sono stati tirati fuori dall'armadio. Le mie gattine hanno assistito alla costruzione del loro primo albero di natale con grande attenzione e hanno già preso d'assalto qualche pallina, ma per fortuna non hanno dimostrato l'instinto demolitore che temevo. Avete comprato i regali? Io sono ancora in alto mare, ma per fortuna non ho molte persone sulla mia lista! Con un giretto al centro commerciale e un paio di acquisti online dovrei cavarmela! I lati positivi di essere un'asociale lol Oggi sono felice di annunciarvi che ho preparato una sorpresina per voi che mi seguite, un piccolo giveaway per festeggiare il mio primo natale nella blogsfera e per ringraziarvi di essere qui con me!

Come partecipare?
Non volevo limitarmi alla solita estrazione, quindi ho vivacizzato un po' le cose. Ricordate che la settimana scorsa vi ho parlato dei miei film natalizi preferiti? Ebbene, saranno proprio loro i protagonisti di questo gioco. Ecco come funziona. Tra i cinque film che vi metto a disposizione dovete sceglierne uno, quello che vi piace di più, quello che vi piace di meno, quello che vi manda le migliori vibrazioni fortunelle, fate voi, uno solo mi raccomando. Quando il giveaway terminerà sceglierò tramite un'estrazione del tutto casuale due di questi film, poi controllerò quali sono i partecipanti che li hanno scelti e tra loro estrarrò a sorte due vincitori, uno per ogni film, che si porteranno a casa un pacchetto composto da 6 ebook, quattro in italiano e due in lingua. Questi sono i film. Scegliete bene!:)

 

Regole per partecipare
- Diventare follower del blog
- Lasciare un commento con il film scelto e la vostra mail 
Facoltativo
- Condividire il banner se avete un blog
- Seguire la pagina facebook e l'account twitter
- Condividere l'iniziativa sui vostri blog e/o social network 


 <a href="http://ilibrisonounantidotoallatristezza.blogspot.it/2013/12/giveaway-4-scegli-il-tuo-natale-e-vinci.html" target="_blank"><img src="http://i40.tinypic.com/fb9kly.png" border="0" alt="Image and video hosting by TinyPic"></a>


Per finire vi presento i premi in palio. Sono tutti titoli recenti, un mix di romance e fantasy. I due vincitori riceveranno due pacchi di ebook differenti tra loro. Se il vincitore lo desidera i due ebook in lingua possono essere sostituiti con altri due in italiano presi a scelta dall'altro pacco.

Vincitore #1

  Vincitore #2
 
 Avete tempo per iscrivervi fino al 26 dicembre!

lunedì 16 dicembre 2013

Clock Rewinders #34

Torno con la rubrica ideata da On a book bender e 25 hour books: un riepilogo della settimana appena trascorsa con le novità più interessanti della blogosfera!
I libri sono un antidoto alla tristezza
Tascabile è bello: nuovi titoli economici
• Dal libro al film: La ragazza di fuoco
Anteprima libri stranieri: cinque nuovi titoli
Random: 5 film da vedere a Natale
• Cover Details: un dettaglio rosso
• Anteprima: Camera 101 di Enea Tonon
• Recensioni: I segreti di Coldtown (4) Keep Me Ghosted (3½)   


I post più interessanti della settimana
• Giveaway: Xmas Giveaway su La tana di una booklover, Commenta e vinci Le stanze buie su Diario di una dipendenza, Giveaway for you su Il giardino delle rose
15 libri da regalare a Natale di Il profumo delle pagine stampate
• Le ragazze di Book Whisperer hanno organizzato il Christmas Bingo
• Daydream torna a parlare delle serie infinite, stavolta quelle che vorrebbe leggere
• Recensione: Wool di claudina, Raven Boys di Mr Ink, Non cercarmi mai più di Silvia, Il segreto della notte di Penny, Le coincidenze dell'amore di Mel
 
Le mie letture della settimana

La canzone della settimana
  

Il film della settimana 
Nell'attesa di andare a vedere il secondo film de Lo Hobbit, ho approfittato della replica in tv per rivedermi il primo capitolo de Il signore degli anelli. Con questa serie ho un rapporto di amore/odio. Adoro la storia, i film, gli effetti speciali, le ambientazioni, (Aragorn!) e tutto il resto, ma nonostante i mille tantativi ancora non sono riuscita a leggere l'opera di Tolkien. Una volta il libro mi è perfino finito in una bacinella d'acqua. Lo so, ancora rabbrividisco. Il destino impedisce questa lettura. Ma so che un giorno ce la farò, e quel giorno voglio che Aragorn in persona mi inviti a cena fuori lol Per chi non lo sapesse questa storia segue le avventure di Frodo, un giovane Hobbit, diretto con un gruppo di valorosi amici alla volta di Mordor con l'obbiettivo di distruggere un anello potentissimo e pericoloso. Il viaggio non è certo una scampagnata e oltre a dover affrontare montagne, paludi e grotte tenebrose, se la dovranno vedere con le terribili creature che vivono quelle terre e con gli emissari si Sauron, che vuole l'anello per sè. Una storia epica. Da vedere! (E da leggere, se ce la fate!)

domenica 15 dicembre 2013

Anteprima #7: Camera 101 - Enea Tonon

Buona domenica a tutti! Visto che ho dovuto slittare il GdL di Cinder a dopo le feste (mi raccomando però, vi aspetto in tanti!) sto organizzando un piccolo giveaway natalizio! Spero che l'idea vi piacerà e che parteciperete in tanti ;) Intanto vi presento un nuovo libro che potete trovare sia in italiano che in francese nei cataloghi Mondadori, Feltrinelli, Hoepli, Rizzoli, Amazon, Kindle e molti altri!

Titolo: Camera 101  
Autore:  Enea Tonon 
Editore: Auto-pubblicato
Pagine: 86

Prezzo: 1.99 Euro

Trama: Oltre il piacere, si snoda la vera storia dell'amore sadico, che una giovane donna crudele, vive senza regole né scrupoli. Con gelida determinazione, cerca l'estasi dei sensi attraverso la sua lucida brutalità, convinta che il piacere sublime sia quello spietato, in cui il proprio esercizio della cattiveria sia reso del tutto possibile e completamente disponibile. Ritiene che il piacere sia possente, determinato e dilagante, perché scritto nel DNA, mentre l'amore è invece un sentimento debole, che trova le sue origini in ambito culturale

L'autore: Enea Tonon nasce a Pozzuoli il 20-08-1945. Subito la sua famiglia emigra in Francia, dove trascorre l’infanzia a Saint Marie Aux Mines, un piccolo paese alsaziano, e la sua lingua madre sarà il Francese. Imparerà l’italiano quando torna in Italia, all’età di nove anni, poiché in casa la madre parlava napoletano e il padre veneto e niente italiano. Impara molto presto a leggere e a sei anni, ruba i libri gialli che il padre nasconde sotto il materasso, per leggerli avidamente di nascosto, e ancora ricorda alcuni titoli: Malaise a Milan, La fournaise infernal, La nuit des espion, les rats du Tamige. Probabilmente quelle letture hanno generato in lui il desiderio di scrivere e a quattordici anni completa un primo romanzo giallo, poi un articolo sugli orrori della guerra d’Africa, un saggio su De Sade, e infine un secondo romanzo a diciassette anni.Quest’ultimo romanzo è inviato all'editrice GEI (Grandi edizioni internazionali) di Roma, che chiede un incontro a Roma e decide di pubblicarlo. Deve solo fare le bozze e poi sarebbe stato pubblicato ma, la vita decide diversamente e dopo aver stracciato tutto, lascia la famiglia a diciotto anni e da allora non ha più voluto scrivere nulla. Trascorre l’adolescenza nel veneto, poi all'età di diciotto anni, va a vivere da solo a Napoli, dove risiederà fino a trentatré anni, e infine si sposta in Emilia, dove ora risiede. Lavora nel settore tessile da sempre e negli ultimi venti anni, la sua professione in tecnologia tessile, lo porta a viaggiare di continuo, prima in Italia e poi in altri paesi lontani. Tra un viaggio e l’altro, trascorre circa un anno in India e un altro in Iran, e tra i paesi in cui ha lavorato per tempi più brevi, c'è l’Argentina, il Messico, l’Uruguay, la Russia, la Turchia, la Spagna e altri. Camera 101 – L’osceno è la radice del piacere – è il primo lavoro, al quale ne seguiranno altri due.