martedì 23 aprile 2013

RECENSIONE: Chi ama torna sempre indietro - G. Musso

Titolo: Chi ama torna sempre indietro
Titolo originale: Seras-tu là?
Autore: Guillaume Musso
Editore: Sonzogno
Pagine: 319
Prezzo: 17,50 Euro
Anno: 2007 


Trama: Elliott è un uomo di successo. Sessantenne, è un chirurgo di fama, vive a San Francisco e la sua vita privata ruota tutta attorno all'adorata figlia Angie. Un'unica ombra in questo quadro perfetto: Ilena, il suo grande amore, lo ha lasciato solo trent'anni addietro, morendo in un tragico incidente. Un dolore immenso che nemmeno il tempo ha saputo lenire. Per una strana combinazione di eventi, un giorno gli viene data l'occasione di tornare indietro negli anni Settanta, quando era un giovane medico ambizioso e idealista, entusiasta della vita e del proprio lavoro, e perdutamente innamorato. Immerso in quel magico momento di felicità, Elliott si confronta con il passato vivendo intensi momenti di rimpianto e di passione. Purtroppo una scelta dolorosa lo attende:ora sa che un suo semplice gesto potrebbe salvare Ilena e modificare per sempre il corso di quel destino crudele, ma compierlo significherebbe dover rinunciare all'altro grande amore della sua vita: la figlia...

 Recensione
Il mio primo incontro con questo autore non è stato dei migliori: ho avuto la sfortuna di conoscerlo tramite uno dei meno riusciti tra i suoi romanzi,ovvero 'Perché l'amore qualche volta ha paura' che,lo confesso, è uno dei pochi libri che ho abbandonato senza finirlo. Gli ho dato una seconda possibilità con 'La ragazza di carta' e sono felice di averlo fatto perchè si è riscattato alla grande e mi ha finalmente introdotto nell'universo dei suoi libri romantici e originali di cui fa parte anche quello che mi appresto a recensire. Il protagonista della storia è Elliott, un brillante medico sessantenne con una vita di rimpianti. Al ritorno da un viaggio si ritrova a possedere alcune strane pillole che a sentire chi gliele ha donate gli daranno la possibilità di esaudire il suo più grande desiderio: tornare indietro nel tempo per poter rivedere Ilena,il suo grande amore,morta 30 anni prima. Elliott prende una pillola,va a letto e si ritrova incredibilmente nel 1976, a tu per tu con un se stesso più giovane. L'unica cosa che vuole è rivedere Ilena un'ultima volta. Non vuole cambiare il passato e salvarla,perchè questo significherebbe impedire alla sua adorata figlia di nascere. Però quando il giovane Elliott scopre cosa le è successo fa di tutto per salvarla e stringe un patto con se stesso: salveranno Ilena, ma poi lui dovrà lasciarla e vivere la sua vita senza di lei così da non cambiare niente nel suo stesso futuro. Ho adorato questa storia. Musso ha un modo davvero particolare di raccontare l'amore. Sono rimasta letteralmente incollata alle pagine di questo libro e alla fine l'ho chiuso con un sorriso sognate e soddisfatto. L'elemento del viaggio del tempo ha dato un tocco di originalità a quella che altrimenti sarebbe stata solo una storia d'amore finita male. L'autore nonostante i continui salti temporali è riuscito a mantenere la trama chiara e lineare,senza confondere il lettore. La storia è assurda, ma i sentimenti sono reali. Chiunque sia stato innamorato davvero almeno una volta sa cosa significhi voler fare di tutto per la persona amata. Elliott ha perfino accettato di vivere una vita senza di lei pur di salvarla. Grazie ai sentimenti profondi che questo libro racconta l'elemento paranormale passa quasi in secondo piano, ci da la sensazione che una cosa così potrebbe capitare davvero se dietro c'è un amore potente e disperato. I personaggi sono ben costruiti e ben caratterizzati. Il protagonista Elliott appare in due versioni, a trent'anni e a sessant'anni, ma si capisce bene che i due sono la stessa persona perchè i tratti caratteristici appaiono in entrambi,sebbene talvolta smussati dal tempo e dalla sagezza dell'età, inoltre l'amore profondo che provano per Ilena è così disperatamente palpabile che è impossibile pensare che possa esistere un altro uomo al mondo che la ami così tanto. Ilena in realtà non appare poi così spesso, di per sè è una personaggio marginale, ma è il centro del mondo per Elliott e anche quando non appare si sente la sua presenza. All'inizio non l'ho amata moltissimo come personaggio,ma poi sono entrata in sintonia con lei e l'ho capita. Infine c'è Matt, l'amico fedele, il classico belloccio che rimorchia a destra e a manca senza voglia di impegnarsi davvero. E' stato interessare vedere come col passare del tempo sia maturato e sia diventato una brava persona nonostante all'inizio fosse da prendere a schiaffi. Il suo rapporto con Elliott è davvero profondo e l'origine della loro amicizia ci viene raccontata solo verso la fine: non voglio anticiparvi nulla, ma è sicuramente una delle scene che ho preferito e che mi ha fatto versare perfino qualche lacrimuccia. Elliott conosce sia Matt che Ilena nel bel mezzo di una terribile tragedia che come ha distrutto la vita di qualcuno ha invece salvato la sua facendogli conoscere un amico fedele e la donna della sua vita. Ho molto apprezzato anche i cenni ad eventi storici che sono stati fatti nel corso della storia,mentre l'Elliott giovane e l'Elliott vecchio piano piano si ricongiungevano nel tempo: l'11 settembre, la caduta del muro di Berlino, i presidenti che si sono susseguiti nel corso degli anni, l'assassinio di John Lennon, sono solo piccolo accenni, ma hanno reso il passare del tempo più concreto segnalandoci eventi che tutti conosciamo anche se non siamo vissuti negli stessi anni.L'unica pecca che posso segnalare in negativo e che gli è valsa la perdita della quinta stellina è il finale forse un po' troppo frettoloso e che mi ha lasciato in parte insoddisfatta perchè mi aspettavo una chiusura un po' più romantica e d'effetto. In un certo senso ci lascia liberi di immaginare cosa sucederà poi. In ogni caso lo consiglio caldamente, soprattutto a chi è stanco delle solite storie d'amore e cerca qualcosa di particolare, originale, diverso, ma comunque carico di sentimenti profondi! 
                                                                                                         Valutazione: Bellissimo!

Nessun commento:

Posta un commento