giovedì 8 giugno 2017

RECENSIONE | Tutto l'amore che mi manca di Emily Henry

Tutto l'amore che mi manca di Emily Henry
Autoconclusivo
Newton Compton (2017) | 416 pagine | 9,90 Euro

É l'ultima estate che Natalie passa a casa, prima di partire per il college, quando Nonna ritorna. É venuta a trovarla per anni, fin da quando era bambina, riempiendo le sue notti di incredibili leggende dei nativi americani, per poi sparire nel nulla, lasciandola con mille dubbi. Ora è tornata, proprio quando Natalie ormai credeva che non l'avrebbe vista mai più, proprio quando era quasi riuscita a convincersi che fosse stato solo il frutto della sua immaginazione, e insieme a lei misteriose visioni, in cui la realtà si distorce. Nonna non è invecchiata di un giorno dall'ultima visita e, seduta sulla solita sedia a dondolo con il suo sorriso serafico, ha per lei un ultimo racconto e un enigma ''Hai tre mesi per salvarlo'' le dice, prima di sparire, stavolta forse per sempre. Natalie non sa come interpretare le sue parole, ma la notte successiva, durante una partita di football, per un attimo tutta la folla sparisce, e l'unico a rimanere oltre a lei è un ragazzo, fermo nel bel mezzo del campo...  

Recensione
Ultimamente ho postato parecchie recensioni negative, quindi ci vuole una nota di colore! Per rischiarare questo cupo cielo grigio fatto di bocciature, vi parlo di un libro a dir poco meraviglioso, che sarà senza dubbio nella mia top ten del 2017. Lo aspettavo da tempo, avevo perfino messo in conto di leggerlo in inglese prima che arrivasse la notizia della pubblicazione in Italia, quindi le mie aspettative erano piuttosto alte. Ma niente, NIENTE, poteva prepararmi all'incredibile storia che mi sono trovata davanti quando ho letto Tutto l'amore che mi manca di Emily Henry (The Love That Split the World in originale). Alla fine, ho chiuso il libro (o meglio, il lettore ebook) totalmente senza parole, ammirata, entusiasta, completamente stravolta. Innamorata.  Non saprei definirlo o incasellarlo in un genere, e ciò che dirò in questa recensione sarà solo una piccola parte di ciò che penso, per evitare spoiler. Ma anche se potessi parlare senza freni, non riuscirei a rendere giustizia a questo meraviglioso libro, non riuscirei a trovare parole all'altezza.

Il suo punto di forza è sicuramente la trama. Complessa, articolata, studiata nei minimi dettagli. Non posso rivelarvi troppo, ma posso anticiparvi che si snoda in due universi alternativi, con linee temporali che si ingarbugliano e salti nel tempo. Mi ha trascinato come un fiume in piena, senza un attimo di respiro, sorprendendomi continuamente con colpi di scena mai banali o scontati. Originale, intenso. Mi ha lasciato senza parole come mi è capitato poche volte. Natalie è un'adolescente alle prese con un momento di grande cambiamento. Sta vivendo una profonda crisi personale, e dopo essersi a lungo interrogata sui suoi desideri, finalmente è decisa a portare avanti la sua vita non per compiacere gli altri, ma per sè stessa. Per questo ha rotto con il suo fidanzato storico, Matt, con cui ormai le cose andavano avanti solo per abitudine, e ha lasciato la squadra delle cheerleader, che ormai sentiva più come un obbligo. Tutto questo poco prima di partire per il college e sconvolgere la sua vita completamente. Il cambiamento più grande però, è l'inatteso ritorno di Nonna, questa figura enigmatica, affascinante e incomprensibile, che riempie le notti di Natalie fin da quando era piccola, raccontandole ogni volta una storia dalla mitologia dei nativi americani, da cui lei discende. Storie incredibili, capaci di incantare. Ho adorato questa parte. Non conoscevo praticamente nulla delle loro leggende e l'autrice è stata capace di inserirle in questo suo bizzarro mix con inaspettata armonia. Le leggende non sono solo storie, messe qui e là. Hanno un senso, sono parte integrante della storia di Natalie. Nonna racconta, ma fa anche attenzione che lei ragioni a fondo, perchè arriverà il giorno in cui quelle storie le serviranno. La situazione è surreale fin dalle prime pagine. Chi è questa donna? Perchè le appare? Sarà reale o solo frutto della sua fantasia? E cosa significano i suoi racconti? Nonna però è solo una delle tante cose bizzarre che accadono nella vita di Natalie, che inizia ad avere strane visioni. Prima sono piccole cose, una porta che le appare per qualche istante di un colore diverso dal solito, un negozio al posto di un altro, ma poi si fanno sempre più sconvolgenti e improvvise, corridoi pieni di studenti svuotati in un battito di ciglia, verdeggianti pianure con mandrie al pascolo dove prima c'era la città. E un interno campo da football gremito di gente all'improvviso vuoto, tranne un ragazzo sconosciuto, l'unico a parte lei nel silenzio irreale di quella visione.

Proprio questo ragazzo sarà il fulcro della storia. Una storia complicata, quella tra Natalie e Beau. Uniti dal destino, nonostante le loro vite viaggiassero su due rette parallele che non avrebbero dovuto incontrarsi mai. Uniti da un amore che va OLTRE. Oltre la vita e la morte, oltre il destino, oltre il tempo. Sono una delle coppie più belle che io abbia mai incontrato in un libro. Qualcuno ha criticato la loro storia perchè si sviluppa molto velocemente, e in effetti è così. Si trovano nel giro di qualche mese a provare un amore travolgente, profondo, ma la loro storia è talmente particolare, il loro legame è talmente intenso, che ho trovato tutto molto naturale. Non ho sentito forzature o esagerazioni, non mi sono fermata a chiedermi se fosse troppo presto per certe parole o certe emozioni. Natalie e Beau sono due pezzi di un puzzle tutto loro, mutevole e camaleontico, che per quanto possa cambiare forma, avrà sempre quei due pezzi legati e incastrati alla perfezione tra loro. Avranno sempre un posto speciale nel mio cuore. Sono così veri, meravigliosamente caratterizzati, e come loro anche ogni personaggio secondario, dal primo all'ultimo. Ma più di tutto, quello che questo libro mi ha trasmesso è stata la positività. Mi ha riempito di speranza, proprio in un momento in cui ne avevo bisogno. 

Se amate i buoni libri, quelli belli davvero, originali, diversi da qualsiasi altra cosa, impossibili da definire, se non vi spaventate davanti a chi osa cose nuove, bizzarre ma meravigliose, se cercate una protagonista femminile che brilli di luce propria, se volete  conoscere un amore che va oltre qualsiasi cosa, questo è il libro che fa per voi! Non mi limito a consigliarvelo, vi CHIEDO di leggerlo! Non ve ne pentirete!   
   
 Imperdibile!  

"Non conosci tutto. Non ancora, almeno. E quando vedrai le cose belle - e ti assicuro che ne vedrai, perchè ce ne sono tantissime - ti sembreranno molto più luminose di quanto appaiano al resto della gente, esattamente come l'abisso ti appare più scuro e più profondo, quando ci guardi dentro. Se resisti, se non ti dai per vinta, alla fine ti renderai conto che ne è valsa la pena. Tutti gli attimi che vivrai, tutte le tenebre che dovrai oltrepassare, ti torneranno utili, quando finalmente guarderai la luce."

1 commento:

  1. Dopo una recensione come questa come posso non leggere questo libro? È in WL e spero di recuperarlo in questa estate!
    💕

    RispondiElimina