lunedì 30 gennaio 2017

RECENSIONE: My True Love Gave To Me - Autori Vari

My True Love Gave To Me di Autori Vari
Raccolta di novelle
St. Martin Press (2014) | 321 pagine | 10,99 euro

Non è bello il Natale? La neve, le luci, le vetrine addobbate, i mercatini, le riunioni di famiglia, i baci sotto al vischio, le repliche dei film più belli in tv, i regali.. A Natale il mondo sembra più bello. A Natale tutto sembra più magico. Proprio il Natale è al centro di questa raccolta di novelle e fa da filo conduttore a dodici amatissimi autori YA che, sotto la guida di Stephanie Perkins, danno vita ad un concentrato di dolcezza e spirito natalizio da spargere sul mondo come una spolverata di neve per renderci tutti più felici. Amori che sbocciano, baci di mezzanotte, feste, alberi di natale, personaggi adorabili, un pizzico di magia ed ecco il perfetto mix per passare le vacanze di Natale a leggere vicino al caminetto acceso, bevendo una tazza di cioccolata calda mentre in tv passano tutti i classici Disney. Non sentite odore di neve? L'atmosfera è perfetta. Dodici storie, dodici autori, dodici ragioni per amare il natale, dodici motivi per innamorarsi. 

 Recensione
Durante le vacanze di Natale sono stata presa da uno slancio di spirito natalizio e ho deciso di dedicarmi ad una lettura a tema. La mia scelta è ricaduta su questa raccolta di novelle che riunisce dodici autori ya sotto la guida di Stephanie Perkins, un'autrice che ha saputo farmi davvero innamorare con i suoi libri adorabili. La raccolta contiene racconti tutti molto diversi tra loro, esplora diversi generi e diverse realtà, tutti uniti dal filo conduttore del Natale e delle feste. Parlarne in termini generali è piuttosto difficile, perchè ci sono stati racconti che ho amato alla follia, altri che ho apprezzato un po' meno, e altri ancora che proprio non mi sono piaciuti, quindi ho pensato di scendere nei particolari, dicendo qualche parola su ogni racconto e dando valutazioni singole, oltre a quella globale :3

Midnight di Rainbow Rowell ripercorre la storia di Noel e Mags attraverso i capodanni passati insieme, a partire da quello in cui si sono conosciuti. Ogni anno Mags spera che Noel la baci, ma c'è sempre qualcun'altra che si mette in mezzo. Si può essere più adorabili? Rainbow Rowell è una certezza ed è sempre un piacere leggerla (Fangirl a parte lol)

The Lady and the Fox di Kelly Link racconta dell'incontro di Miranda con Fenny, un misterioso uomo che nascosto nel loro giardino spia la riunione familiare. Anno dopo anno, Miranda lo incontra varie volte, ma lui appare solo il giorno di Natale, se nevica, per poi sparire misteriosamente. Una storia bizzarra, che in tutta sincerità mi ha lasciato piuttosto perplessa.

Angels in the snow di Matt de la Peña ha per protagonista Shy, un giovanotto povero in canna che sta passando il Natale lontano dalla famiglia perchè non ha abbastanza soldi per andare a trovarli. Come se non bastasse, sta passando le feste a fare il cat sitter a casa del suo capo. Nel palazzo conosce Haley, una vicina con i tubi dell'acqua fuori uso, a cui lui mette a disposizione la doccia in caso di necessità. Lei accetta, ma a patto che prima di ogni doccia loro condividano qualcosa, un ricordo, un segreto, qualsiasi cosa della loro vita. Li ho trovati francamente adorabili. Uno dei miei preferiti!

Polaris is where you'll find me di Jenny Han è la deliziosa storia di Natalie, una ragazza umana che da neonata è stata adottata da Babbo Natale. Ora adolescente, ha una gigantesca cotta per l'elfo Flynn ed è l'unica umana al Polo Nord. Mi è piaciuta molto, più di quello che pensavo, uno dei racconti più particolari della raccolta, ma avrei voluto fosse più lunga e che il finale fosse meno criptico.

It's a Yuletide miracle, Charlie Brown di Stephanie Perkins è probabilmente il mio preferito in assoluto. Marigold è un'aspirante animatrice al lavoro su un nuovo progetto in cui sta mettendo tutta se stessa. Quello che le manca è il doppiatore giusto e lei l'ha trovato. Si tratta di North, il ragazzo che lavora alla rivendita di alberi di Natale. Deve solo chiederglielo. Ma sconfitta dalla timidezza, Marigold finisce invece per compare un albero di Natale. Troppo adorabile!  Marigold e North insieme sono meravigliosi! Voglio anche io un North tutto per me *w*

Your temporary Santa di David Levithan ha per protagonisti Connor e il suo fidanzato, che viene incastrato da quest'ultimo a travestirsi da Babbo Natale. Cosa non si fa per amore! La storia è carina, il protagonista è dolce e imbranato, e la sorellina di Connor, Riley, è un amore. Levithan tratta spesso di tematiche omosessuali in genere, quindi era nel suo elemento. Molto carina.

Krampuslauf di Holly Black è probabilmente quella che mi è piaciuta di meno. Ruota intorno ad un gruppo di amiche che partecipa alla Krampuslauf, una sorta di festa natalizia a tema creepy dedicata ai Krampus, creature simili a diavoli che nella tradizione tedesca accompagnano Babbo Natale. Una delle ragazze frequenta uno impegnato e stalkera lui e la fidanzata senza ritegno, mentre la narratrice incontra un tipo bizzarro. Non lo so, confusa, strana. Bella premessa, ma sviluppata in modo poco interessante. Avrei eliminato tutta la faccenda dell'amica e mi sarei concentrata sul tipo bizzarro incontrato alla festa. Perplessa.

What the hell have you done, Sophie Roth? di Gayle Forman racconta di Sophie, che dalla grande New York si trasferisce in mezzo al nulla per frequentare l'università, l'unica università che le abbia offerto una borsa di studio, dopo che i suoi fondi universitari se ne sono andati per le cure della nonna.  Qui conosce Russel e scopre che in fondo non le è andata così male. Carino, ma niente di che.

Beer buckets and baby Jesus di Myra McEntire parla di Vaughn, un ragazzo un po' turbolento abituato a cacciarsi nei guai, che stavolta ha superato il limite dando fuoco alla chiesa. Per punizione, il pastore lo mette al lavoro allo spettacolo natalizio della chiesa e qui finisce per avvicinarsi molto proprio a Gracie, la sua bella figlia. Molto in stile I passi dell'amore insomma lol Carina e molto dolce.

Welcome to Christmas, CA di Kiersten White ha per protagonista Maria, una giovane fanciulla che vive in una città di nome Christmas. In California. Bizzarro no? Ogni tanto lavora nel diner di famiglia e qui conosce Ben, il nuovo cuoco, che sembra leggere il pensiero dei clienti e preparare per loro il piatto perfetto prima ancora che ordinino qualcosa. E non solo indovina sempre, ed è tutto buonissimo, ma riesce a riportare alla memoria dei clienti i ricordi più belli. L'ho trovato assolutamente adorabile. E Ben è l'amore *w*

Star of Bethlehem di Ally Carter è un altro dei miei preferiti! La sua protagonista fa uno scambio di biglietto in aeroporto con una ragazza sconosciuta. Invece di New York approda in Oklahoma, dove viene scambiata per Hulda, la ragazza di cui ha preso il posto, a cui assomiglia molto. Ad accoglierla ci sono Ethan, il ragazzo di Hulda, conosciuto con uno scambio culturale, e tutta la sua famiglia, che Hulda l'ha sempre vista solo in foto. Ethan le regge il gioco e la situazione si fa surreale ed esilarante. Particolare e un po' assurdo, ma meraviglioso. Mi è piaciuto un sacco!

The girl who waked the Dreamer di Laini Taylor chiude la raccolta, deludendomi un pochino. L'ambientaziona è quella dell'Isle of Feathers, dal sapore fantasy, dove è tradizione che i ragazzi per corteggiare la ragazza dei loro sogni lascino alla bella ventiquattro piccoli regali nel periodo dell'avvento. Neve si ritrova corteggiata dall'anziano reverendo già sopravissuto a svariate mogli e lo rifiuta, ma le minacce non si fanno attendere. Neve allora prega Wisha, il Sognatore, perchè la protegga e lui le appare. La storia è complicata e confusa, ma sarebbe un buon incipit per una storia più lunga.

Tirando le somme, una raccolta molto carina, con picchi in positivo e in negativo, come ci si può aspettare con tanti autori e tante storie diverse. Un libro perfetto per il periodo natalizio!

 Bellissimo!

"Ho bisogno che tu sia la mia persona. Ho bisogno di vederti. Di sentirti. Ho bisogno di te per restare viva. E ho bisogno che tu la smetta di baciare altre ragazze solo perchè sono vicine a te quando la palla cade." Raibow Rowell

"Marigold era lì..per un ragazzo. Cielo. Così suonava male, perfino nella sua testa. Non era lì perchè le piaceva, questo ragazzo che vendeva gli alberi di Natale, era lì perchè gli serviva qualcosa da lui. [..] Qualcosa di cui lei aveva bisogno che solo lui poteva darle. Aveva bisogno della sua voce.'' Stephanie Perkins

4 commenti:

  1. Spero tanto che prima o poi arrivi in Italia perché mi ispirava così tanto, oppure dovrei decidermi seriamente a provare a leggere in lingua ma dovrei prima ritrovare l'equilibrio che ho perso per strada visto che fatico, non so perché, a leggere già normalmente in questo periodo.

    RispondiElimina
  2. Sembra carino da leggere nel periodo natalizio, anche se preferisco i romanzi ai racconti, essendo i primi più approfonditi.

    RispondiElimina
  3. Sembra davvero un bel libro,speriamo arrivi presto qui in Italia!

    RispondiElimina
  4. Ti è piaciuto molto *_* speriamo arrivi in Italia così che anche noi poveri lettori che non leggiamo in lingua..possiamo apprezzarlo 😍

    RispondiElimina