mercoledì 11 maggio 2016

RECENSIONE: Tra le braccia di Morfeo - A.G. Howard

Titolo: Tra le braccia di Morfeo (Splintered #2)
Titolo originale: Unhinged
Autore: A.G. Howard
Editore: Newton Compton 
Pagine: 416      
Prezzo: 14,90 Euro
Anno: 2015


Trama: Alyssa Gardner è stata nella tana del coniglio e ha affrontato il Serpente. Ha salvato la vita di Jeb, il ragazzo che ama, è sfuggita alle macchinazioni dell’inquietante e seducente Morpheus e alla vendicativa Regina Rossa. Ora tutto quello che deve fare è prendere il diploma per realizzare il suo sogno e frequentare una prestigiosa accademia d’arte a Londra. Sarebbe tutto più semplice se sua madre, appena uscita da una casa di cura, non si comportasse sempre in modo eccessivamente protettivo e sospettoso. E se il misterioso Morpheus evitasse di farsi vedere in giro per la scuola e non la tormentasse proponendole una pericolosa missione, un’altra sfida al Paese delle Meraviglie, a cui lei, almeno in parte, appartiene…

Recensione 
Alyssa è tornata trionfante dal Paese delle Meraviglie e ora tutto sembra perfetto. Dopo il ritorno a casa di sua madre, che da anni era rinchiusa in manicomio, la loro può finalmente essere una famiglia normale e i suoi genitori possono rifarsi di tutti gli anni persi. Se solo lei non fosse sempre così protettiva, così preoccupata.. Anche con Jeb le cose vanno benissimo. La sua carriera sta decollando e insieme a lui Alyssa sta pianificando un futuro a Londra, dove vorrebbe trasferirsi per frequentare una famosa accademia d'arte. Se solo lei riuscisse a dirgli la verità su chi è in realtà, su cos'hanno passato insieme nel Paese delle Meraviglie prima che gli venisse cancellata la memoria.. E se solo non fosse tormentata dai strani sogni in cui Morpheus la trascina.. Le cose però sembrano precipitare sul serio quando Morpheus in persona fa il suo ingresso in città, fingendosi uno studente straniero. Con il suo carisma e il suo fascino riesce subito a conquistare tutti. Ma Alyssa sa che se lui è lì, è per lei. Un'altra sfida.. un'altra missione per il bene del Paese delle Meraviglie, una missione che non può rifiutare..

Dopo aver amato così tanto il primo libro della serie, temevo un po' questo secondo capitolo. Avevo paura soffrisse della 'sindrome del libro di mezzo', e che non fosse ugualmente bello e avvincente. Quante volte capita! Bè, i miei timori erano totalmente infondati! Questo secondo libro ha confermato tutto ciò che ho pensato della serie e della sua autrice dopo la lettura del primo libro. La parola migliore per definirli entrambi è G E N I A L E. La trama di questo libro è molto diversa da quella del suo predecessore, l'autrice è riuscita a renderlo intrigante, avvincente ed entusiasmante, senza ricadere in schemi e ripetizioni. Mentre il primo libro era ambientato principalmente nel Paese delle Meraviglie, stavolta rimaniamo per lo più nel mondo umano. Ma non crediate che per questo sia tutto tranquillo, perchè stavolta è il Paese delle Meraviglie ad andare da lei. Non solo Morpheus, ma anche Corniglio Bianco, Chessie e molte altre creature Netherling si avventureranno nel mondo umano per cercare aiuto (o creare problemi) perchè il Paese delle Meraviglie è in grave pericolo. La trama è brillante, avvincente, geniale. Inizia un po' in sordina, con l'illusione che fino a che siamo nel mondo umano niente di incredibile può accadere, e poi.. bum! Invece accade di tutto! Tornano tutti i vecchi personaggi e alcuni di loro si rivelano sorprendenti. Morpheus, come sempre, attira su di sè l'attenzione con il suo fascino magnetico. Nonostante tutto, continua ad essere difficile da inquadrare. E' chiaro che tiene ad Alyssa, ma lo fa in quel modo tutto suo, subdolo e macchinatore, per cui non sai mai se fa sul serio o se ha un secondo fine personale. E' un personaggio incredibilmente complesso, e per questo irresistibile. Il suo rapporto con lei in questo libro evolve molto. Se nel primo libro lei non si fidava di lui assolutamente e lo respingeva senza pietà, nel corso di questo libro arriva a fidarsi di lui, anche se sempre con quella punta di diffidenza necessaria a trattare con un Netherling. Si avvicinano molto, pericolosamente. Jeb però rimane l'unico ad avere il suo cuore. Loro due sono davvero dolci. Pianificano un futuro insieme, bisticciano per la gelosia e tutto il resto. Sono l'amore. Ma anche Jeb se la vedrà dura, e ancora una volta il suo amore per ALyssa sarà messo a dura prova. Tornano anche Chessie e Corniglio Bianco, indispensabili aiutanti sempre al fianco di Alyssa, la bella Regina Avorio, la temibile Rossa, che ancora non si arrende ed è decisa a tornare sul trono. In questo libro molta attenzione è data ai genitori di Alyssa, che si sono rivelati entrambi molto sorprendenti. Sono emersi fatti sorprendenti sul passato di entrambi, su come si sono conosciuti e innamorati e devo dirvi che questo è stato uno degli aspetti che ho preferito del libro e tra i colpi di scena più eclatanti. Sono rimasta assolutamente a bocca aperta! Dopo li vedrete entrambi sotto una luce molto diversa! L'autrice si è superata e si è riconfermata geniale! Come geniale ho trovato anche il finale! Mentre il primo libro è in qualche modo autoconclusivo, questo secondo capitolo termina con un terribile cliffhanger. Anzi, vi dirò che proprio il finale ha fatto guadagnare al libro il suo voto finale! Incredibile e sorprendente! Sono ancora una volta rimasta a bocca aperta! Quest'autrice non finisce mai di sorprendermi! Appena avrete finito di leggerlo vi butterete a capofitto sull'ultimo! Non potrete resistere! Se dico un'altra volta geniale inizio ad essere un po' ripetitiva, quindi concludo dicendovi: leggete questa serie, non ve ne pentirete!

Imperdibile!  

"Solo un artista. Hai dipinto la mia libertà con il tuo sangue. Solo uno skater. Per portarmi in salvo, hai attraversato in volo un abisso usando un vassoio da tè come skateboard. Tu non hai bisogno di magia, Jeb. Ti sei mantenuto fermo nella tua posizione a dispetto di tutto ciò che ci veniva scagliato addosso, usando solo l'ingegno e il coraggio umano. Sei il mio cavaliere. Non è rimasto altro da provare. Non a tuo padre, non a mia madre, non a Morpheus, non a me. Hai già dimostrato di essere il ragazzo che ho sempre saputo che fossi. Il ragazzo che amo."

4 commenti:

  1. Bellissima recensione..e con la tua ultima frase..accolgo calorosamente il tuo consiglio:-)

    RispondiElimina
  2. Complimenti per la bellissima recensione!

    RispondiElimina