martedì 30 gennaio 2018

Top Ten Tuesday #21: Ten Books I Can’t Believe I Read

Ciao a tutti! Oggi riprendo la rubrica Top Ten Tuesday con un tema molto interessante, ovvero libri che a distanza di tempo ci stupiamo di aver letto. Libri lontani dai nostri generi preferiti, che a volte ci hanno sorpreso in positivo e spesso invece ci hanno fanno pentire di aver messo piede fuori dalla nostra comfort zone, disastri preannunciati, curiosità che avrebbero dovuto restare tali o semplice masochismo.  

Quando new adult ed erotici hanno iniziato ad andare particolarmente di moda ho fatto un tentativo, per capire se effettivamente potessero piacermi. Purtroppo ho scoperto a mie spese che l'unica cosa che devo fare quando incrocio questi generi è fuggire lontano. Ancora non ci credo che ho avuto il coraggio di buttarmi su queste letture ahah Se vi piacciono buon per voi, ognuno legge ciò che vuole ovviamente, semplicemente non fanno per me, nonostante sia tutt'altro che bigotta. Due frustate e qualche parola volgare non mi impressionano, ma la pochezza della maggior parte delle trame sì. Nella mia esplorazione ho letto il primo libro della serie The Vincent Boys di Abbi Glines, che ricordo con orrore e raccapriccio per la volgarità e l'assurdità delle situazioni, l'immancabile Cinquanta sfumature di grigio di E.L. James su cui neppure mi esprimo, il banalissimo Easy di Tammara Webber, che oltre ad essere molto noioso tratta alcuni argomenti seri come stalking e stupro una superficialità disarmante e l'indimenticabile (per me) Mènage proibito di Lora Leigh, in cui in realtà c'erano delle buone scene di sesso, ma una situazione un po' troppo 'poliamorosa' per i miei gusti personali. Poi in camera propria ognuno fa quello che vuole, ci mancherebbe, ma per me è no lol
Ci sono serie che ho iniziato con puro spirito suicida. Tutti ne parlavano, chi bene e chi male, e la curiosità ha vinto sulla paura. Maledetta curiosità! Paper Princess di Erin Watt è stato una strage preannunciata, me la sono andata a cercare. Ho abbandonato i fratelli Royal senza rimpianti. Con Obsidian di Jennifer L. Armentrout sono suonati i campanelli d'allarme ma li ho ignorati, perchè i libri sugli alieni in linea di massima mi piacciono. Non stavolta. Ho retto solo due libri, poi ho gettato la spugna. La serie di Federica Bosco Mi piaci da morire urlava clichè e noia già dalla copertina, e il mio radar non si era sbagliato. Ma avevo trovato tutta la serie a 5 euro e mi sono lasciata tentare. Me la sono pure letta tutta, per principio. Ma chi me l'ha fatto fare lol 
 
E poi c'è il masochismo. Perchè dopo aver letto 4 o 5 libri di un autore molto amato e averli bocciati tutti, ti ostini a continuare a leggerlo? Io con Niccolò Ammaniti ho avuto questo genere di rapporto travagliato e non volevo arrendermi. Ma ad una certa mi sono chiesta 'Perchè?' e gli ho detto definitivamente addio. Il mio ultimo tentativo è stato con Che la festa cominci. Non parliamo poi del terribile periodo post-Twilight, con tutti quei libri sui vampiri e i lupi mannari uno la fotocopia dell'altro. E io che ci ho pure provato. Di Evenight di Claudia Grey ricordo la noia devastante. E infine c'è la categoria 'Meglio abbandonare una serie a metà che ridursi così'. Io non lo so cosa mi ha dato la forza di arrivare fino a The One, terzo capitolo della serie di Kiera Cass. Penso sia stato il mio spirito trash. Avrei dovuto mollare prima, ma tutto il trash che trasudava questa serie mi ha ammaliato. Però mi sono rifiutata di leggere l'epopea della figlia nei libri successivi. Ho dato fin troppo.
 E voi? Quali sono i libri che vi fanno pensare 'Ma cos'avevo per la testa in quel momento'? lol

5 commenti:

  1. 50 sfumature l'avrei inserito anch'io, ma non l'ho fatto per non essere troppo scontata xD

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E' un classico, penso che sia sulla lista della disperazione di molti lettori ahaha

      Elimina
  2. Ti accompagno nello spirito suicida dicendoti che io l'anno scorso mi sono letta tutta la serie di After di Anna Todd. xD

    RispondiElimina
  3. Per gli erotici ho capito che anche io devo fuggire lontanissimo ahahahah ci ho provato, ma proprio no!

    RispondiElimina