martedì 3 gennaio 2017

Random #36: il meglio e il peggio del 2016!

BUON ANNO! Come avete passato l'ultimo dell'anno? Avete festeggiato alla grande? Io ho organizzato una cenetta tranquilla con pochi amici e poi sono stata a Ferrara a vedere il bellissimo spettacolo pirotecnico al Castello *w* In questo primo post del 2017 voglio parlarvi un po' delle mie letture dell'anno passato e come al solito vi segnalo il meglio e il peggio in cui mi sono imbattuta! Quest'anno è stato molto positivo, parlando di libri, ho avuto pochissime bocciature e la maggior parte dei libri letti mi è piaciuta. Ne sono felice! Odio sprecare tempo con i libri brutti. Ma basta chiacchiere, fuori i nomi! *w* E fatemi sapere quali sono i vostri titoli preferiti e quelli che invece vi hanno deluso!

 
Il meglio del 2016

Inizio con quello che probabilmente è stato il migliore in assoluto: Winter di Marissa Meyer, quarto capitolo delle Cronache Lunari. Come sapete, amo alla follia questa serie *w* La considero una delle migliori in assoluto, una delle mie serie del cuore. E' stato un colpo di fulmine fin dall'inizio e libro dopo libro l'autrice si è rivelata sempre più geniale. Il mondo che ha creato, i personaggi che ha costruito, la trama che ha intessuto, appassionante, originale, con elementi provenienti dalle favole rielaborati con grandissima fantasia.. a costo di ripetermi, semplicemente geniale. Il finale l'ho trovato assolutamente perfetto. Per fortuna ho trovato di che consolarmi dopo essere arrivata alla fine: i due volumi extra della serie: Fairest, lo sconvolgente prequel dedicato alla Regina Levana, e Stars Above, che raccoglie tutte le novelle uscite online durante la pubblicazione più altre inedite. Incredibili entrambi. Di solito le raccolte di novelle non mi fanno mai impazzire, ma la Meyer è capace di vera genialità anche in poche pagine. Sono una più bella dell'altra!  *^* Io ve la consiglio sempre, se non l'avete fatto, leggetela!

Un autore che ormai appare in tutte le mie classifiche di fine anno è Rick Riordan. E quest'anno non con un solo libro, ma con due! Uno è La spada del guerriero, il primo capitolo della serie Magnus Chase e gli dei di Asgard, che mi è piaciuto davvero tantissimo. Un mondo tutto nuovo, nuovi dei, nuovi personaggi e tanta ironia. Un nuovo inizio spumeggiante! Ho letto anche il secondo capitolo, ma rispetto al primo l'ho trovato un pochino sottotono. Non che non mi sia piaciuto, anzi, però non mi ha preso come il primo (anche se l'ultimo capitolo vale da solo tutto il libro!). L'altro libro che invece finisce in questo post è l'attesissimo ritorno di Percy e dei suoi colleghi, rappresentato da L'oracolo nascosto, primo capitolo di Le sfide di Apollo. Epico. Geniale. Incredibile. Non ho parole.

Parlando di nuovi autori e debutti, il primo nome che mi viene in mente è quello di Joshua Khan, che quest'anno è approdato in libreria con il suo primo libro Shadow Magic, inaugurando una nuova epica saga per ragazzi che promette scintille. Mi ha fatto innamorare perdutamente grazie alla storia avvincente e appassionante e al worldbuilding originale e pieno di magia. Meritano una menzione anche le bellissime illustrazioni. Un'altra nuova autrice che con il suo libro di debutto mi ha fatto letteralmente impazzire è Melinda Salisbury, con The Sin Eater's Daughter. Un fantasy pieno di emozioni, colpi di scena, intrighi e con un'ambientazione pazzesca. E vogliamo parlare della copertina? Spero tantissimo che questo libro arrivi anche da noi perchè merita!

Una combo anche per A.G. Howard! L'anno scorso tra i migliori era finito il suo libro d'esordio, Il mio splendido migliore amico, primo capitolo della serie Splintered, quest'anno lo seguono a ruota il secondo e il terzo della trilogia, Tra le braccia di Morfeo e Il segreto della regina rossa. Questa serie mi ha folgorata! Credo sia uno dei retelling più geniali in circolazione! L'autrice ha preso la storia di Alice nel Paese delle Meraviglie e l'ha trasformata in qualcosa di incredibilmente inquietante ma allo stesso tempo affascinante, ipnotico, magico. Nessun scivolone, nessuna battuta d'arresto. La perfezione. Non vedo l'ora di leggere qualche altro libro di questa donna.

Ultimi due titoli di questa carrellata piena d'amore. Ultimamente sono stata impegnata con la serie del Cimitero dei Libri Dimenticati di Carlos Ruiz Zafon. Ho riletto i primi due, bellissimi, e ho letto per la prima volta il terzo, Il prigioniero del cielo. Meraviglioso. Zafon non delude mai, non c'è altro da aggiungere. La sua genialità è un gradino sopra a tutti. Infine, c'è una serie che  ho letto tutta d'un fiato: Paper Magician di Charlie N. Holmberg. Il primo libro in particolare è stato il mio preferito, ma il terzo gli si avvicina. Bellissimi personaggi, ambientazione affascinante, ma sono rimasta rapita soprattutto dall'originalità della magia che prende vita in questo mondo, poetica, piena di sfaccettature e utilizzi. Una magia degli elementi, ma non quelli classici naturali, bensì quelli artificiali, come carta, vetro, plastica e così via. Un'idea davvero meravigliosa per una serie assolutamente da leggere! 

 
Il peggio del 2016

Ed eccoci sulle note dolenti, che per fortuna non sono molte. La bocciatura più eclatante probabilmente è quella subita da I Love Shopping a Las Vegas, ennesimo capitolo dell'infinita serie di Sophie Kinsella. La serie era divertente e carina all'inizio, ma ormai è giunta al capolinea, non c'è difesa che regga. Irritante e banale. Ormai l'adorabile Becky è diventata una caricatura di sè :/ Ancora più irritante è stata la lettura di My Invisible Boyfriend di Susie Day, che parte bene e circa a metà inizia ad affondare miseramente, trascinato a picco da una protagonista scema, infantile e irritante e da un mix letale di clichè.       

Bocciature un po' meno catastrofiche. Due libri di cui ho apprezzato alcuni aspetti ma che non sono riusciti a guadagnare una piena sufficienza. One di Sarah Crossan racconta ua storia molto delicata che ha per protagonista una coppia di gemelle siamesi unite dal bacino in giù. Il libro ha una media altissima su Goodreads, ma nonostante la storia toccante e le protagoniste adorabili, a me proprio non è piaciuto Inoltre è scritto in modo bizzarro, una sorta di verso libero, e per questo ho trovato la lettura molto lenta e pesante. Tutta la verità su Gloria Ellis di Matyn Bedford è stata invece una lettura veloce e tutto sommato piacevole, ma come storia è un po' senza capo nè coda e mi ha lasciato fortemente perplessa. INoltre ho odiato atrocemente la protagonista. L'avrei presa a schiaffi dall'inizio alla fine. Non ci siamo.

Ho pensato a lungo se inserire Harry Potter e la maledizione dell'erede tra i peggiori, e alla fine ho deciso di sì. Parlando di voti, la sufficienza la raggiunge, ma ha deluso tanto. Alla fine mi sono goduta la lettura e mi ha fatto piacere incontrare i vecchi personaggi e tornare ad Hogwarts. Il fattore nostalgia è un elemento importante durante questa lettura. Mi si è sciolto il cuore. Ero felice di essere di nuovo a casa. Però. No, troppe cose assurde, troppe banalità, troppe scelte azzardate o senza senso. Troppo fan fiction, in soldoni. Personaggi snaturati, regole del mondo magico completamente ignorate o stravolte, banalità di ogni genere. Se l'avessi letta su EFP o Wattpad non ci avrei visto niente di male, ma così, pubblicata, sotto gli occhi del mondo intero, non è una storia assolutamente all'altezza. Non lo considero l'ottavo libro, tutto qui. Di sicuro al teatro rende meglio. Non un fallimento completo, ma di certo molto lontano da ciò che speravo.

6 commenti:

  1. Anche io ero indecisa per quanto riguarda Harry Potter e la maledizione dell'erede...non mi è piaciuto ma la nostalgia certe volte la fa da padrone ^^

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Eh è stato complicato decidere :/ Harry è Harry ma inizialmente pensavo peggio, dopo aver letto qualche spoiler, lo ammetto. La lettura è stata leggera, veloce e piacevole, ma ci sono troppe cose che non mi sono piaciute. Quindi una promozione stiracchiata alla fine :/ Una grande delusione di certo.

      Elimina
  2. Mi fa davvero piacere che le cronache lunari abbia un degno finale. Amo anche io moltissimo questa serie ma non essendo molto ferrata con l'inglese devo aspettare che Winter esca in italiano per poter finalmente leggerlo. Concordo anche sulla bellezza della serie del "Mio splendido migliore amico" e sui libri di Rick Riordan che sono sempre uno spasso. E soprattutto concordo assolutamente che Harry Potter e la maledizione dell'erede stia bene tra i libri peggiori, che delusione è stato! D:

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Cronache Lunari è la perfezione assoluta *_* Sono contentissima che dopo lo stop durato tanti anni ora pare che le cose si siano smosse :) Il top sarebbe se arrivassero anche Fairest e Stars Above, che nonostante siano volumi secondari sono ugualmente importanti a mio parere, per comprendere la nostra super cattivona e la sua genesi e anche perchè in Stars Above c'è un importante epilogo della serie con un matrimonio :3 Incrociamo le dita!

      Elimina
  3. Non sai quanto mi fa piacere che Winter sia un degno capitolo finale! Non vedo l'ora di averlo fra le mie mani *-*
    Concordo sulle letture migliori dell'anno, soprattutto per quanto riguarda la saga di Rick Riordan. Amo quell'uomo, oramai è assoldato.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Aspetto con ansia che Winter arrivi da noi! Ormai è la mia serie del cuore :3 Spero che porteranno da noi anche Fairest e Stars Above perchè sono meravigliosi! :)

      Elimina