mercoledì 15 aprile 2015

RECENSIONE: Percy Jackson racconta gli dei greci - Rick Riordan

Titolo: Percy Jackson racconta gli dei greci  
Titolo originale: Percy Jackson's Greek Gods 
Autore: Rick Riordan  
Editore: Mondadori  
Pagine: 439        
Prezzo: 18 Euro     
Anno: 2015

Trama: Non credevate che la mitologia greca potesse essere così divertente? Certo, fino a oggi non l'avete ascoltata dalla voce di Percy Jackson, che da semidio ha uno sguardo privilegiato sugli abitanti dell'Olimpo e può permettersi di scrivere capitoli come "Tutti pazzi per Afrodite", "Zeus ammazza tutti", e "Dioniso conquista il mondo grazie a una bevanda rinfrescante". Dissacrante e pronto alla battuta come sempre, ma anche preciso e accurato nel racconto dei miti greci più famosi, Riordan ha scritto un'opera che piacerà non solo ai numerosissimi fan di Percy Jackson, ma anche ai loro genitori e insegnanti!

Recensione 
Pensavate di conoscere tutto sugli dei greci? Vi sbagliavate! In questa divertentissima raccolta Percy Jackson, semidio figlio di Poseidone, ci svela i segreti di famiglia dal suo personale punto di vista. Dalla creazione del mondo e l'avvento dei titani alla prima apparizione degli dei e la loro presa del potere. Inutile dire che se ne vedranno delle belle! Sapevate per esempio che Crono era il più piccolo dei suoi fratelli titani e nonostante questo fu proprio lui a detronizzare il padre? E sapevate che nel timore gli succedesse la stessa cosa, aveva poi divorato tutti i suoi figli e che anche stavolta fu l'ultimo nato, Zeus, a salvare capre e cavoli? Ed eravate a conoscenza del fatto che la prima dea ad apparire fu Estia, nonostante non sia tra le più famose? E che i dodici bellissimi troni degli dei sono stati fabbricati da Efesto, che però aveva truccato quello della madre Era in modo che la soffocasse con delle funi in eterno per vendicarsi del fatto che lei lo aveva rifiutato e abbandonato? Bè questo è niente. Praparatevi a storie di passioni folli, amori incestuosi, tradimenti, stupri, sangue e vendetta. E no, non è Game of Thrones. E nemmeno un programma di Real Time.

Solo una parola: geniale. Ed esilarante. Ok sono due. Mi tocca inventare una parola nuova: genilarante. D'ora in poi definirò così Rick Riordan. Anche perchè ormai mi sono sperticata a tal punto di complimenti nei suoi confronti, che non mi resta che inventare parole nuove per esternare il mio amore e la mia ammirazione verso di lui *lancia biscotti* Sono una grande appassionata di mitologia greca e ho letto molte raccolte di miti simili a questa, alcune più seriose, scritte da professoroni in materia, altre più simpatiche, che giocano sull'ironia per avvicinare una gamma più ampia di lettori. Questo libro fa parte sicuramente di questa seconda categoria, anzi, ne è il re indiscusso. Sapevo già che sarebbe stata una lettura piacevole, ma Rick Riordan è riuscito davvero a stregarmi. E io che ancora me ne stupisco. Oltre all'ironia e la simpatia che contraddistinguono tutti i libri di questo autore, ciò che mi è più piaciuto è il fatto che non si limita a raccontare i soliti tre miti che tutti conosciamo, come fanno la maggiorparte delle raccolte, ma va a scavare più a fondo e ci parla anche di personaggi ed eventi più sconosciuti. Per esempio io ho letto diverse volte i miti riguardanti l'origine del mondo, Caos e Gea e i loro figli titani, ma l'unico dei dodici titani di cui sapevo qualcosa era Crono, mai nulla sugli altri, e mi ero fatta l'idea che di base fossero tutti brutti e cattivi come lui (Hercules della Disney non ha aiutato, in effetti) invece non è così: vengono presentati uno a uno, ci viene raccontato qualche anedotto riguardante matrimoni, figli e cose di questo genere, e in fondo non sono così male. Insomma, ricordiamo che Zeus ne ha combinate di cotte e di crude. Bisogna ridimensionare un po' il concetto di buono e cattivo con loro lol Comunque, dopo qualche capitolo dedicato all'origine e ai titani, si passa a parlare degli dei veri e propri: ad ognuno di loro viene dedicato un capitolo che ne racconta le origini e presenta gli anedotti più interessanti. Anche in questo caso l'autore è riuscito a scovare episodi che non mi era mai capitato di leggere. Per esempio sapevo pochissimo di Estia, che insieme ad Ade è l'unica dei figli di Crono a non far parte dei dodici Olimpi, nonostante sia stata la prima dea mai apparsa, così come anche di Dioniso, Ermes ed Efesto, sempre un po' snobbati. Per non parlare poi di tutti i trucchetti che gli dei hanno trovato per copulare con dee e mortali che non erano molto entusiaste della cosa. Ci si potrebbe scrivere un libro solo su questo, e infatti ho trovato molti anedotti che non avevo mai letto. Per esempio sapevate che Persefone (la moglie di Ade) è nata dopo che Zeus ha stuprato Demetra sotto forma di serpente? Non c'era da stupirsi che la poveretta fosse leggermente protettiva verso la figlia. Zeus era decisamente un campione di questa specialità 'olimpica' *risate registrate* ma pare che il record del maggior numero di figli semidei lasciati in giro per il mondo fosse di Poseidone. E chi l'avrebbe detto? Ma Zeus era sicuramente il più fantasioso: si è trasfomato praticamente in qualsiasi cosa! Un altro tema ricorrente è la vendetta. Gli dei sono vendicativi. Verso gli umani e ancora più tra di loro. Esistono moltissime storie di gente finita male per aver fatto incazzare un dio: c'è chi si è vantato di essere più (inserire aggettivo a scelta) di un certo dio, chi li ha oltraggiati dimenticando di fare le giuste offerte, chi è stato pizzicato ad amoreggiare con chi, o dove, non avrebbe dovuto..e la lista è lunga. Ma non c'è niente da fare, i miti greci hanno sempre il loro fascino. Se poi sono raccontati con la voce inconfondibile di Percy Jackson, allora sono irresistibili! Lettura assolutamente promossa. Ottima per farsi due risate, ma allo stesso tempo acculturarsi un po' e fare contenti genitori e professori. Lo adorerete, sia che siate fan di Percy, sia che non lo abbiate mai sentito nominare (ma in tal caso, rimediate!)      Valutazione: ½ Bellissimo! 

"Nel caso non mi conosciate, mi chiamo Percy Jackson e sono un semidio – mezzo dio e mezzo mortale, figlio di Poseidone – ma non voglio dilungarmi su di me. La mia storia è già stata scritta in un bel po’ di libri di pura invenzione (ops, mi è scappata una strizzatina d’occhio), e io non ne sono che un personaggio (già, colpetto di tosse). Solo, siate clementi con me mentre vi parlo degli dei, d’accordo? Esistono almeno quaranta ziliardi di versioni dei miti greci, quindi non cominciate subito a dire: “Ehi, a me risulta in un altro modo, guarda che ti sbagli!”. Io vi racconto la versione che secondo me ha più senso. Giuro che non ho inventato niente."

4 commenti:

  1. Quanto ho amato questo libro, mi sono fatta un sacco di risate, io adoro la mitologia, come non si fa ad adorare Percy, ma scherziamo, so che a settembre dovrebbe uscire un libro simile ma su i miti tipo di Ercole, Perseo, gli Argonauti ecc.... non vedo l'ora! io personalmente ho adorato il capitolo su ADE .. poverino il più sfigato di tutti!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Si presto uscirà il libro gemello dedicato agli eroi, e non vedo davvero l'ora di metterci su le mani *_* Ma per me tutto quello che sforna Rick Riordan ormai è oro :) Hai ragione su Ade, poverino D:

      Elimina
  2. XD Devo assolutamente leggerlo!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Leggilo, leggilo. Divertentissimo *_*

      Elimina