mercoledì 15 gennaio 2014

RECENSIONE: Il segreto della notte - C.J. Daugherty

Titolo: Il segreto della notte (Night School #2)
Titolo originale: Legacy

Autore: C.J. Daugherty
Editore: Newton Compton
Pagine: 382
Prezzo: 9,90 Euro
Anno: 2013


Trama: Dopo un anno complicato in cui ha lottato e sofferto, in cui ha dovuto separarsi da persone care e ha conosciuto la potenza dei suoi nemici, Allie ha perso fiducia nella vita. L’unico posto dove si sente a casa è la nuova scuola, la Cimmeria Academy. Qui vivono i suoi veri amici, pronti a sostenerla nelle difficoltà e a darle l’affetto e il calore familiare che ormai pensava di aver perduto per sempre. Ma la Cimmeria Academy non è il paradiso che sembra: oscurità e mistero ancora aleggiano tra antichi corridoi e un grave pericolo minaccia studenti e insegnanti. E c’è di più: Allie scopre che il segreto custodito tra le mura imponenti di questa prestigiosa accademia potrebbe riguardare anche la sua famiglia. Ma non potrà fare affidamento su nessuno, dubiterà dei suoi stessi sentimenti e dovrà raccogliere tutto il coraggio per cercare la verità, e per scoprire chi in realtà la sta tradendo. E qualcuno si farà seriamente del male…

Recensione
Allie torna alla Cimmeria dopo essere stata coinvolta in un rocambolesco inseguimento tra le vie di Londra. I pericoli che ha dovuto affrontare e il coraggio dimostrato le danno finalmente l'accesso alla Night School. A tormentarla non è solo la minaccia incombente di Nathaniel: prova una grande delusione nei confronti del fratello, è preoccupata per Jo, che più di tutti sta soffrendo per il tradimento di Gabe, è confusa nei confronti della sua famiglia, che tanto a lungo ha mantenuto segreti enormi. La consapevolezza che tra le mura dell’accademia ci sia un traditore la spinge a non fidarsi più di nessuno. Nemmeno di Carter. Cose orribili stanno accadendo alla Cimmeria. Non è più un luogo sicuro. 

La prima parola che mi viene in mente per parlarvi di questo libro è delusione, e lo dico con molto dispiacere. Ho adorato il primo libro di questa serie così particolare, un po' romance, un po' thriller, ambientata in un'accademia esclusiva e isolata dal resto del mondo. Ho amato la protagonista Allie, ho amato alla follia Carter (tanto che se non ricordo male nell'intervista della BBH l'ho inserito nella mia cinquina di personaggi maschili preferiti), ho adorato l'atmosfera un po' dark e un po' potteriana della Cimmeria e ho amato i misteri e gli intrighi disseminati generosamente nella trama. Il primo capitolo di questa serie mi aveva rapito avvicinandosi pericolosamente alle 5 stelline e una recente rilettura mi ha confermato ciò che avevo pensato all'epoca. Con il secondo libro c'è stata una brusca discesa. Pensate a quei grafici in cui la freccetta va su e su e poi si schianta verso il basso. Dopo un primo libro in cui alla nostra protagonista veniva tenuta all'oscuro di ogni segreto, mi aspettavo che stavolta arrivasse qualche grossa rivelazione, invece no. Tutti continuano a ripeterle che saprà la verità al momento opportunuo e le svelano solo piccoli dettagli qui e là, giusto per tenerla buona. Da un lato capisco questa scelta: la serie è composta da ben cinque libri, non possono certo rivelarci tutto ora, ma dall'altra non penso nemmeno sia giusto tirarla così lunga se non c'è un solida trama a reggere ogni capitolo. Alla fine della lettura siamo venuti a conoscenza di qualche dettaglio in più sull'antagonista Nathaniel e abbiamo scoperto qualcosa anche sulla storia familiare di Allie, ma non abbastanza. La storia da troppo l'impressione di essere un brodino annacquato, più che un bel minestrone. Se pensavate (come me, povera ingnenua!) che l'ammissione di Allie alla Night School mettesse fine ai segreti, vi sbagliavate. In realtà l'unica cosa che Allie fa in più è allenarsi nel combattimento. La Night School appare ancora come un'organizzazione cupa e misteriosa di cui non ci è dato sapere nulla, se non che forma tutti i più potenti leader del mondo. Un altro aspetto estremamente negativo a mio parere è il triangolo amoroso, un elemento che so bene essere caro agli autori YA ma che la maggior parte delle volte odio. Nel primo libro c'era stato solo un vaghissimo accenno in questo senso: Allie ha una relazione con Carter e prima di mettersi con lui ha frequentato per un po' Sylvain, ma la loro storia non era neppure decollata prima di finire. Mi stava anche bene. La situazione tra Allie e Carter sembrava stabile, un legame forte e maturo, e avevo archiviato Sylvain come un semplice incidente di percorso. Invece no, lo spettro del triangolo amoroso è tornato a tormentarmi. Carter è diventato molto più protettivo nei confronti di Allie, e non ha neanche torto, visti i guai in cui si caccia, ma lei ha tradotto il suo comportamento in una mancanza di fiducia nelle sue capacità. Il fatto che lui sia anche molto geloso non aiuta, ma lei invece di starsene tranquilla sembra quasi trovarci gusto nel farsi beccare in situazioni compromettenti con Sylvain. Il loro rapporto si incrina e il bel francesino è pronto ad infilarsi nella prima crepa. Quel che temo è che questo non sarà il primo passaggio di testimone. Allie è troppo insicura per prevederne le mosse. Spero che questo non sia l'inizio di un infinito tira e molla. Un ultimo appunto in negativo prima di passare ai lati positivi: il finale. Era così palese che stesse per succedere qualcosa di brutto che contiuavo a chiedermi come i personaggi non potessero rendersene conto da soli. Ma, non fraintendetemi, questo libro non è stato affatto una pessima lettura, solo che non è stato all'altezza del suo predecessore. E' ben scritto, intrigante, ma probabilmente soffre di quella che ormai conosciamo come 'sindrome del libro di mezzo'. Ci sono ancora tutti gli elementi che mi hanno fatto amare il primo capitolo: intrighi e mistero, uno sfondo affasciante e suggestivo, personaggi ben costruiti, tanta angoscia, sospetti dietro ad ogni angolo. Uno dei lati positivi è l'entrata in scena di un nuovo personaggio di cui mi sono follemente innamorata, Zoe. E' uno scricciolo di tredici anni, minuta quanto letale, un piccolo genio avanti anni luce i suoi coetanei sia sul piano intellettuale che su quello fisico, un soldato addestrato capace di metterti k.o. con una mano e allo stesso tempo di farti addormentare elencandoti i prodotti più coltivati in Uzekistan. E' anche assolutamente incapace di relazionarsi con chi ha intorno, ma in un modo talmente adorabile da essere irresistibile. Lei e Rachel sono sicuramente i miei personaggi preferiti della serie, insieme ovviamente a Carter. Il mio amore per lui è rimasto inalterato nonostante la storia stia svoltando a suo sfavore. Mi è piaciuto anche incontrare finalmente Christopher, il misterioso fratello scomparso, un personaggio molto ambiguo. Il suo affetto per Allie è evidente, ma visto che non conosciamo ancora tutta la verità su Nathaniel non possiamo sapere se davvero lui sia nel torto o se abbia in qualche modo ragione. L'incontro con lui comunque è servito a mettere ad Allie una pulce nell'orecchio e l'ha resa ancora più insicura e sempre più guardinga, e noi con lei. Spero davvero che il prossimo libro torni ad essere ai livelli del primo capitolo. Non perdo la fiducia!                                           Valutazione: ½ Non male

A volte si sentiva come se l'avessero portata via per caso dal suo schifosissimo mondo ordinario e l'avessero scaraventata nella vita di qualcun altro. Una vita in cui tutti erano in guerra. Al momento, lei era sotto tiro, ma non aveva la minima idea di chi stesse sparando. Tuttavia, cominciava a capire di chi poteva fidarsi.

5 commenti:

  1. Oddio 3 e mezza? ho aspettative altissime visto che il primo mi era piaciuto tanto!! :( devo ridimensionare il mio entusiasmo allora!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Eeh temo di sì :/ Anche a me il primo era piaciuto moltissimo. E' un peccato, speriamo si risollevi. Magari a te piace di più che a me :)

      Elimina
  2. A me il primo non era piaciuto granché perché il segreto che si nascondeva dietro tutta la storia alla fine non era quel botto che mi aspettavo. Pensavo di non leggerlo ma sono un po' curiosa lo stesso ^^

    RispondiElimina