domenica 8 settembre 2013

RECENSIONE: Il cimitero senza lapidi - Neil Gaiman

Titolo: Il cimitero senza lapidi e altre storie nere
Titolo originale: M is for Magic

Autore: Neil Gaiman
Editore: Mondadori
Pagine: 219
Prezzo: 15 Euro
Anno: 2007


Trama: Nobody Owens cade dal melo ai confini del cimitero, nel terreno sconsacrato dove sono sepolti i malvagi, e decide di donare una lapide alla strega che lo soccorre. Jack incontra un troll sotto il ponte della ferrovia e da quel momento la sua vita sarà legata a un terribile patto di morte. Un nobile cavaliere trova il Santo Graal nel salotto di una vecchina che non ha alcuna intenzione di spostarlo dal suo grazioso caminetto. Tra l'horror, il fantasy e il giallo hard boiled, undici racconti inediti per rabbrividire e sorridere. Racconti che, come scrive lo stesso Gaiman, sono "viaggi fino all'estremo opposto dell'universo che puoi fare con la certezza di essere di ritorno per l'ora di cena"

Recensione
Questo è un libro molto particolare perchè è una raccolta di racconti che Neil Gaiman ha scritto nel corso di più di dieci anni. L'antologia si apre con un'anteprima di 'Il figlio del cimitero' da cui prende anche il titolo, e poi prosegue con altri dieci racconti di cui alcuni assolutamente inediti ed altri già pubblicati nel 1993 nella raccolta Angels & Visitations, che non arrivò in Italia. Escludendo il capitolo dedicato a Bod, riportato poi identico nel libro che ho già recensito qui, vado quindi brevemente a parlarvi dei dieci racconti.
Ponte del Troll parla di Jack e del suo incontro con il troll che vive sotto il ponte. Nel corso della sua vita lo inconterà molte volte, ma promettendo di tornare in futuro riuscirà sempre a sfuggirgli fino al giorno in cui manterrà la sua promessa consegnandoglisi una volta vecchio.  Voto 3/5
Non chiedetelo a Jack ha per protagonista un giocattolo, una di quelle scatole a sorpresa con un buffo personaggio che esce una volta girata una leva. La scatola di Jack si trova in soffitta, sepolta in fondo ad un baule, e nessuno ci gioca perchè i bambini ne hanno un timore quasi reverenziale. Non si sa da dove venga, a chi sia appartenuto o dove finirà, ma anche dopo che la casa è stata abbandonata Jack continua ad aspettare che i bambini ritornino. Voto 2/5 
Come vendere il Ponte di Ponti prende vita intorno ad un fuoco presso cui sono riuniti alcuni membri del Club dei Furfanti, il più importante ed esclusivo club di malfattori dei Sette Mondi, intenti a parlare delle truffe ormai considerate banali e prive di classe, come vendere monumenti storici ad ignare vittime. Uno dei membri, Stoat, è di un'altra opinione perchè una delle sue più grandi truffe ha coinvolto proprio la vendita del celebre Ponte di Ponti. Con il suo racconto stupisce tutti i presenti. Voto 3/5
Ottobre sulla sedia ha per protagonisti i dodici mesi che, riuniti intorno al fuoco, a turno raccontano una storia. Certi, come Settembre, tendono un po' a ripetersi, altri, come Giugno, non hanno propriamente il dono della narrazione, ma quando arriva il turno di Ottobre tutti ammutoliscono per ascoltare la cupa storia di un ragazzino continuamente messo in ombra dai fratelli che decide di scappare di casa e che finisce per imbattersi nel fantasma di un suo coetaneo. Voto 4/5
Cavalleria racconta di un'arzilla vecchietta, la signora Whitaker, che tra le cianfrusaglie di un negozio dell'usato compra il Santo Graal a pochi centesimi. Il giorno dopo, e per molti giorni a venire, alla sua porta si presenta un giovanotto con addosso un'armatura: si tratta di Galahad, Cavaliere della Tavola Rotonda. L'uomo è alla disperata ricerca del Graal e le porta in dono grandi tesori di ogni genere, dalla Pietra Filosofale, all'Uovo della Fenice per convincerla a cederglielo in cambio. Ma stava così bene sul suo camino, che solo dopo diverse insitenze alla fine la signora cede. Voto 5/5
Il Prezzo sembra raccontato da Neil Gaiman stesso,con riferimenti alla sua carriera di scrittore e a lavori per la BBC, e ha per protagonista un gatto chiamato Gatto Nero che protegge la casa dell'autore, in cui è stato accolto, da una creatura che si presenta ogni notte. Finchè Gatto Nero è di guardia, li protegge e tutto va bene, se invece lui non c'è, iniziano ad accadere le peggiori sfortune. Voto 3/5
Come parlare con le ragazze alle feste parla di due amici molto diversi tra loro, timido e imbranato con le ragazze il primo quando sfacciato e sicuro di sè il secondo. I due vanno ad una festa con l'intenzione di incontrare qualche ragazza carina ma ben presto si accorgono che la festa non è una festa qualunque, e che le ragazze non sono proprio le solite ragazze. Voto 3/5
Avis Soleus ha per protagonisti i membri di un bizzarro club il cui scopo è assaggiare i cibi più strani e gli animali più rari e in via d'estinzione. Il loro nuovo obbiettivo è un uccello molto raro, ma gustosissimo, che vive in Egitto e risponde al nome di Avis Soleus. Il gruppo parte alla sua ricerca con grande entusiasmo, ma scoprinanno presto che mangiarlo crea qualche effetto 'collaterale'. Voto 5/5
Il caso dei ventiquattro merli è un giallo in vecchio stile in cui il detective protagonista viene ingaggiato dalla sorella di Humpty Dumpty, il famoso uovo della celebre filastrocca, per scoprire chi sia stato a spingerlo giù dal muretto causandone la morte. Voto 4/5
Istruzioni è l'ultimo racconto ed è una sorta di breve manuale che dà al lettore le istruzioni per muoversi non solo nei racconti appena letti, ma in generale nel mondo della fantasia e dei libri. Voto 3/5

Una raccolta davvero interessante, un po' inquietante e tetra, in cui si sente pienamente il tocco di Gaiman. I racconti si leggono tutti in un soffio, la lunghezza media è tra le quindici e le venti pagine, ma ce ne sono anche di più brevi o di più lunghi. Complessivamente mi è piaciuto molto. Un libro che non può davvero mancare sugli scaffali dei suoi fan più accaniti.   Valutazione:½ Non male

2 commenti:

  1. Devo decidermi a leggere qualcosa di Neil Gaiman!!!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ti consiglio qualsiasi cosa abbia scritto, è sempre fantastico *_*

      Elimina