martedì 24 settembre 2013

RECENSIONE: Ho sognato di te - Ben Sherwood

Titolo: Ho sognato di te
Titolo originale: The Life and Death of Charlie St Cloud
Autore: Ben Sherwood
Editore: Sperling & Kupfer 
Pagine: 281
Prezzo: 12 Euro
Anno: 2010

Trama: Da quando ha perso il fratellino Sam, Charlie ha scoperto di possedere il dono di vedere le persone in transito fra la terra e l'aldilà. Deve però restare nel villaggio sull'oceano Atlantico dove vive e dove Sam "torna da lui" ogni sera. Questa vita strana e solitaria viene sconvolta da Tess, una coraggiosa velista che però, dopo una notte d'amore, sparisce. E quando Charlie va a cercarla scopre che è scomparsa in mare da giorni e che, forse, l'ha solamente sognata. Ma lui non vuole crederci e decide di trovare Tess a ogni costo, ovunque sia..   

Recensione
Tutto inizia con un terribile incidente in cui rimane ucciso il più piccolo dei due fratelli St. Cloud. Anche il più grande rischia grosso, ma viene miracolosamente salvato. Dopo essere stato per qualche istante dall'altra parte però Charlie torna con una nuova capacità: vede gli spiriti dei defunti. Questo elemento paranormale da tutta un'altra piega alla storia. Chi pensava che fosse la solita storia melensa si sbaglia di grosso. Certo, l'amore è qualcosa che traspare in ogni pagina, ma non si tratta solo del classico amore romantico. Si parla soprattutto dell'amore tra due fratelli, che neppure la morte ha diviso. Charlie continua a vedere Sam e si incontrano ogni giorno al tramonto per allenarsi a baseball. Sono legati da una promessa che si sono fatti e niente può interferire. Charlie mantiene la sua promessa per tredici lunghi anni, sacrificando la sua vita, i suoi sogni e l'amore per stare vicino a suo fratello. Le cose iniziano a cambiare quando si innamora di Tess, un' intraprendende velista che sta per partire per un giro del mondo in solitaria. Charlie conosce così l'amore, quello vero, quello che non aveva mai provato per nessun altra. La loro è una storia d'amore struggente e romantica. Ma ben presto Charlie capisce che non può vivere così, che presto o tardi sarà costretto a rinunciare a lei per non perdere Sam per sempre. O forse è ora di lasciarlo andare e vivere davvero la sua vita..

Inizio dicendo che questo è uno dei miei libri preferiti in assoluto. Ne ho sentito parlare per la prima volta quando è stato annunciato che ne avrebbero tratto un film e che il mio adorato Zac Efron era stato scelto come protagonista, così mi sono incuriosita e quando alla fine l'ho letto mi sono innamorata. E' stato un colpo di fulmine. Questo è uno di quei libri che mi porterei su un'isola deserta se mi chiedessero di portarne solo tre. Cosa mi ha conquistato a tal punto? Innanzitutto il protagonista, Charlie. E' solo un ragazzino quando, ancora senza patente, prende 'in prestito' la macchina di una vecchia vicina per portare suo fratello alla partita della loro squadra di baseball del cuore. Quella serata magica si trasforma purtroppo in una tragedia quando un altro autista completamente ubriaco li travolge, uccidendo Sam e lasciando Charlie in fin di vita. E' solo grazie ad un paramedico che crede nei miracoli, che si salva. Dopo quell'incidente però la sua vita non è più la stessa. Abbandona i suoi sogni, i suoi progetti, rinuncia all'amore, agli studi, ai viaggi, alla famiglia, per restare in quel paesino sulla costa dove ogni giorno al calar del sole Sam riappare. Negli anni è diventato solitario, un po' cupo, poco incline alle chiacchere. La gente un po' lo evita, dice che ha qualche rotella fuori posto, soprattutto perchè lavora come custode del locale cimitero, ma a lui non importa. La sua vita è Sam e per continuare a vederlo rinuncerebbe a tutto. Sono rimasta davvero colpita dal rapporto tra i due fratelli, un amore grandissimo, disperato, che supera qualsiasi altra cosa. Sono figli di una madre costretta a lavorare giorno e notte per dare loro una vita tranquilla. Sono figli di due padri, due uomini diversi ma entrambi abbastanza codardi da abbandonarli. Per questo Sam e Charlie sono così uniti. La vita non è stata buona con loro, ma ognuno ha l'altro e questo basta. L'amore che c'è tra loro è immenso. Ma ad un certo punto non c'è più solo questo. Charlie inizia a sentire il bisogno di qualcosa di più e lo trova in Tess. Lei è l'esatto contrario di lui. E' spigliata, piena di vita e piena di sogni e Charlie ne rimane affascinato. La storia che nasce tra loro all'inizio sembra perfetta, romantica e passionale, ma davanti a loro c'è un ostacolo inaspettato e drammatico, qualcosa che forse solo Charlie può affrontare: la morte. Il ragazzo infatti è uscito dall'incidente che l'ha quasi ucciso con un dono: la capacità di vedere e interagire con gli spiriti. Per questo vede Sam, e per questo crede che il cimitero sia il posto più giusto per lui. Senza che nessuno sappia del suo dono, si è incaricato di aiutare gli spiriti ad affrontare il dolore della perdita. Aiuta gli altri a fare proprio l'unica cosa che a lui non riesce: andare avanti. Questo suo dono e la sua storia con Tess, senza che lui lo sappia, sono strettamente collegati e alla fine ci è chiaro che è stato il destino a farli incontrare, perchè altrimenti non avrebbero potuto salvarsi a vicenda.  E' una delle storie più belle che abbia mai letto. I personaggi sono affascinanti e irresistibili. E' impossibile non tifare per Charlie e Tess e per il loro amore sfortunato, o struggersi di tristezza per la morte di Sam, che si è perso così tanto morendo così giovane. La storia è raccontata in modo coinvolgente e non annoia mai. L'autore affronta in modo incredibile un argomento serio come la morte, riusciendo a farci entrare nel mondo che ha creato e a farci vivere le stesse emozioni dei personaggi. Il finale è stupendo, triste e felice allo stesso tempo, pieno di speranza. E' uno dei libri che mi ha fatto più piangere, anzi mi ha fatto singhiozzare peggio che l'inizio di Up e la fine di Toy Story 3 messi insieme, lo ammetto. Alla fine ero assolutamente devastata e avevo la certezza di aver appena trovato uno di quei libri che avrei sempre portato con me. Charlie St Cloud è capace di entrare nel cuore. Questo libro merita davvero di essere letto.                                                                                                                              Valutazione:  Imperdibile!

Non c'era alternativa. La vita senza Sam era semplicemente inimmaginabile. Tese il braccio oltre il sottile divisorio dell'ambulanza. Spinse la mano lungo i grossi fianchi del paramedico. Tastò l'esile braccio di Sam, il filo della flebo, il guantone da baseball ficcato sotto il corpo. Trovò la mano del fratello, inerte e fredda. E Charlie strinse con tutta la forza che riuscì a trovare.

8 commenti:

  1. ciao Vanessa! Questo libro l'avevo acquistato sotto consiglio di un amico, ma è ancora nella mia libreria :( Devo assolutamente trovare il tempo per leggerlo

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Te lo consiglio! E' una storia bellissima :)

      Elimina
  2. Il libro è molto, molto carino, il film un po' meno a mio avviso, ma cmq piacevole.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io adoro anche il film, ma forse sono un po' di parte xD

      Elimina
  3. io ho visto il film e devo dire che non mi è dispiaciuto per niente :)

    RispondiElimina
  4. Ok devo dire che ero un po' prevenuta, pensavo appunto come hai detto alla solita storia melensa, certo però il tuo entusiasmo mi ha incuriosita e il tema della perdita approfondisce sicuramente la storia che finisce in wishlist ^^

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Te lo consiglio tantissimo :) E' bello bello bello, non sono riuscita a trovargli neanche un difetto :)

      Elimina