lunedì 10 giugno 2013

RECENSIONE: Storia catastrofica di te e di me - Jess Rothemberg

Titolo: Storia catastrofica di te e di me
Titolo originale: The Catastrophic History of You and Me

Autore: Jess Rothemberg
Editore: Einaudi
Pagine: 352
Prezzo: 18 Euro
Anno: 2012


Trama: Brie muore all'improvviso. A sedici anni. Col cuore, letteralmente, spezzato in due. Nell'istante esatto in cui si sente dire da Jacob che non la ama più. Ma questo è solo l'inizio della storia. Dal suo punto di osservazione in Paradiso Brie finalmente capisce un sacco di cose. Che il matrimonio dei suoi sta proprio andando a rotoli. Che il fratello Jack non riesce a perdonarle di essere morta. Ricominciare da capo quando si ha il cuore a pezzi non è facile. Specie in un posto tutto nuovo. Ma una figura davvero celestiale comparirà presto ad accompagnare Brie nel suo paradisiaco futuro. 

Recensione 
Brie ha solo sedici anni quando muore all'improvviso. E non per un incidente o per una malattia. Il suo cuore si è spezzato in due nell'istante in cui il suo fidanzato Jacob le ha detto che non la ama. Si ritrova così in un mondo molto strano, un mondo in cui trova la riproduzione di alcuni dei suoi posti preferiti, come la pizzeria in cui andava sempre con la famiglia, ma in cui si nascondono anche molti pericoli. Brie fa la conoscenza di altri come lei e in particolare conosce Patrick, un adorabile ragazzo degli anni 80 che la prende sotto la sua ala protettiva e  le spiega come funzionano le cose. Brie scopre così di poter tornare sulla terra come spirito e con l'aiuto di Patrick di vendicarsi di Jacob. Dalla sua nuova prospettiva però viene a conoscenza di molte cose che prima ignorava: scopre che il matrimonio dei suoi è in crisi e che suo fratello non riesce ad accettare la sua morte, e poi c'è la sua amica Sadie che custodisce un grande segreto e il suo adorato Jacob che forse l'ha lasciata per un motivo più grande di quello che le ha spezzato il cuore. Ma anche essere morti non è semplice e Brie scoprirà cose che mai avrebbe immaginato, non solo sui fantasmi che le sono accanto, ma anche su se stessa.. Questo libro mi incuriosiva già da tempo ma non mi sarei mai aspettata di amarlo così tanto. Mi affascinano molto le storie che riguardano la vita dopo la morte, ogni scrittore ha la sua visione personale della cosa e qui ci troviamo davanti ad una versione decisamente interessante. Brie si ritrova in una sorta di versione alternativa della città in cui è vissuta, in cui i luoghi sono un po' scombinati ma ci sono tutti. E' un'idea molto interessante e mi fa pensare che questo contribuisca a far sentire gli spiriti quasi a casa e a rendere il trapasso meno trumatico. Questo luogo però nasconde anche molti pericoli, come la terribile isola in cui le anime si recano per morire. Il fatto che un'anima già morta possa di nuovo morire mi ha molto incuriosito e ho trovata l'idea originale perchè si discosta molto dalle solite visioni della vita dopo la morte. Ci troviamo inoltre di fronte a tutta una serie di personaggi ben costruiti ed irresistibili. Da una parte ci sono i vivi, quindi la famiglia di Brie, le sue amiche e Jacob. Prima della morte di Brie abbiamo poco a che fare con loro, ma in seguito abbiamo l'occasione di conoscerli meglio e di vedere le reazioni di ognuno di loro nei confronti della morte. Il papà di Brie è un medico e da quando è morta è ossessionato dal suo caso, un caso unico al mondo, che mai è stato documentato. Scoprire la causa della sua morte diventa la sua unica ragione di vita, a discapito della famiglia. La mamma di Brie d'altro canto, nonostante il dolore, lotta come può per cercare di scuotere il marito dalla sua ossessione cercando di fargli capire che qualsiasi cosa scopra non riporterà in vita la figlia. E' tenace e battagliera, ma tutti i suoi tentativi vanno a vuoto e si ritrova ad affrontare il dolore senza il marito accanto. Anche il fratello di Brie non vive bene la situazione, dimostrando una vena di ribellione mai emersa in lui prima. La sua famiglia ne sta uscendo distrutta a osservandoli Brie si sente non solo impotente, ma anche in colpa. Poi ci sono le sue fedeli amiche. In realtà delle tre amiche l'unica che viene veramente ben delineata è Sadie, quella con cui la protagonista è più legata, mentre le altre due sono descritte piuttosto superficialmente e raramente l'attenzione è puntata su di loro. L'amicizia che le lega a Brie è molto forte e molto radicata nel tempo. Uno degli anedoti più carini sulla loro amicizia è quello dell'acquisto delle loro collanine portafortuna, ognuna legata ad un sogno o ad una loro caratteristica o passione. Infine c'è Jacob, il fidanzato di Brie. Inizialmente è un personaggio che suscita molta antipatia, il classico fidanzato che ti scarica e ti spezza il cuore, ma più avanti iniziamo a comprenderlo meglio e ad apprezzarlo e alla fine si rivela più debole e fragile di quanto avremmo potuto immaginare. Passando invece ai personaggi purtroppo passati a miglior vita sono solo due quelli a cui viene rivolta l'attenzione: Larkin, una ragazza che Brie conosceva già in vita, morta qualche anno prima di lei, e Patrick, l'adorabile ragazzo degli anni 80 che le fa da guida in questo nuovo mondo. Larkin è un personaggio piuttosto ambiguo e la verità sulla sua morte viene rivelata solo alla fine, proprio come quella di Patrick che però al contrario rimane sempre dalla parte di Brie senza mai voltarle le spalle. E' impossibile non amarlo, il suo umorismo è irresistibile e il suo rapporto con Brie è bellissimo e molto profondo. Patrick sarà fonte di numerose soprese e colpi di scena nel corso della storia. Ho tenuto il mio personaggio preferito per ultimo: si tratta di Polpetta, il cane di Brie. Che voi ci crediate o no i suoi sensi sono così affinati che è l'unico a vederla e sentirla anche ora che è uno spirito e lei riesce perfino a portarlo per un breve periodo con sè nell'aldilà. E' sveglio, intelligente ed è talmente affezionato alla sua padroncina da non permettere nemmeno alla morte di portarla via. Mi ha commosso la sua fedeltà. Questo piccolo grande personaggio ha portato un po' di brio e di risate. La storia è costruita bene, con misteri e colpi di scena che si susseguono tenendoti il fiato sospeso fino all'ultima pagina. Scene drammatiche e comiche si alternano in un susseguirsi di emozioni che fanno battere il cuore. Ho adorato il finale, mi ha lasciato pienamente soddisfatta, con un sorriso ebete e appagato sul viso. Questo libro non avrebbe potuto essere più perfetto di così. Anche dietro una tragedia può nascondersi l'amore più puro. Che aspettate? Lo consiglio a tutti!                                          Valutazione: Imperdibile!

L’amore non è un gioco. Le persone ci si tagliano le orecchie. Ci si buttano dalla Torre Eiffel, oppure vendono tutto quello che hanno per trasferirsi tipo in Alaska e vivere con gli orsi grizzly, e poi finiscono sbranate e nessuno le sente urlare aiuto. Ecco com’è: innamorarsi è piú o meno come essere divorati da un grizzly. E credetemi, io lo so. 

9 commenti:

  1. Ho amato anch'io questo libro, dall'inizio alla fine.
    E' veramente la storia splendida che comincia quando una vita finisce. E poi Brie è una protagonista straordinaria, caratterizzata alla perfezione, così come anche Patrick.
    Sono contenta che sia piaciuto anche a te, io ormai lo consiglio a tutti praticamente xD

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Concordo concordo ** Una delle storie più romantiche che abbia letto **

      Elimina
  2. Chi non adora questo libro è un mostro u.u
    E' uno dei miei preferiti e uno dei più dolci che abbia mai letto, stupendo! Sono contentissima che ti sia piaciuto *U*

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E' vero, bisogna proprio essere senza cuore per non amarlo v.v

      Elimina
  3. L'ho letto anche io e l'ho amato tantissimo! Una buona combinazione di elementi che danno come risultato un romanzo davvero interessante. Alla fine mi sono quasi commossa quando Patrick e Stella/Brie si ritrovano ç_ç!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. I colpi di scena sono davvero incredibili, un libro costruito davvero davvero bene **

      Elimina
  4. Devo ammettere che la trama di questo libro mi intriga! L'unica cosa "catastrofica" del romanzo è il prezzo! Ma se dovessi trovarlo in sconto non esiterei a prenderlo..intanto lo aggiungo alla wish list ^^

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io l'ho letto in ebook, ma ora che so che è così bello voglio assolutamente il cartaceo **

      Elimina
  5. Sembra davvero bellissimoooo! *___* WL! =D

    RispondiElimina