venerdì 7 giugno 2013

Dal libro al film #7: Coraline e la porta magica

Avendo appena riletto il libro ho pensato di dedicare questa puntata ad un film che mi piace davvero moltissimo, probabilmente uno dei miei film non-Disney preferiti!:)


Titolo: Coraline e la porta magica
Titolo originale: Coraline
Regista: Henry Selick 
Anno: 2009 
Prodotto da: Focus Features e Laika Entertainment 
Durata: 100 min    
Budget: 60 milioni di dollari   
Incasso totale: 124 milioni di dollari 
Cast:  Dakota Fanning, Teri Hatcher, Keith David 
Tratto da: Coraline di Neil Gaiman


Trama: Coraline ha undici anni e da poco si è trasferita con la sua famiglia in una nuova casa nelle campagne dell'Oregon. Tutto è nuovo per lei e una notte, spinta dalla curiosità, scopre una piccola porta verso un mondo parallelo, simile per molti aspetti al suo ma per altri piú spettacolare ed eccitante. Ma quella che all'inizio era una nuova avventura si trasforma presto in un incubo e la piccola Coraline dovrà far ricorso a tutto il suo coraggio per far ritorno a casa.

Dal film al libro: similitudini e differenze
In questo caso mi è capitato di vedere prima il film e poi di leggere il libro, ma sapendo praticamente il film a memoria ho potuto apprezzare il lavoro meticoloso e molto fedele che hanno fatto i creatori di questo capolavoro. Le differenze sono davvero poche. Quella che salta all'occhio principalmente riguarda il personaggio di Wybie, presente nel film, ma assente nel libro. E' stato quindi inventato per il film, per affiancare a Coraline una spalla della sua età. Mi è dispiaciuto non trovarlo anche nel libro, perchè è un personaggio buffo che mi diverte molto e che nel film ha una bella chimica con la protagonista. Mancando Wybie, nel libro è assente anche la storia di sua nonna e della sua gemella scomparsa per mano della megera. Le altre differenze sono meno importanti: ho notato per esempio che se nel film Coraline fa vari viaggi nel mondo parallelo prima di capirne la pericolosità, nel libro lo capisce nel suo primo viaggio. Nel caso del film inoltre, rimane imprigionata non appena capisce la verità, mentre nel libro va a casa e torna poi indietro per recuperare i genitori. Altre due piccole differenze riguardano la caccia al tesoro finale, durante la quale Coraline deve trovare le anime dei bambini morti e i suoi genitori. Nel film una delle anime si trova in giardino, dove il suo altro padre l'attacca, consegnandogliela però alla fine in un atto di ribellione contro la megera. Nel libro invece la scena dell'attacco dell'altro padre, che avviene in cantina, è slegata da quella del ritrovamento della prima anima, che si trova nella sua camera tra i giocattoli. Per il resto è sicuramente uno dei film più fedeli che abbia mai visto. Alcune scene sono talmente identiche che leggendo il libro riesci perfettamente a rivedere nella testa le scene del film, precise fino all'ultimo dettaglio, spesso perfino le battute dei personaggi sono talmente identiche da ricordare quasi un copione. I personaggi del libro sono stati portati perfettamente sullo schermo. I genitori di Coraline sono sempre presi dal lavoro, la ignorano e la trascurano, sembrano spenti, come se vivessero sempre col pilota automatico. I buffi coinquilini della casa sono folli e divertenti proprio come tra le pagine del libro: Miss Spink e Miss Forcible sono due dive del passato, che ormai vecchie e grasse vivono ricordando i bei tempi andati e allevando un nutrito stuolo di Scottish Terrier. Saranno loro, sia nel libro che nel film, a donare il sassolino magico a Coraline, preziosissimo per la sua caccia al tesoro. Poi c'è Mr. Bobinski, un uomo molto eccentrico che dice di addestrare un circo di topi salterini e canterini. Ma i più inquietanti sono i personaggi del mondo parallelo, a partire dall'altra madre. Ammetto che mi ha sempre messo paura. La megera ha costruito un mondo apposta per attirare in trappola bambini trascurati e infelici, mostrandogli una vita migliore fatta di giocattoli e buon cibo, ma in realtà vuole solo rubare le loro anime e nutrircisi. Insieme a lei tutti i personaggi dell'universo parallelo all'inizio hanno le stesse fattezze dei loro doppi reali, ma col tempo si deformano e raggiungono un aspetto spaventoso dietro i loro occhi a bottoni. La colonna sonora è perfetta e ha contribuito a dare l'ideale atmosfera gotica e inquietante a questa favola nera. Una cosa che ho apprezzato molto sono le Easter Eggs in stile Disney che appaiono spesso nel film, ovvero la presenza all'interno di un film di elementi di altri film/personaggi collegati tra loro. Per esempio il viso del regista appare sul dollaro che il traslocatore riceve dalla mamma di Coraline all'inizio, l'altro padre indossa delle pantofole con le fattezze di Monkeybone,diretto dallo stesso regista, mentre la sagoma della faccia di Jack di Nightmare Before Christmas,sempre dello stesso regista, appare dentro il tuorlo di un uovo rotto dall'altra madre. Adoro questo genere di cose! E adoro questo film, una delle trasposizioni cinematografiche più fedeli e meglio realizzate!

Curiosità
- Henry Selick ha diretto anche il famosissimo Nightmare Before Christmas
- Coraline è stato il primo film d'animazione in stop-motion ad essere girato in stereoscopia con una doppia fotocamera digitale che consente di vedere il film in 3D
- Il nome della protagonista deriva da un refuso tipografico: nel romanzo originale doveva essere Caroline, ma l'errore piacque allo scrittore che lo mantenne
- Ci sono molti rimandi al mondo dell'arte: lo spettacolo di Mrs. Spink e Mrs. Forcible prende ispirazione dal Canto delle Sirene dell'Odissea e dal quadro Nascita di Venere di Botticelli, inoltre le due recitano anche alcuni versi dall'Amleto di  Shakespeare mentre alla fine, quando i tre bimbi appaiono nei sogni di Coraline, lo sfondo è costituito dal quadro di Vincent Van Gogh, Notte stellata.
- La lavorazione del film è durata quasi tre anni 

Forse pensi che questo mondo sia un sogno che si avvera, ma ti sbagli!

6 commenti:

  1. io ho adorato entrambi..davvero bellissimi

    RispondiElimina
  2. Devo ancora sia leggere il libro che guardare il cartone y___y però mi hanno sempre ispirato tantissimo entrambi! Devo rimediare D:

    RispondiElimina
  3. Ho visto recentemente il cartone...abbastanza inquietante!! xD
    Mi è piaciuto molto comunque :)

    RispondiElimina
  4. Uno dei miei film preferiti, non esattamente per bambini!
    Questa è una canzone per Coooraliiiine, è una pesca, è una bambola che aaameraaaiii
    Amo l'Altro Padre <3

    RispondiElimina
  5. Adoro il film, e il libro un pochino di più!! *__*

    RispondiElimina
  6. Wow! Solo perché è stata realizzata in ben tre lunghi anni con la stereoscopia che non ho la più pallida idea di che cosa sia ma che ora approfondirò meglio, mi ha incuriosita e voglio vederlo. Inoltre, un punto a suo favore è che è presente l'Arte e io la amo codesta disciplina *^*

    RispondiElimina