venerdì 30 maggio 2014

JUS IN BELLO V (ovvero la figata più figata che mente umana, angelica o demoniaca abbia mai partorito)

Ciao a tutti! Dunque, come vi ho detto tra deliri vari, la settimana scorsa sono stata assente perchè sono andata a Roma in occasione della Jus in Bello V, la convention annuale di Supernatural. E' stata l'esperienza più bella che ho fatto nella mia vita, una figata unica, non c'è altro modo di definirla. Vi dico solo che io sono andata via relativamente tranquilla, con l'idea di andarci solo quest'anno, e sono tornata in uno stato di assoluto fangirleggiamento e l'assoluta certezza che finchè sarò in vita e finchè continueranno a farla, io ci sarò. Ma andiamo con ordine. Ecco qui il racconto della mia avventura romana, con tanto di foto da turista, in compagnia di Erica e Roberta. Le foto sono gentilmente offerte dalla mia amica Roberta, che è partita con una macchina fotografica con un obbiettivo che avrebbe fatto impallidire qualsiasi paparazzo lol Avvertenza: questo post non contiene spoiler riguardanti Supernatural, ma solo infiniti vaneggiamenti, lacrime, scleri e tanto tanto Ty. Più Ty per tutti!

Mercoledì 21 siamo partite tra sbadigli e la certezza di esserci tutte dimenticate a casa qualcosa. Nel mio caso, come ho scoperto qualche ora dopo, il cappello. Siamo arrivate a Roma poco prima di mezzogiorno e abbiamo preso il treno dirette a Parco Leonardo, dove era situato il nostro B&B, una posizione abbastanza scomoda per fare i turisti in centro, ma ottima per la convention, che si è tenuta all'Hotel Hilton a Fiumicino, vicino all'aeroporto, a pochi minuti dalla nostra fermata. Dopo aver percorso sotto il sole e con le valigie quelli che sono sembrati 50 chilometri, siamo arrivate al B&B e ci siamo sistemate per partire alla volta del centro per la prima incursione da turiste. La prima cosa che abbiamo scoperto è stata che proprio davanti alla nostra fermata del treno c'era il più grande centro commerciale che avessimo mai visto. Da fuori sembrava piccolo e malconcio, siamo entrate alla ricerca di cibo e la nostra mandibila è caduta come quella del genio di Aladdin alla vista di due interi piani fitti fitti di negozi, oltre duecento, tra cui anche una Mondadori e un McDonald. Praticamente ero a posto lol La nostra prima tappa è stato il Colosseo, dove sono stata bersagliata dall'immancabile cacca di piccione. Un classico, no? Poi ci siamo dirette verso Piazza Venezia e siamo rimaste incantate davanti al maestoso Altare della Patria, ci siamo fatte spennare da un bar che ci ha fatto scucire la bellezza di 13,50 euro per due thè e un succo di frutta, e siamo morte dalle risate di fronte al piccolo museo delle cere e alle sue inquietanti statue girevoli in vetrina. Cammina cammina abbiamo raggiunto la Fontana di Trevi, dove abbiamo espresso probabilmente tutte lo stesso desiderio, e dopo una breve capatina al Pantheon abbiamo concluso la giornata scoprendo il paradiso delle gelaterie, un posto meraviglioso dalle parti di Campo de' Fiori. Praticamente ti lasciano libero di scorrazzare per la gelateria e costruirti il tuo gelato fai da te, mettendo le peggio schifezze a disposizione, riempiendolo di caramelle, cioccolatini e panna. Ovviamente abbiamo scelto la coppa più grande, finendo per mangiarci una media di tre etti di schifezze a testa. Il gelato più enorme che abbia mai visto. Era così enorme che mangiandolo nel tardo pomeriggio, non ho avuto fame fino all'ora di pranzo il giorno dopo! Volevo dare una botta in testa al commesso, smontare tutta la gelateria e portarmela a casa. Sul serio. Dopo il gelato abbiamo iniziato ad arrancare verso casa, e ci siamo accasciate sul letto nel momento esatto in cui abbiamo messo piede in camera. Abbiamo terminato la giornata guardando qualche puntata di Supernatural, visto che io dovevo ancora finire di vedere la nona serie e che proprio in quei giorni trasmettevano l'ultima puntata in america e non volevo incappare nello spoiler selvaggio. Ovviamente non ce l'ho fatta. Ricordate di non andare mai ad una convention senza aver visto l'ultima puntata.

Giovedì 22 abbiamo dedicato l'intera giornata al turismo. La mattina ci siamo subito dirette a San Pietro, dove abbiamo passato la mattinata driblando venditori di.. bè qualsiasi cosa. La folla ci ha subito dissuase dal tentativo di entrare, così ci siamo limitate a circumnavigarlo, per poi riposarci un po' all'ombra delle colonne. Il caldo era soffocante, quindi abbiamo approfittato di una delle numerosissime bancarelle per comprare un cappellino che è stato la mia salvezza. Sentivo l'insolazione sempre più dietro l'angolo. Dopo esserci sfamate in un McDonald avvistato lungo la strada, ci siamo dirette in Via del corso per visitare la famosa via dei negozi. Vi dirò, a me di vestiti e scarpe non me ne può fregare di meno, ma ho appoggiato la gita perchè c'era anche un Disney Store lol Siamo entrate in qualche negozio, trucchi e vestiti per lo più, e ovviamente al Disney Store, dove ho girovagato per parecchio tempo con gli occhi che luccicavano e sono uscita con il peluche di Pascal, l'economico camaleonte di Rapunzel. Ho notato che i commessi romani sono davvero zelanti lol Nel corso della giornata siamo passate anche in Piazza di Spagna e abbiamo fatto tappa all'Hard Rock Cafè di via Vittorio Veneto, poi ci siamo avviate sulla strada del ritorno. Abbiamo fatto di nuovo tappa al Colosseo dove ho incontrato, finalmente, una carissima amica 'internetiana' che ho conosciuto tantissimi anni fa online e che non avevo mai incontrato dal vivo. E' stata una delle cose più belle del viaggio! Quando la pancia ha iniziato a brontolare ci siamo avviate verso casa, abbiamo cenato e siamo sprofondate a letto distrutte. Se sulla via di casa fosse spuntato un mostro non sarei neppure riuscita a fuggire. Anzi, lo avrei pregato di mettere fine alle mie sofferenze lol

Venerdì 23 il disagio era ormai palpabile. Ci siamo svegliate con calma, abbiamo fatto colazione e ci siamo dirette all'Hilton cariche come delle bombe ad orologeria. Fuori dall'hotel c'era già un vistoso accampamento di disperate. Nella hall abbiamo incontrato due ragazze con cui le mie accompagnatrici avevano fatto amicizia l'anno prima e che ho subito adorato anche io. Il primo passo è stato ritirare il pass. Scusate il gioco di parole. E' stata una faccenda veloce, visto che era ancora presto. Tra le mie manine è giunta una busta contenente tutta la mia documentazione: il pass, il programma, e soprattutto il cartellino indispensabile per fare la foto con Jared, l'unico photo op che avevo prenotato. Alle 15, finalmente ci hanno fatto entrare. La coda era ormai lunghissima e intasavamo tutto l'hotel. La prima cosa che abbiamo fatto è stato andare alla segreteria, per comprare qualche autografo/photo op extra. Dovete sapere che nel caso di Jared, Jensen e Misha è indispensabile prenotare, mentre i personaggi minori sono reperibili anche direttamente sul posto. Io ho preso subito l'autografo con Osric, che interpreta Kevin nella settima e ottava serie, che era un extra e quindi non era compreso nel pass come gli autografi di tutti gli altri, e un photo op con Ty, che interpreta il vampiro più sexy del mondo nell'ottava serie. Poi ci siamo messe in fila. Abbiamo puntato subito sugli autografi. Il primo giorno non era prevista nessuna attività con Jared e Jensen, quindi la situazione era relativamente tranquilla. Entro la fine della giornata siamo riuscite ad accaparrarci ben cinque autografi! Abbiamo iniziato con Osric, che è assolutamente adorabile e chiacchera un sacco, ti chiede come stai, da dove vieni, e se gli dai corda non ti molla più. Il primo giorno era elegantissimo, aveva i capelli pettinati con la riga di lato, la giacchetta a quadri, il gilet e la cravatta ed era qualcosa di assolutamente adorabile. Su di lui ve ne racconterò un paio di esilaranti, tra poco. Abbiamo proseguito con Matt, che nella serie interpreta papà Winchester da giovane, e che è uno dei più amati, nonostante sia apparso solo in due episodi due. E' dolcissimo e veramente alla mano. Ne ho approfittato, e gli ho chiesto un abbraccio. E che abbraccio. Durante la sessione degli autografi una ragazza gli ha regalato una maschera da Hulk e lui l'ha indossata, ha assunto la tipica posa da Hulk e ha iniziato a rimbalzare ovunque. Gli piace stare in mezzo alla gente e fa il cretino tutto il tempo. Più di una volta nel corso della convention l'abbiamo visto passare tra di noi diretto nel 'nostro' bagno. Insomma, ha conquistato tutti. Poi è stato il turno di Misha, l'angelo Castiel nella serie, che aveva una fila chilometrica e per questo era piuttosto sbrigativo, ma non ha negato a nessuno una strizzata d'occhio, il che è stato sufficente a causare diversi collassi e un paio di infarti in sala. Poi siamo andate da Sebastian, l'angelo Balthazar, che mastica un po' di italiano e ci ha reso la conversazione più semplice lol Abbiamo chiuso il giro in sala autografi passando dal meraviglioso Ty, che è tipo l'uomo della mia vita. Ty è quello con cui sono riuscita a passare più tempo durante la convention, l'ho bellamente stalkerato. Già amavo il suo personaggio e pensavo fosse affascinante, ma qui mi sono innamorata perdutamente di lui. E' stato meraviglioso con noi. Usciva sempre, chiaccherava, scherzava, rideva, è stato davvero fantastico. Visto che il giorno prima aveva risposto ad un nostro tweet in cui gli proponevamo uno spritz, gliene abbiamo portato una bottiglia. Quelli dello staff ci avevano detto che non potevamo darglielo, ma lui l'ha accettato con grande entusiasmo lol Ho concluso la giornata all'insegna di Ty, scattando la mia foto con lui. Ero talmente emozionata che non ho detto nulla a parte salutarlo e ringraziarlo, ma me lo sono abbracciato stretto stretto. La foto è venuta orribile, sembro obesa, ma ero troppo felice ed è stato un dramma staccarmi da lui. Ho chiuso la prima giornata con cinque autografi, una foto e tanta felicità.

 

Sabato 24 è stato probabilmente il giorno più drammatico a livello di feeling. Era il giorno in cui sarebbero arrivati Jared e Jensen, e il disagio generale era palpabile fin dai primi istanti. Al nostro arrivo abbiamo trovato il corridoio bloccato dalle fan in attesa del loro arrivo. Abbiamo rinunciato in partenza, vista la quantità di persone già accalcate, e ci siamo messe in fila per gli autografi. Fortunatamente Jared è alto, così abbiamo visto comunque la sua testolina svettare sopra la folla quando è passato lol Con un colpo di fortuna siamo riuscite ad entrare quasi subito in sala autografi per andare da Tahmoh, che interpreta l'angelo Gadreel nella nona serie. Ammetto di non avergli dato molta attenzione, perchè in uno dei tavoli vicino al suo era seduto Jared e io sono rimasta assolutamente ipnotizzata. Mi sono ripresa a pochi passi da Tahmoh perchè non volevo farci una brutta figura lol Di lui non sapevo molto, visto che è un acquisto recente del cast, ma l'ho adorato subito, si è rivelato davvero carino e gentile e ho approfittato per rubare un abbraccio pure a lui. Dopo l'autografo, ci siamo subito messe in fila per l'agognata foto con Jared. Una cosa che dovete sapere della convention è che esistono vari tipi di pass e che quello che avevo io, l'Hunter, era il più basso, quindi mi sono beccata parecchie code, perchè chi ha i pass più alti ha la precedenza. E' per questo che dopo tre ore di coda ce ne siamo andate a pranzo sconsolate e senza foto. La sessione è finita prima che anche solo un singolo Hunter riuscisse ad entrare. Sigh. Dopo aver mangiucchiato qualcosa in preda al nervosismo, ci siamo rimesse in fila per la sessione pomeridiana con Jared, diverse ore prima che iniziasse, per sicurezza. Tre ore dopo, eravamo sull'orlo di una crisi di nervi. Tic nervosi, occhi fuori dalle orbite e tutto il resto. In quel momento Jared è uscito a salutarci, per calmare i bollenti spiriti. Che dire, ha funzionato. Mi sono completamente dimenticata che ero accampata da ore in fila senza muovermi di un passo. Ero tutta 'Aaaaaah mi ha toccato la mano! Non la laverò mai piùùùù!'. Capitemi lol Alla fine, dopo tanta attesa, è arrivato IL MOMENTO. E' difficile spiegare cos'ho provato in quel momento. In vita mia mi è capitato rarissime volte di incontrare un personaggio famoso che amavo, e le rare volte non sono mai andata più in là di un autografo. Non sono una di quelle che seguono mille attori e si esaltano per tutti. Sapete che amo Zac Efron, ma Jared Padalecki è subito dietro di lui. Ho iniziato a seguirlo in Una mamma per amica, ho visto svariati film dell'orrore (genere che odio) solo per lui, e sono approdata a Supernatural per lui, innamorandomi ogni giorno di più. Lo adoro come attore, come uomo, come marito e padre. E' meraviglioso. Capirete il mio stato d'animo quando me lo sono ritrovato davanti. La sua bellezza dal vivo è quasi irreale. E' alto, altissimo. Sembra non finire più. Quando è stato il mio turno, l'ho salutato e gli ho chiesto un grande abbraccio. Il risultato è stata la foto più bella in cui sia mai apparsa. Lui ha messo su un'espressione adorabile con i suoi leggendari puppy eyes. Cos'altro posso dire. E' stato gentile, sorridente, e mi ha dato il migliore abbraccio della storia degli abbracci. Credo mi abbia pure incrinato un paio di costole lol Uscita dalla sala sono scoppiata a piangere con la certezza che sarei tornata l'anno prossimo e ogni anno a seguire fino a che la faranno. Ho concluso poi la giornata in bellezza incontrando un altro po' di bella gente nella sala autografi. Sono passata da Rob, che nella serie è Chuck, e da Richard, ovvero l'arcangelo Gabriel, che sono inseparabili. Per tutto il tempo non hanno fatto che battibeccare, lanciarsi roba addosso e urlarsi dietro di tutto. Il top però è stato Richard, che mi ha fatto sciogliere il cuore tirando fuori un foglietto pieno di complimenti in italiano e leggendomene uno con la sua pronuncia tutta americanosa. Aww. Per finire in bellezza, sono riuscita ad infilarmi di nuovo in fila e ad incontrare Jensen, così, per gradire. Lui era assolutamente meraviglioso. Da stupro. Purtroppo la fila per lui era chilometrica e il suo staff praticamente non permetteva nemmeno di guardarlo, figuriamoci toccarlo. Sia mai che si sciupi lol Lui però è stato molto carino e ha regalato a tutti un sorriso. Sorriso che, per quanto mi riguarda, è bastato a stendermi. La giornata è finita davvero in bellezza, e avevo fatto molto più di quanto mi sarei aspettata. Visto che mi rimaneva da fare solo l'autografo di Jared, all'ultimo minuto ho comprato un secondo photo op con Ty. Così, per tirarmi su lol Siamo tornate tutte a casa in lacrime, chi per Jared, chi per Jensen e siamo crollate sfinite.

  
Domenica 25 era il giorno che, se me l'aveste chiesto prima, pensavo sarebbe stato il più tranquillo. Invece no. E' stato un delirio di emozioni. Quando siamo arrivate era ancora presto, non c'era molta gente in giro e la sessione di autografi con Jared iniziava verso tarda mattinata. Così ci siamo piazzate in corridoio a vedere se passava qualcuno. E sapete chi è passato? Proprio loro, J&J, gli implacabili. Già lì mi stava venendo un coccolone. Ma appena è passato Jared abbiamo tutti sobbalzato, perchè teneva un braccio legato al collo. Cosa sarà successo? Le voci hanno iniziato a circolare e alla fine la verità è venuta a galla. Avete presente Jared Padalecki? Quello grande e grosso alto più di 1.90? Si e slogato la spalla giocando alla lotta con Oscric, che supera a stento 1.70 di altezza. Si, abbiamo riso un sacco alle spalle del povero Jared. E sulla spalla del povero Jared. Lui comunque non si è lasciato scoraggiare e ha continuato a fare foto e autografi nonostante il dolore. Per non scombinare il programma ha aspettato fino alla pausa del pomeriggio per farsi vedere da un dottore, tornando con un tutore e più energia di quella che ti aspetteresti da uno con la spalla slogata. Un eroe. Sono stata fiera di lui. Dopo l'incontro in corridoio comunque ci siamo messe subito in coda per l'autografo con lui. L'attesa non è stata delle peggiori e ad un certo punto è passato Misha a salutarci. Che amore. Entrate finalmente in sala ci siamo trovate davanti un Jared parecchio sofferente, con la spalla farcita di pacchetti di ghiaccio. In quel momento si è alzato per sgranchirsi un po' e si è scusato con noi per l'attesa. Dopo qualche minuto ha ricominciato a firmare autografi. Devo dire che si è rivelato molto più alla mano rispetto a Jensen, che è più introverso. Jared ha detto due parole a tutti, nonostante la coda, ed è stato davvero adorabile. Io gli ho portato la nostra foto da autografare e mi ha fatto un sorrisone che avrebbe sciolto l'intero Polo Nord. Dopo di che, avevo diverse ore libere, così mi sono piazzata in corridoio a vedere chi passava e sono stata fortunata, perchè sono passati praticamente tutti, piano piano. Matt è andato al bagno (di nuovo), Sebastian andava via prima ed è passato a salutarci, Ty era sempre lì che gironzolava, Osric, che dopo aver messo k.o. Jared è stato acclamato come Master Chau, è passato molte volte con sorrisoni enormi, anche se aveva l'aria un po' colpevole per aver abbattuto il nostro moose. Insomma me li sono goduti tutti. L'unico ospite con cui purtroppo non ho avuto grandi contatti è stato Mark, che interpreta Crowley, il cui autografo purtroppo non era compreso nel pass, ma l'ho visto qualche volta passare nei corridoi. L'ultimo photo op in programma era quello di Ty. Nonostante fosse il secondo per me, mi sono emozionata ancora di più e lui è stato adorabile, come sempre. Gli ho detto che avevo preso una seconda foto con perchè mi mancava e lui ha fatto 'Oooh' e mi ha abbracciato. Dopo aver finito la sua sessione di foto è uscito e ha abbracciato tutte le fan che lo aspettavano lì fuori. Ne ho approfittato anche io, totalizzando ben tre abbracci totali con lui. Me lo sono proprio spupazzato lol Mentre al panel terminava la cerimonia di chiusura, noi ci siamo accalcate in corridoio ad aspettarli per l'ultimo saluto. Loro sono usciti uno alla volta, accompagnati da urli e applausi. L'entrata di ognuno era accompagnata dal coro che urlava il suo nome. E' stato emozionante ed è stato bellissimo vedere quanto fossero contenti e quanto gli dispiacesse andare via. Da segnalare Osric che si piazza in mezzo al corridoio e fa un salto mortale, mentre il pubblico impazzisce e lo chiama Master Chau, Ty che viene a scroccare una gomma da masticare e Jared che esce dietro a Jensen e blocca il coro del suo collega per farci urlare Sam e Dean. Quando tutti se ne sono andati, sono cominciate le lacrime, e siamo caracollate fuori giusto in tempo per vedere il furgoncino dei ragazzi con Ty che si sbracciava fuori dal finestrino. E' stato devastante tornare a casa dopo tutto questo.


Come concludere questo chilometrico post? Una ragazza su facebook ha detto una frase che secondo me calza a pennello. La JIBcon non sembra una convention, sembra più una grande riunione di famiglia. So true. Io, che sono timidissima, mi sono ritrovata a parlare con un milione di persone senza vergogna, ho conosciuto un sacco di ragazze meravigliose, mi sono divertita da morire, ho riso, ho pianto, sono stata me stessa in mezzo ad un mare di sconosciuti. Gli isterismi sono relativamente pochi. I ragazzi passavano in mezzo a noi senza problemi. E le fan di Supernatural sono assolutamente meravigliose. Venivamo da ogni parte del mondo, dall'italia ma anche dalla francia, dalla grecia, dalla spagna, perfino dal giappone o dalla russia, tutti avevamo età diverse, c'erano ragazze molto giovani, perfino qualche bambino, ma anche adulti, signore ultraquarantenni, perfino qualche nonnetta sprint. E' un'esperienza che non dimenticherò mai, e che ripeterò senza dubbio. Se siete fan di Supernatural e avete la possibilità di mettere qualche soldo da parte, fate questa esperienza. A costo di qualche sacrificio, ma ne vale la pena. E' la cosa più bella che ho mai fatto. E' pura magia.

17 commenti:

  1. Oh, che bel post: dev'essere stata una bellissima esperienza. Anni fa, andavo amtto per Supernatural. Però lo trovavo "tirato troppo per le lunghe" e l'ho abbandonato. Si vede che quelli del cast sono una bella famigliola. :D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sì è stata un'esperienza bellissima, tant'è che se ci riesco l'anno prossimo ritorno :) Io Supernatural andrei avanti a vederlo per altre 20-30 stagioni, hanno sempre delle idee fantastiche *fangirling* E loro sono fantastici. Sono affiatatissimi tra di loro, proprio come una famiglia allargata, e sono adorabili con noi, così per qualche giorno ci sentiamo tutti una grande famiglia ed è meraviglioso :°)

      Elimina
  2. Ohmiodioohmiodioohmiodio :Q pure ioooo...Jenseeenn...Jareeedd...Mishaaa *o*
    ok. ok....riprendiamoci...respira Rosa, respira....Bellissime le foto e bellissimo questo post, grazie a te mi è sembrato di esserci anche io alla convention, chissà magari un giorno riuscirò ad andarci!!! xD

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Te lo auguro guarda, è un'esperienza assolutamente favolosa. Sicuramente una delle cose più belle che ho fatto in vita mia :)

      Elimina
  3. Parco Leonardo e Sweetie! *_* Il meglio di Roma ahahaha!! :DD
    Per me sono tappe fisse :DD

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Che meraviglia proprio *-* Io non sono proprio abituata a cose così, venendo dalla sperduta campagna xD

      Elimina
  4. Vanessa ma che bel post *w*
    E che belle le foto, anche quelle da turiste! *Rooooma, Roma, Roma, core de staa cittààà*

    Questo cast è unico XD
    Ci hai fatto vivere un pizzico di JIB <3

    ps su i film horror ti capisco benissimo XD per Jensen sono andata a vedermi San Valentino di sangue in 3D xD inutile dire che, fifona come sono, ho passato 3/4 del film con gli occhi chiusi xD

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sono contenta che la mia cronaca sia piaciuta <3 In questo post c'è solo un pizzico di ciò che ho vissuto, perchè è difficile da spiegare *_*

      Elimina
  5. Che cosa meravigliosa! Il JIB è il mio sogno! *----------------*
    Jared ed i suoi puppy eyes sono l'amore *---*
    Tanta tanta tanta invidia! Deve essere un'esperienza fantastica! :D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Più che fantastica! ** E' difficile da spiegare. E' come una grande riunione di famiglia. E' meraviglioso e impagabile! :)

      Elimina
  6. Awww la foto con Jared *___________*
    Anche io voglio andare ad una convention ç_ç

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ultimamente in italia ne stanno spuntando parecchie! :D

      Elimina
  7. Non seguo Supernatural, ma posso capire benissimo il tuo stato di fangirlamento.
    Il post è fantastico, sarà stata un'emozione unica ed irripetibile!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Si è stato meraviglioso :D Una di quelle cose che auguri di provare a tutti gli appassionati :)

      Elimina
    2. Io vorrei tanto andarci e devo dire che il mio post ha aggiunto molti pro...però non so con chi andare.....

      Elimina
  8. No che post adorabile! Siccome i pass per quella di quest'anno sono già finiti - sigh - mi toccherà aspettare la Jus In Bello 2017, ma ne vale la pena, sembra un'esperienza fantastica :D

    RispondiElimina