mercoledì 5 febbraio 2014

Chi ben comincia #1: Hex Hall

Oggi vi presento una nuova rubrica, che in realtà così nuova non è, visto che moltissimi blog l'hanno adottata dopo che Il profumo dei libri l'ha inaugurata! Ho mantenuto il titolo e l'idea di base ma ho deciso di personalizzarla un po' perchè mi piace sempre dare il mio tocco. Vi proporrò solo incipit di libri che ancora sono inediti in italia: qualche volta sarà un'anteprima di quelli che stanno per arrivare sui nostri scaffali, altre un assaggio di quelli il cui arrivo da noi non è previsto, per ora. Ogni volta aggiungerò anche il livello di difficoltà di lettura. Sarà utile per chi vuole avvicinarsi alle prime letture in lingua, ma anche per chi legge abitualmente in inglese ed è alla ricerca di qualche nuovo libro! Inauguro la rubrica con il primo libro in lingua che ho letto, un libro che consiglio a tutti e che spero vivamente arrivi in italia un giorno! 

  

Chi ben comincia.. 
Hex Hall di Rachel Hawkins

Pubblicazione in Italia ancora non prevista 
Felicia Miller stava piangendo in bagno. Di nuovo.
Sapevo che era lei perché nei tre mesi in cui avevo frequentato la Green Mountain High l’avevo già vista piangere in bagno due volte. Aveva un modo di singhiozzare davvero caratteristico, forte e ansimante, come un bambino, anche se Felicia aveva diciotto anni, due più di me.
Le altre volte l’avevo lasciata sola, dando per scontato che piangere in un bagno pubblico di tanto in tanto fosse sacrosanto diritto di ogni ragazza. 
Ma era la sera del ballo, e c’era qualcosa di davvero triste nel singhiozzare con addosso un abito elegante. E poi avevo sviluppato un debole per Felicia. C’era una ragazza come lei in ogni scuola che avevo frequentato (diciannove contandole). Anche se ero una tipa strana, la gente non era mai stata cattiva con me, per lo più venivo ignorata. Felicia al contrario era il punching ball della classe. Per lei la scuola non era mai stata altro che una sfilza infinita di soldi per il pranzo rubati e commenti maligni.
Sbirciai sotto la porta della cabina e vidi un paio di piedi stretti dentro sandali gialli con il cinturino. "Felicia?" la chiamai, colpendo dolcemente la porta. "Cosa c’è che non va?" 
Lei aprì la porta e mi guardò con gli occhi iniettati di sangue. "Cosa c’è che non va? Bè, vediamo, Sophie, è la sera del ballo del mio ultimo anno e tu vedi un ragazzo da qualche parte vicino a me?"
"Um..no. Ma tu sei nel bagno delle ragazze, quindi ho pensato.."
"Cosa?" chiese lei alzandosi e strofinandosi il naso con un enorme pezzo di carta igenica. "Che il mio ragazzo fosse qui fuori ad aspettarmi?" Tirò su col naso. "Ti prego. Ho mentito ai miei genitori dicendo di averne uno. Così mi hanno comprato questo vestito." schiaffeggiò il taffetà giallo come se fosse un insetto che stava cercando di uccidere. "E poi ho detto loro che io e lui ci saremmo incontrati qui, così mi hanno dato un passaggio. Io.. Non potevo dirgli che nessuno mi aveva invitato al ballo. Gli avrei spezzato il cuore." Roteò gli occhi. "Quanto è patetico tutto questo?"
"Non è poi così patetico." dissi "Molte ragazze vengono al ballo da sole."
Mi lanciò un’occhiataccia. "Tu hai un ragazzo?"
Ce l’avevo. Certo, era Ryan Hellerman, che era probabilmente l’unica persona alla Green Mountaing High meno popolare di quanto fossi io, ma era pur sempre un ragazzo.
 Livello di difficoltà 6/10
Titolo: Hex Hall (Hex Hall #1)
Autore: Rachel Hawkins
Editore: Hymperion
Pagine: 336
Prezzo: 8,99 $
Anno: 2010 


Trama: Tre anni fa Sophie Mercer ha scoperto di essere una strega. La cosa le ha creato non pochi problemi. La sua normalissima madre le è stata d’aiuto il più possibile, e ha consultato suo padre, un elusivo mago europeo, solo quando strettamente necessario. Ma quando Sophie attira l'attenzione degli umani con un incantesimo andato terribilmente storto al ballo di fine anno, è suo padre a decidere la sua punizione: l'esilio a Hex Hall, un riformatorio per Prodigi ribelli, ovvero streghe, fate, e mutaforma. Già alla fine del suo primo giorno fra bizzarri adolescenti, Sophie ha ottenuto un bel punteggio: tre potenti nemiche che sembrano delle top model, una cotta inutile per un bellissimo stregone, un fastidioso fantasma che la segue ovunque e una nuova compagna di stanza che per caso è la persona più odiata, nonché l’unico vampiro, nel campus. Peggio ancora, Sophie scopre presto che un misterioso predatore ha attaccato alcuni studenti e che la sua unica amica è la sospettata numero uno. Mentre una serie di sanguinosi misteri si incrociano, Sophie si prepara ad affrontare la più grande minaccia di tutte: un'antica società segreta che vuole distruggere tutti i Prodigi, soprattutto lei.

8 commenti:

  1. Bello come hai personalizzato la rubrica :) e ottimo primo consiglio!
    Hex Hall è semplice da leggere e da amare <3

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ti ringrazio :3 Ho scelto Hex Hall perchè l'ho amato moltissimo! Sarebbe bello che arrivasse anche in italia!

      Elimina
  2. Utilissimo il livello di difficoltà! Ci farò un pensierino comunque

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Questo è ottimo! Non solo la storia è stupenda, ma è anche molto semplice, perfetto per prenderci la mano :)

      Elimina
  3. Mi piace come hai personalizzato la rubrica.. molto utile il livello di difficoltà :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ti ringrazio! Spero di essere utile :D

      Elimina
  4. Uh, simpatica la cosa del livello di difficoltà!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Così almeno chi ci prova sa cosa aspettarsi :)

      Elimina