martedì 16 maggio 2017

Top Ten Tuesday #15: Top Ten Books About Motherhood

Ciao a tutti! Oggi le protagoniste della nostra rubrica settimanale sono le mamme! In occasione della festa della mamma, che è appena passata (avete regalato quealche libro alle vostre mamme?), vi parlerò di dieci bellissimi libri in cui si parla di madri, figli e maternità in tutte le sue declinazioni! ;)

Novemila giorni e una sola notte di Jessica Brockmole è la storia di una figlia alla ricerca di sua madre, che all'improvviso se n'è andata senza dirle neanche una parola. L'unico indizio è una lettera ingiallita, una lettera d'amore che sua madre ha costudito per tanti anni, insieme al segreto di un amore mai dimenticato. In Linea Rosa di Dina Silver passato e presente si intrecciano, mentre una madre e una figlia si trovano a vivere la stessa esperienza: la gravidanza. Se tu mi vedessi ora di Cecelia Ahern presenta una situazione un po' particolare: una ragazza diventata mamma troppo presto, che fugge tra mille problemi, lasciando il figlio alla sorella, una donna rigida e concentrata sul lavoro che non aveva mai pensato davvero alla maternità. Poi sei arrivato tu di Jennifer Weiner invece parla del delicato argomento delle madri surrogate seguendo tre diversi punti di vista: quello della donatrice dell'ovulo, quello della mamma surrogata e quello della futura madre adottiva. Tre donne diverse, unite da una piccola vita in arrivo.
In Un cuore in silenzio di Nicholas Sparks c'è una delle figure materne che più mi ha colpito, soprattutto perchè la storia è ispirata a vicende della famiglia stessa dell'autore. Una madre single che si trova da sola alle prese con un bambino 'diverso', che nessun dottore riesce ad aiutare. Una diagnosi sbagliata dopo l'altra, sarà proprio la mamma a capire il modo giusto di aiutare il suo bambino, insegnandogli ogni piccola cosa con infinita pazienza e tenacia. Anche la protagonista di La via del cuore di Billie Letts è una donna che mi è rimasta impressa nel cuore. Senza famiglia, giovanissima resta incinta del fidanzato, molto più vecchio di lei, che nel viaggio verso la promessa di una nuova vita la abbandona ad un supermercato Walmart, che diventa la sua nuova casa fino a quando viene scoperta, proprio per via del parto. Nessuno sa di noi di Simona Sparaco invece tratta il complicato tema dell'aborto terapeutico. 
Anche Ann Hood tratta un tema molto delicato nel suo libro, in parte autobiografico, Voglio prenderti la mano, che segue un gruppo di aspiranti genitori durante il loro viaggio verso la Cina, dove li aspettano i bambini che stanno per adottare. Un modo diverso di parlare di madri e di figlie lo ha avuto Neil Gaiman in Coraline. Una ragazzina annoiata dalla sua vita e dai suoi genitori, sempre assorbiti dal lavoro, scopre un passaggio per un mondo identico al suo, ma molto più incredibile: i suoi genitori sono più divertenti, le preparano prelibatezze, le fanno regali, giocano con lei. Ma l'Altra Madre presto si rivelerà tutt'altro che amorevole e Coraline rimpiangerà la sua cara e noiosa mamma. Infine, un altro libro che stona un po' con gli altri, ma che parla di maternità in un modo dolcissimo. Il Figlio è il quarto capitolo della serie distopica The Giver di Lois Lowry. Dovete sapere che in questo mondo la riproduzione non è libera. I bambini vengono 'prodotti' da donne chiamate Partorienti, e poi affidati alle famiglie che ne fanno richiesta. La giovane protagonista però non si da pace e vuole ritrovare a tutti i costi suo figlio. E' il simbolo della tenacia e dell'amore di una madre e mi ha davvero commosso.
La mamma è la mamma!Cosa faremmoe senza di loro? :)

Nessun commento:

Posta un commento