giovedì 26 gennaio 2017

BLOGTOUR: Carve the mark di Veronica Roth - Tappa #7: Cupcake stellari

Ciao a tutti! Oggi sono molto felice di ospitare il blogtour di Carve the mark di Veronica Roth, una delle rivelazioni di questo inizio di 2017! E' l'ultima tappa, quindi chiudiamo in bellezza! Avete presente i buoni propositi fatti dopo Natale? Quelli che facciamo sempre tutti per sentirci meno in colpa dopo le abbuffate invernali? Le diete che iniziano sempre lunedì? Le corsette intorno all'isolato? Ecco, fate una pausa e lasciatevi tentare dai miei cupcake stellari! *w*

I cupcake stellari
Ingredienti: 125 gr di burro, 125 gr di zucchero, 125 gr di farina, 2 uova, mezza bustina di lievito, 185 gr di Philadelphia, 350 gr di zucchero a velo, colorante alimentare blu, giallo e bianco, un pennello a punta piatta.
 
In una planeraria mescolate insieme il burro fatto a pezzetti, lo zucchero e le uova. In seguito aggiungete la farina e il lievito. Assicuratevi che il composto sia ben amalgamato. All'impasto, aggiungente colorante alimentare blu. La quantità va aumentata a seconda dell'intensità che volete raggiungere. Consiglio di non esagerare, comunque, per evitare che con la cottura diventi verde scuro. A questo punto, sistemate i pirottini in una teglia per cupcake e riempiteli con l'impasto. Non fino al bordo, mi raccomando! Poco più della metà sarà perfetto. Poi, in forno per 20-25 minuti a 180° circa! 

Per la glassa, mescolate con energia Philadelphia e zucchero a velo insieme fino ad ottenere un composto denso e cremoso. Fate attenzione che non rimangano grumi! Dividete la glassa in due ciotole, tenendo una delle due più abbonante dell'altra. Da una parte, quella dove ce n'è di più, mettete il colorante blu, nell'altra quello giallo. Mescolate ancora, fino a rendere il colore uniforme. 

A questo punto, la decorazione! Prendete uno dei vostri cupcake e scavate un buco al centro. Potete usare l'attrezzo apposito, oppure se non l'avete, come me, potete arrangiarvi con il coltello o qualsiasi piccolo attrezzo tondo possa aiutarvi. Una volta pronto il buco, riempitelo fino all'orlo con abbondante glassa gialla. In alternativa potete usare crema pasticcera. Decorate poi la superficie del cupcake con la glassa blu. Per dare l'effetto cielo stellato, prendete un pennello piatto, intingentelo abbonantemente nel colorante alimentare bianco e poi fatelo schizzare sulla glassa. Non deve essere perfetto! In fondo il cielo è pieno di stelle di ogni dimensione, scie luminose, stelle cadendi, metoriti, buchi neri lol L'effetto che otterrete alla fine è più o meno questo!

Ho deciso di realizzare questi cupcake ispirandomi alla copertina. Mi sono mantenuta sui toni del blu, che richiamano anche l'ambientazione spaziale, così come le stelle sulla glassa, che imitano anche i punti di luce sulle lettere. Appena ho visto i tagli colanti dorati sulla copertina, ho subito pensato ad un ripieno cremoso. Se andate a tagliare a metà il cupcake vedrete che la glassa gialla cola un po' come il colore dorato sulla copertina, soprattutto se l'avete farcito abbondatemente. Di certo quel che cola dai cupcake è più appetitoso *w* E ora, è il vostro turno!
  

Vi siete persi qualche tappa? Niente paura! Eccole qui, passate a dare un'occhiata ;)

Il bianco e nero, emozioni di una musa
Recensione
Devilishly Stylish
Il mondo di 'Carve the mark'
Words of Books
Focus on 'La ripesca'
Walks with Giò
La scrittura della Roth
Il colore dei libri
Confronto con distopici italiani
Everpop
Dreamcast      

Non vi resta che lanciarvi in questa nuova incredibile avventura! (e con la pancia piena!) *w*

I predestinati di Veronica Roth
Carve the mark #1
Mondadori (2017) | 427 pagine | 15,90 euro

In una galassia percorsa da una forza vitale chiamata corrente, ogni uomo possiede un dono, un potere unico e particolare, in grado di influenzarne il futuro. CYRA è la sorella del brutale tiranno che regna sul popolo shotet. Il suo dono, che le conferisce potere provocandole allo stesso tempo dolore, viene utilizzato dal fratello per torturare i nemici. Ma Cyra non è soltanto un'arma nelle mani del tiranno. Lei è molto più di questo. Molto più di quanto lui possa immaginare. AKOS è il figlio di un contadino e di una sacerdotessa-oracolo del pacifico popolo di Thuvhe. Ha un animo generoso e nutre una lealtà assoluta nei confronti della famiglia. Da quando i soldati shotet hanno rapito lui e il fratello, l'unico suo pensiero è di liberarlo e portarlo in salvo, costi quel che costi. Nel momento in cui Akos, grazie al suo dono, entra nel mondo di Cyra, le differenze tra le diverse origini dei due ragazzi si mostrano in tutta la loro evidenza, costringendoli a una scelta drammatica e definitiva: aiutarsi a vicenda a sopravvivere o distruggersi l'un l'altro. 

Nessun commento:

Posta un commento