lunedì 9 maggio 2016

Bologna Children's Book Fair 2016

Ciao a tutti! Lo so, ormai è passato un mese! Ma, come dico sempre, meglio tardi che mai! Oggi vi parlo della mia bellissima esperienza alla Bologna Children's Book Fair, la fiera bolognese dedicata ai libri per bambini e ragazzi e agli illustratori! Sì ormai sono un po' cresciuta, ma i libri per ragazzi rimangono i miei preferiti, così pieni di meraviglia, di avventura, di fantasia! 

Ma lasciate che vi parli un po' della Fiera. Nata nel 1964, quest'anno ha raggiunto la sua 53esima edizione. La prima edizione della Fiera del Libro per Ragazzi si tiene in centro città, dura otto giorni ed è aperta a tutti. Bastano pochi anni per farla evolvere fino a raggiungere le caratteristiche che ancora oggi la contraddistinguono. Nel 1969 si sposta nel quartiere fieristico e diventa un evento riservato agli addetti ai lavori del settore, come oggi. Nel corso degli anni è diventata il più importante appuntamento internazionale dedicato ai libri per bambini e ragazzi. Ogni anno viene scelto un Paese come ospite d'onore, che avrà la possibilità di dar visibilità ai suoi talenti. Il 2016 è stato l'anno della Germania. E parlando dell'edizione di quest'anno, che ha contato 1200 espositori da oltre 70 paesi, tante sono state le novità e gli appuntamenti importanti che hanno toccato l'evento. E' stato inaugurato il Premio Strega Ragazzi e Ragazze, che ha visto arrivare in finale una rosa di libri composta da una cinquina per ognuna delle due categorie, tra cui i vincitori (Susanna Tamaro con 'Salta, Bart' per la categoria 6+ e 'Fuori fuoco' di Chiara Carminati nella categoria 11+) sono stati selezionati da una giuria di giovanissimi lettori grazie ad una collaborazione con 50 scuole in tutta italia. E' stato festeggiato il 50esimo anniversario della Mostra Illustratori, celebrato con una mostra unica, con le opere di 50 illustratori tra i più importanti al mondo selezionati tra chi ha esordito o partecipato nel corso degli anni a questa mostra. E' stato introdotto un nuovo padiglione tutto dedicato ai digital media, in cui hanno trovato spazio sviluppatori, produttori televisivi e cinematografici, studi di animazione. E' stato celebrato il centenario di Roald Dahl. Insomma, è stata un'edizione davvero coi fiocchi!

Sono davvero felice di aver potuto partecipare! Sono stata alla fiera due giorni, gli ultimi due. Il primo giorno ero con Susy (di Bookish Advisor) e Chiara (di Il castello tra le nuvole). La prima cosa che abbiamo fatto è stata andare a prendere il nostro accredito stampa. Mi sono sentita così professionale lol Insieme all'accredito ci hanno consegnato una borsettina piena di materiale: il programma, la mappa, la cartellina stampa con tutti i comunicati e un librone meraviglioso. Questo libro in particolare ha attirato molto la mia attenzione perchè è un vero e proprio tomo di oltre 150 pagine tutto dedicato agli illustratori. All'interno ci sono i lavori di 30 illustratori, tutti tedeschi, dato che il paese ospite del 2016 era proprio la Germania. Ognuno di loro ha avuto a disposizione quattro pagine, che contengono alcuni dei loro lavori e una presentazione. La presentazione è molto interessante da vedere, perchè dovevano seguire una linea guida composta da sei punti da toccare, e ognuno li ha interpretati a modo suo. C'è chi ha semplicemente scritto, con poche parole o lunghissimi paragrafi, oppure c'è chi ha disegnato le sue risposte senza usare neanche una parola con grande fantasia. Ma, bando alle ciance. 

Appena entrata alla Fiera non ho potuto fare altro che rimanere senza parole. Il posto era IMMENSO. Padiglioni su padglioni su padiglioni a perdita d'occhio! Non sapevo proprio dove guardare! All'inizio ci siamo dedicate principalmente agli stand italiani, che ci erano più familiari. Mondadori, Piemme, Giunti, DeAgostini.. Abbiamo gironzolato tra i libri, spulciando in anteprima quelli non ancora usciti in libreria e prendendo appunti sulle novità che non conoscevamo. L'incontro più bello è stato allo stand Mondadori, dove vicino all'entrata capeggiava una vetrina che conteneva tutti i libri di Rick Riordan e un cartellone enorme che pubblicizzava la nuova serie e l'incontro con i fan a cui eravamo state il giorno prima! Belli belli belli! Qui a destra sono presentati dalla nostra valletta Chiara lol Poi abbiamo iniziato a gironzolare anche tra gli stand di editori stranieri, come MacMillan, Scholastic, Penguin. C'era davvero tantissima roba da vedere, un'infinità di libri interessanti mi chiamavano da ogni angolo! Il resto della giornata è passato tranquillo, se si può definire tranquillo girare con gli occhi fuori dalle orbite e la bava alla bocca, ma vabè. 

Uno spettacolo meraviglioso era anche l'incredibile Muro degli Illustratori. Un vero e proprio salto in un mondo fatto di carta e colori, un intero corridoio bellissimo e coloratissimo, in cui tutti gli illustratori e artisti, italiani, ma anche stranieri, lasciano i loro disegni e i loro biglietti da visita. Una bacheca degli annunci di lavoro gigante, insomma. C'erano tante illustrazioni meravigliose, allestimenti fantasiosi, cartelloni grandi e piccoli, e confesso di essermi rubata un paio di bigliettini da visita che saranno dei perfetti segnalibri. Erano troppo belli, non ho resistito x.x  Poi, siamo riuscite a scambiare due parole con Cecilia Randall, l'autrice di Hyperversum, che era allo stand della Giunti per una presentazione. E' stata molto molto carina e ci ha anche fatto l'autografo! Il secondo giorno Chiara non ha potuto essere dei nostri, così sono andata solo con Susi e la sua amica Lucia. Susi però ci ha abbandonato presto, e io e Lucia siamo rimaste sole. Nonostante non ci conoscessimo mi sono trovata molto bene con lei, ed è stata una brava guida! *W* Alla fine, il mio sacchettino era pieno di segnalibri, cataloghi, spillette e cartoline. Mi sono divertita tantissimo e l'anno prossimo di sicuro tornerò! :)  

4 commenti:

  1. Spero di poterlo visitare il prossimo anno

    Ti invito a partecipare al mio Giveaway, in palio una copia cartacea di "Glass Magician" più l'ebook di "Paper Magician" (primo capitolo della saga) e il segnalibro del Café Littéraire!

    RispondiElimina
  2. Sembra davvero carino! A gironzolare avrebbe dovuto esserci anche Alexandra Bracken *-* Spero di poterci essere l'anno prossimo!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Si ma purtroppo non siamo riuscite a beccarla x.x Ci abbiamo provato xD

      Elimina