martedì 29 dicembre 2015

Random #28: I peggiori libri letti nel 2015

Ciao a tutti! Iniziamo a tirare le somme per il 2015, e prima di parlarvi dei libri BELLIBELLIBELLI che ho amato alla follia, voglio togliermi il pensiero e dirvi quali invece ho trovato davvero BRUTTIBRUTTIBRUTTI. Per fortuna le letture deludenti sono state poche, quelle belle sono molte di più, quindi mi è andata bene. E a voi? Avete letto molti libri brutti? E quali sono? Tirate fuori i titoli, così vedo di evitarli D: Questi sono i quattro libri che più mi hanno deluso. Sotto col massacro D:

Bellezza crudele di Rosamund Hodge
Il già ribbattezzato 'Bruttezza Crudele' lol Probabilmente la lettura più deludente di tutte. Ne avevo sentito parlare bene, l'avevo inserito in wish list quando ancora non era prevista la pubblicazione in Italia, avevo sperato che arrivasse, ero stata felicissima di sapere che la Newton Compton avrebbe esaudito il mio desiderio e poi...il nulla. Nyx e la sua storia, fantomatico retelling de La bella e la bestia (che poi anche no), non sono non mi hanno conquistato, ma mi hanno proprio fatto girare le palle (di natale). Confuso nella trama, scialbo, poco originale, un art attack degno di Muciaccia, un copia incolla di favole e miti mixati malamente, con un triangolo amoroso senza senso e una protagonista odiosa. L'ho bocciato su tutta la linea! Io adoro i retelling, ne vado pazza e non mi stancano mai, di solito ottengono sempre voti alti e il mio amore incontrastato, ma questo è stato un vero fallimento.

Fangirl di Rainbow Rowell
Altra grande delusione targata 2015. Non mi aspettavo un disastro simile. Non era il mio primo approccio con l'autrice, visto che di suo avevo già letto e apprezzato Per una volta nella vita e Per l'amore basta un click. Questo libro è adorato e idolatrato dalle folle a apprezzatissimo da tutti. Sono uscite mille diverse edizioni per accontentare i fanatici. E' uscito addirittura un libro spin-off contenente tutta la fanfiction che la protagonista scrive. Su goodreads solo il 4% dei lettori ha dato un voto inferiore a 2 stelline e io purtroppo sono in quella piccola percentuale. Che vi posso dire, non mi è piaciuto proprio per niente. Forse dopo averne tanto sentito parlare le mie aspettative erano davvero dannatamente alte. Aveva tutte le potenzialità per essere qualcosa di adorabile e geniale, invece io nei suoi confronti ho provato solo tanta tanta noia e irritazione.

Vorrei che fossi tu di Lorenza Bernardi
Non so sinceramente cosa mi abbia spinto a leggere questo libro. Cercavo qualcosa di spensierato e ggggiovane da leggere d'estate, e tra gli ebook che ristagnavano nel mio database da tantissimo tempo, la mia scelta è ricaduta su di lui, che si è rivelato un libercolo alla Moccia senza infamia e senza lode. La protagonista riceve un sms da un numero sconosciuto, un evidente errore, ma in quell'sms si parla proprio di un libro che adora e così lei risponde e inizia un'amicizia con questo ragazzo misterioso. Nel frattempo conosce uno sgallettato a scuola che la tratta malissimo e lei lo odia profondamente. Indovinate un po'? Non c'è neanche bisogno che ve lo dica. Come sparare sulla croce rossa. Io leggo qualsiasi cosa e non mi faccio scoraggiare dal target, ma questo libro può piacere solo ad una dodicenne (e forse neppure, ormai sono anni luce avanti)

La bambola che imparò ad amare di Rafik Schami 
Questo libro sembrava molto dolce, una di quelle favole che piacciono a grandi e bambini, e per cui io ho debole. Poi c'era una bambola di mezzo, e sapete che le adoro. Invece è stata solo una gran delusione. Il libro è composto da una serie di anedotti in cui vediamo la piccola protagonista Nina alle prese con la sua bambola Minimè, una bambola speciale che sa parlare con i bambini e che ha vissuto mille avventure. I problemi sono stati essenzialmente due. Uno, Minimè è davvero insopportabile e non so come facesse Nina a sopportare il suo continuo vantarsi e i suoi capricci. Mi ha ricordato una bambola che avevo da piccola (e odiavo) che sfornava perle come 'Io sono la più bella hihihih' con una vocetta stridula lol Due, la storia è un po' senza capo nè coda, tanti piccoli racconti slegati l'uno all'altro e nessun vero e proprio messaggio o insegnamento finale. Alla fine lascia molto poco (oltre ad una grande irritazione) 

Vi auguro un buon 2016! (privo di libri brutti!)

6 commenti:

  1. Per Bellezza Crudele, in effetti, non ho letto molte recensioni positive tra quelle che ho spulciato. Però mi farò forza e lo leggerò per una challenge di retelling.
    Sì, Fangirl lo ricordo proprio per il cosiddetto boom 'letterario' ma in realtà non mi ha mai convinta e ora ancor meno. Io ho dorato Per una volta nella vita, anche se la cover italiana non è affatto incoraggiante (per nulla...).
    Di Lorenza Bernardi, avevo letto Come il vento tra i capelli per un'altra reading challenge e non mi era piaciuto per niente.

    Ps: E dai, io ero un'assidua seguace di Mucciaccia! Amo tutto ciò che riguarda l'Arte e quando potevo cercavo di creare qualcosa seguendo le sue istruzioni ahahah
    Buon anno! Peace out!

    RispondiElimina
  2. Concordo su Bellezza Crudele, una vera schifezza. Fangirl mi incuriosisce però :)
    Buon 2016!

    RispondiElimina
  3. Per fortuna anche per me le letture negative sono pochissime >.<
    Ci consoliamo con i libri belli ^.^
    Se vuoi passa a conoscerli nel mio blog.

    Buon 2016!

    RispondiElimina
  4. Mi dispiace davvero tanto che Fangirl non ti sia piaciuto. Io, se non mi sbaglio, l' ho adirittura messo fra i libri migliori che lessi lo scorso anno!

    RispondiElimina
  5. Gli altri non li conosco ma per Bellezza Crudele sono assolutamente d'accordo con te :-)

    RispondiElimina
  6. I post di critica sono i miei preferiti, adoro la fine dell'anno perchè la blogosfera ne è piena! Grazie di questo recap delle tue brutte letture.. e se non l'hai ancora letto (ma penso proprio di sì), Beastly è secondo me il miglior retelling della storia della Bella e la Bestia che sia mai stato scritto. Niente a che vedere con il mediocre film che ci hanno fatto sopra... merita proprio secondo me! Dolce e semplice, ma mai stupido!

    Buon 2016! :)

    RispondiElimina