domenica 26 aprile 2015

RECENSIONE: Emma - Francesca Pace

Titolo: Emma (The hybrid's legacy saga #1)
Autore: Francesca Pace 
Editore: autopubblicato  
Pagine: 440        
Prezzo: 2,99 Euro     
Anno: 2013

Trama: Emma é una ragazza semplice dall'inconsapevole fascino magnetico. Rimasta orfana giovanissima, vive la sua esistenza con affianco la sua migliore amica Serena, una ragazza solare ed estroversa che la supporta e la aiuta nelle difficoltá e gode con lei dei successi. Nulla é come sembra in realtá e con il dipanarsi dell'intreccio Serena svelerá la sua vera natura quella di potente strega affiancata alla ragazza per difenderla. La vita di Emma, tranquilla, al confine dell'invisibilità, verrà sconvolta da un cambiamento radicale ed improvviso che la catapulterà nel complesso e violento mondo di streghe e vampiri. Un'inaspettata e travagliata transizione ne muterà in modo definitivo la natura e l'essenza trasformandola in un essere sovrannaturale mai esistito prima. In Emma prenderanno vita le due nature che la compongono e caratterizzano che, tenute sopite per anni sgomiteranno tra loro fino a trovare un equilibrio. La ragazza scoprirá di essere un ibrido, per metá strega e per metá vampiro. In questo cambiamento, che accompagnerà anche una maturazione caratteriale, Emma capirà, anche, che la sua vita era destinata a questo mondo fantastico e che i suoi più cari amici ne facevano parte da sempre. Quando la straordinaria ragazza, accompagnata dai suoi amici di sempre e da un nuovo e viscerale amore, si troverà ad affrontare con coraggio la sua nuova vita imparando ad amarla e ad amare se stessa come mai prima, scoprirà di possedere uno sconfinato ed incontrastabile potere. È, questa, una appassionante ed intensa storia di amicizia, fratellanza e amore.

Recensione 
Emma ha sempre pensato di essere una ragazza come tante. Orfana di entrambi i genitori, studentessa nel quel di Zurigo, vive una vita tranquilla che condivide con l'amica di sempre Serena, una vera sorella per lei. E' tormentata però da strani sogni in cui appare un uomo misterioso, e da strane sensazioni. Per ritrovare la serenità, Emma convince gli amici a concedersi una breve vacanza a Praga. Il viaggio però sarà tutt'altro che rilassante. In seguito ad un terribile attacco, Emma scopre infatti la verità che fino ad allora tutti le avevano tenuto nascosta: nel suo sangue scorre il potere delle streghe e quello dei vampiri. E' un potente ibrido tra le due razze. L'unico esistente. Mentre il suo corpo cambia, le sue due nature lottano per prevalere. Ma non è solo il suo corpo a subire un drastico cambiamento: il suo cuore è in preda ad uno sconvoglimento ancora più grande. A causarlo Gabriel, un misterioso vampiro a cui si sente legata inspiegabilmente. La sua presenza sarà di vitale importanza per lei..

Emma è il primo capitolo di una trilogia paranoral fantasy che ha per protagonista una creatura metà strega e metà vampiro: un'idea interessante, che porta un tocco di originalità al'interno di una storia abbastanza classica. Chi normalmente legge libri  di questo tipo noterà infatti la presenza di tutta una serie di clichè e situazioni che ormai troviamo molto spesso. L'originalità non è il suo forte, ma nonostante questo è una lettura piacevole. Tra i pregi merita una menzione sicuramente lo stile dell'autrice: evocativo e trascinante, anche se a volte tende ad esagerare, usando un registro troppo alto, con troppi aggettivi e ripetizioni che rendono la narrazione meno scorrevole. Dà il meglio nelle bellissime le descrizioni. L'ambientazione è resa davvero bene, ogni luogo è descritto con grande cura nei dettagli, tanta accuratezza. Sembra quasi di essere lì. Positiva anche la scelta di narrare la storia usando diversi punti di vista, mantenendo però sempre la terza personaAssolutamente promossi i personaggi e la loro caratterizzazione. Ognuno di loro è costruito molto accuratamente, e ci viene presentato a tutto tondo. Non ci sono personaggi di serie B: a tutti viene riservato questo trattamento, confermando l'attenzione per i dettagli dell'autrice. Anche i rapporti tra i personaggi sono costruiti molto bene, in particolare ho trovato davvero bellissimo quello tra Serena ed Emma. Due amiche legate come sorelle che farebbero qualsiasi cosa l'una per l'altra. Non mi è invece piaciuto il rapporto tra Emma e Gabriel, e purtroppo ne ha sofferto tutta la lettura in generale visto che è uno dei punti centrali della storia. Non sono proprio riuscita a farmeli piacere insieme. Il loro è uno dei classici rapporti burrascosi fatti di odio e amore, di desiderio e repulsione, di 'ti amo ma non posso'. Le loro schermaglie amorose sono divertenti, ma alla lunga li ho trovati un po' esasperanti. Non sono proprio il mio genere di coppia. Per quanto riguarda la trama, la storia è intrigante, ma manca un po' d'originalità. La prima parte è un po' più lenta, ricca di riflessioni, descrizioni, forse anche un po' troppo, la seconda invece è più adrenalinica, con molta azione e tanti eventi che si susseguono. In conclusione? Una lettura piacevole, un inizio promettente. Dategli una possibilità!           Valutazione: Non male!  

Il suo animo era certamente in tumulto e combattuto. Il bene e il male. La luce e le tenebre. La serenità e l'irrequietezza ora vi alloggiavano insieme, e non doveva essere facile gestire due mondi tanto differenti.

1 commento:

  1. io voglio leggerlo da tantissimo tempo ormai *-*

    RispondiElimina