venerdì 30 gennaio 2015

Clock Rewinders #81

Finalmente ho di nuovo una connessione decente *w* Mi rimetto al lavoro *w* Torno con la rubrica ideata da On a book bender e 25 hour books: un riepilogo della settimana appena trascorsa con le novità più interessanti!

I libri sono un antidoto alla tristezza
• Novità della settimana: dal 19 al 25 gennaio
• Chi ben comincia: Four di Veronica Roth






Le mie letture
Per iniziare, La ricetta del vero amore di Nicolas Barreau, un libricino piccino piccino ma molto dolce che fa fa prequel a Gli ingredienti segreti dell'amore. Solita irresistibile ambientazione parigina e tanto romanticismo. Tre stelline. Poi ho letto Le parole giuste di Silvia Vecchioni, la storia di una bambina a cui viene diagnosticata la dislessia. Tenero e delicato, ma troppo breve. Avrebbe meritato un migliore sviluppo. Tre stelline. Sempre rimanendo in tema di bambini, ho letto Quello che gli altri non vedono di Virginia MacGregor, la storia di un bambino con una malattia che lo sta progressivamente portando alla cecità. Milo vede il mondo attraverso un piccolo foro, ma questo gli permette di vedere cose che gli altri non vedono, così si accorge che qualcosa non va alla casa di riposo in cui vive sua nonna e si mette ad indagare. Carino, simpatico e molto molto dolce, irresistibili i personaggi. Tre stelline e mezzo. Ho concluso con La bambola che imparò ad amare di Rafik Schami, che è stata una grossa delusione. Amo le favole e le bambole, ma questo libro è solo un'accozzaglia di tanti piccoli episodi, senza un filo conduttore davvero valido, e alla lunga annoia. E mai vista bambola più antipatica. Due stelline. 

Le citazioni della settimana
"Siamo tutti un po' dislessici. Capire le cose che ci capitano e trovare le parole giuste è difficile per tutti. Forse i tuoi non le avevano ancora."
—Le parole giuste, Silvia Vecchioni

"E come si fa a restare bambini così a lungo?" chiese Nina. "Finchè continuerai a considerare la brina e la rugiada un miracolo e guarderai ogni luna piena come se fosse nel cielo per la prima volta, finchè ti meraviglierai di ogni fiore e contemplerai ogni farfalla e ogni stella come un miracoloso incomparabile, resterai una bambina."
La bambola che imparò ad amare, Rafik Schami

"Con l’indice e il pollice formò un cerchietto, si trascinò sul letto finché non arrivò vicino ad Al e poi glielo mise all’altezza degli occhi. "Guarda qui dentro." Al si piegò verso la mano di Milo, strizzando l’altro occhio. "Ecco come vedo io. Una specie. Anche peggio." "Wow. Dev’essere incredibile." Milo alzò le spalle. "Insomma." "Voglio dire, ti fa concentrare meglio, no? Scommetto che vedi un sacco di particolari che agli altri sfuggono." Milo non ci aveva mai pensato in questi termini. "Sì, ma mi perdo un sacco di altra roba, tutta quella che sta fuori dal foro." "L’altra roba è sopravvalutata, fidati. Se la possono vedere tutti, non è così speciale. Quello che vedi tu, invece, è quello che conta."
Quello che gli altri non vedono, Virginia MacGregor

La scoperta della settimana
I Reds colpiti dalla povertà sono comuni, vivendo sotto il potere dei Silvers, guerrieri d'elite dotati di poteri divini. Per Mare Barrow, una Red diciassettenne1della famiglia degli Stilts, sembra che mai nulla cambierà. Mare si ritrova a lavorare al Palazzo Silver, in mezzo a quelli che più odia. Qui scopre in fretta che, nonostante il suo sangue rosso, anche lei possiede un potere mortale. Un potere che minaccia di distruggere il potere dei Silver. Ma il potere è un gioco pericoloso. E in questo mondo diviso dal sangue, chi vincerà?                Arriverà a giugno grazie alla Mondadori




La canzone della settimana

2 commenti:

  1. Ciao, ho letto e devo recensire quello che gli altri non vedono. L'ho trovato molto delicato, carino e, a modo suo, anche simpatico :)

    RispondiElimina
  2. 'Le parole giuste' lo ho comprato anch'io (presentato giusto ieri nel blog, tra l'altro). E' stato scritto da una Perugina e, io sono Perugina!, quindi bhe.. Non potevo non prenderlo! Sono curiosissima

    ps.: blogger mi aveva cancellato il commento, ma l'ho riscritto v.v

    RispondiElimina