mercoledì 3 dicembre 2014

Promossi e Bocciati - Novembre

Ciao a tutti! Novembre è finito ed è di nuovo tempo di tirare le somme. Ma ci credete che anche il 2014 è quasi finito? Per quanto mi riguarda è stato un anno abbastanza orribile, salvo qualche piccola gioia, spero che il 2015 vada meglio v.v Mi appresto a vivere questo ultimo mese con immenso ottimismo ahaha xD Per fortuna sta arrivando Natale, e Natale è sempre un bel periodo. *canta Jingle Bells facendo l'albero e mangiando panettone* Vabè, lasciamo perdere i miei deliri, dicevo, visto che novembre è finito, ecco qui il migliore e il peggiore tra i libri che ho letto questo mese! Quali sono i vostri? :)

Promosso 4 stelline
Mael vive una vita tranquilla con il suo mastro speziale e padre adottivo Abyss. Il suo grande sogno è diventare un giorno un Giullare e viaggiare per tutto l’Impero. La sua vita si complica quando qualcuno scopre che Abyss è un eretico. Nel villaggio viene inviato un inquisitore dell’Ordine Azzurro e Mael si salva solo grazie alla baronessa di Merinange, misteriosa conoscente del mastro speziale. Inizia così il viaggio di Mael, durante il quale realizzerà il suo sogno di entrare in una Gilda di Giullari e scoprirà sempre più il mondo degli Adeli, le incredibili creature rese schiave dall’Ordine Azzurro. Alla fine, dovrà affrontare la verità sul suo passato e sul suo futuro



Bocciato 2 stelline
Roberto è un trentenne con un imprecisato lavoro di segreteria e quella faccia lì: la faccia di chi si è appena lasciato con la ragazza. Eppure lui e Sandra sono ancora insieme. Va bene, non sarà un amore travolgente, ma può funzionare e Roberto è pronto al grande passo: trasferirsi da lei. Prima o poi però tutti si lasciano, e allora anche i nonni ottantenni di Sandra annunciano il divorzio. Peccato che la casa in cui Sandra e Roberto pensano di convivere appartenga alla nonna e che lei, tornata single, decida di sfrattare la nipote. Tutti i progetti della coppia rischiano di andare in fumo da un momento all’altro, e Roberto non ha intenzione di stare a guardare. Una scanzonata – e comicissima – commedia sull’amore dedicata a chi quasi riesce a farne a meno (quasi!). Perché non è che Roberto si fidi tanto della teoria della coppia ultraterrena, per cui a un certo punto nella vita arriva la vera storia d’amore che ti ripaga di tutte le storie di merda. Ma chissà che la battaglia contro la famiglia di Sandra non lo aiuti a capire cosa vuole davvero.

Nessun commento:

Posta un commento