venerdì 30 maggio 2014

JUS IN BELLO V (ovvero la figata più figata che mente umana, angelica o demoniaca abbia mai partorito)

Ciao a tutti! Dunque, come vi ho detto tra deliri vari, la settimana scorsa sono stata assente perchè sono andata a Roma in occasione della Jus in Bello V, la convention annuale di Supernatural. E' stata l'esperienza più bella che ho fatto nella mia vita, una figata unica, non c'è altro modo di definirla. Vi dico solo che io sono andata via relativamente tranquilla, con l'idea di andarci solo quest'anno, e sono tornata in uno stato di assoluto fangirleggiamento e l'assoluta certezza che finchè sarò in vita e finchè continueranno a farla, io ci sarò. Ma andiamo con ordine. Ecco qui il racconto della mia avventura romana, con tanto di foto da turista, in compagnia di Erica e Roberta. Le foto sono gentilmente offerte dalla mia amica Roberta, che è partita con una macchina fotografica con un obbiettivo che avrebbe fatto impallidire qualsiasi paparazzo lol Avvertenza: questo post non contiene spoiler riguardanti Supernatural, ma solo infiniti vaneggiamenti, lacrime, scleri e tanto tanto Ty. Più Ty per tutti!

Mercoledì 21 siamo partite tra sbadigli e la certezza di esserci tutte dimenticate a casa qualcosa. Nel mio caso, come ho scoperto qualche ora dopo, il cappello. Siamo arrivate a Roma poco prima di mezzogiorno e abbiamo preso il treno dirette a Parco Leonardo, dove era situato il nostro B&B, una posizione abbastanza scomoda per fare i turisti in centro, ma ottima per la convention, che si è tenuta all'Hotel Hilton a Fiumicino, vicino all'aeroporto, a pochi minuti dalla nostra fermata. Dopo aver percorso sotto il sole e con le valigie quelli che sono sembrati 50 chilometri, siamo arrivate al B&B e ci siamo sistemate per partire alla volta del centro per la prima incursione da turiste. La prima cosa che abbiamo scoperto è stata che proprio davanti alla nostra fermata del treno c'era il più grande centro commerciale che avessimo mai visto. Da fuori sembrava piccolo e malconcio, siamo entrate alla ricerca di cibo e la nostra mandibila è caduta come quella del genio di Aladdin alla vista di due interi piani fitti fitti di negozi, oltre duecento, tra cui anche una Mondadori e un McDonald. Praticamente ero a posto lol La nostra prima tappa è stato il Colosseo, dove sono stata bersagliata dall'immancabile cacca di piccione. Un classico, no? Poi ci siamo dirette verso Piazza Venezia e siamo rimaste incantate davanti al maestoso Altare della Patria, ci siamo fatte spennare da un bar che ci ha fatto scucire la bellezza di 13,50 euro per due thè e un succo di frutta, e siamo morte dalle risate di fronte al piccolo museo delle cere e alle sue inquietanti statue girevoli in vetrina. Cammina cammina abbiamo raggiunto la Fontana di Trevi, dove abbiamo espresso probabilmente tutte lo stesso desiderio, e dopo una breve capatina al Pantheon abbiamo concluso la giornata scoprendo il paradiso delle gelaterie, un posto meraviglioso dalle parti di Campo de' Fiori. Praticamente ti lasciano libero di scorrazzare per la gelateria e costruirti il tuo gelato fai da te, mettendo le peggio schifezze a disposizione, riempiendolo di caramelle, cioccolatini e panna. Ovviamente abbiamo scelto la coppa più grande, finendo per mangiarci una media di tre etti di schifezze a testa. Il gelato più enorme che abbia mai visto. Era così enorme che mangiandolo nel tardo pomeriggio, non ho avuto fame fino all'ora di pranzo il giorno dopo! Volevo dare una botta in testa al commesso, smontare tutta la gelateria e portarmela a casa. Sul serio. Dopo il gelato abbiamo iniziato ad arrancare verso casa, e ci siamo accasciate sul letto nel momento esatto in cui abbiamo messo piede in camera. Abbiamo terminato la giornata guardando qualche puntata di Supernatural, visto che io dovevo ancora finire di vedere la nona serie e che proprio in quei giorni trasmettevano l'ultima puntata in america e non volevo incappare nello spoiler selvaggio. Ovviamente non ce l'ho fatta. Ricordate di non andare mai ad una convention senza aver visto l'ultima puntata.

Giovedì 22 abbiamo dedicato l'intera giornata al turismo. La mattina ci siamo subito dirette a San Pietro, dove abbiamo passato la mattinata driblando venditori di.. bè qualsiasi cosa. La folla ci ha subito dissuase dal tentativo di entrare, così ci siamo limitate a circumnavigarlo, per poi riposarci un po' all'ombra delle colonne. Il caldo era soffocante, quindi abbiamo approfittato di una delle numerosissime bancarelle per comprare un cappellino che è stato la mia salvezza. Sentivo l'insolazione sempre più dietro l'angolo. Dopo esserci sfamate in un McDonald avvistato lungo la strada, ci siamo dirette in Via del corso per visitare la famosa via dei negozi. Vi dirò, a me di vestiti e scarpe non me ne può fregare di meno, ma ho appoggiato la gita perchè c'era anche un Disney Store lol Siamo entrate in qualche negozio, trucchi e vestiti per lo più, e ovviamente al Disney Store, dove ho girovagato per parecchio tempo con gli occhi che luccicavano e sono uscita con il peluche di Pascal, l'economico camaleonte di Rapunzel. Ho notato che i commessi romani sono davvero zelanti lol Nel corso della giornata siamo passate anche in Piazza di Spagna e abbiamo fatto tappa all'Hard Rock Cafè di via Vittorio Veneto, poi ci siamo avviate sulla strada del ritorno. Abbiamo fatto di nuovo tappa al Colosseo dove ho incontrato, finalmente, una carissima amica 'internetiana' che ho conosciuto tantissimi anni fa online e che non avevo mai incontrato dal vivo. E' stata una delle cose più belle del viaggio! Quando la pancia ha iniziato a brontolare ci siamo avviate verso casa, abbiamo cenato e siamo sprofondate a letto distrutte. Se sulla via di casa fosse spuntato un mostro non sarei neppure riuscita a fuggire. Anzi, lo avrei pregato di mettere fine alle mie sofferenze lol

Venerdì 23 il disagio era ormai palpabile. Ci siamo svegliate con calma, abbiamo fatto colazione e ci siamo dirette all'Hilton cariche come delle bombe ad orologeria. Fuori dall'hotel c'era già un vistoso accampamento di disperate. Nella hall abbiamo incontrato due ragazze con cui le mie accompagnatrici avevano fatto amicizia l'anno prima e che ho subito adorato anche io. Il primo passo è stato ritirare il pass. Scusate il gioco di parole. E' stata una faccenda veloce, visto che era ancora presto. Tra le mie manine è giunta una busta contenente tutta la mia documentazione: il pass, il programma, e soprattutto il cartellino indispensabile per fare la foto con Jared, l'unico photo op che avevo prenotato. Alle 15, finalmente ci hanno fatto entrare. La coda era ormai lunghissima e intasavamo tutto l'hotel. La prima cosa che abbiamo fatto è stato andare alla segreteria, per comprare qualche autografo/photo op extra. Dovete sapere che nel caso di Jared, Jensen e Misha è indispensabile prenotare, mentre i personaggi minori sono reperibili anche direttamente sul posto. Io ho preso subito l'autografo con Osric, che interpreta Kevin nella settima e ottava serie, che era un extra e quindi non era compreso nel pass come gli autografi di tutti gli altri, e un photo op con Ty, che interpreta il vampiro più sexy del mondo nell'ottava serie. Poi ci siamo messe in fila. Abbiamo puntato subito sugli autografi. Il primo giorno non era prevista nessuna attività con Jared e Jensen, quindi la situazione era relativamente tranquilla. Entro la fine della giornata siamo riuscite ad accaparrarci ben cinque autografi! Abbiamo iniziato con Osric, che è assolutamente adorabile e chiacchera un sacco, ti chiede come stai, da dove vieni, e se gli dai corda non ti molla più. Il primo giorno era elegantissimo, aveva i capelli pettinati con la riga di lato, la giacchetta a quadri, il gilet e la cravatta ed era qualcosa di assolutamente adorabile. Su di lui ve ne racconterò un paio di esilaranti, tra poco. Abbiamo proseguito con Matt, che nella serie interpreta papà Winchester da giovane, e che è uno dei più amati, nonostante sia apparso solo in due episodi due. E' dolcissimo e veramente alla mano. Ne ho approfittato, e gli ho chiesto un abbraccio. E che abbraccio. Durante la sessione degli autografi una ragazza gli ha regalato una maschera da Hulk e lui l'ha indossata, ha assunto la tipica posa da Hulk e ha iniziato a rimbalzare ovunque. Gli piace stare in mezzo alla gente e fa il cretino tutto il tempo. Più di una volta nel corso della convention l'abbiamo visto passare tra di noi diretto nel 'nostro' bagno. Insomma, ha conquistato tutti. Poi è stato il turno di Misha, l'angelo Castiel nella serie, che aveva una fila chilometrica e per questo era piuttosto sbrigativo, ma non ha negato a nessuno una strizzata d'occhio, il che è stato sufficente a causare diversi collassi e un paio di infarti in sala. Poi siamo andate da Sebastian, l'angelo Balthazar, che mastica un po' di italiano e ci ha reso la conversazione più semplice lol Abbiamo chiuso il giro in sala autografi passando dal meraviglioso Ty, che è tipo l'uomo della mia vita. Ty è quello con cui sono riuscita a passare più tempo durante la convention, l'ho bellamente stalkerato. Già amavo il suo personaggio e pensavo fosse affascinante, ma qui mi sono innamorata perdutamente di lui. E' stato meraviglioso con noi. Usciva sempre, chiaccherava, scherzava, rideva, è stato davvero fantastico. Visto che il giorno prima aveva risposto ad un nostro tweet in cui gli proponevamo uno spritz, gliene abbiamo portato una bottiglia. Quelli dello staff ci avevano detto che non potevamo darglielo, ma lui l'ha accettato con grande entusiasmo lol Ho concluso la giornata all'insegna di Ty, scattando la mia foto con lui. Ero talmente emozionata che non ho detto nulla a parte salutarlo e ringraziarlo, ma me lo sono abbracciato stretto stretto. La foto è venuta orribile, sembro obesa, ma ero troppo felice ed è stato un dramma staccarmi da lui. Ho chiuso la prima giornata con cinque autografi, una foto e tanta felicità.

 

Sabato 24 è stato probabilmente il giorno più drammatico a livello di feeling. Era il giorno in cui sarebbero arrivati Jared e Jensen, e il disagio generale era palpabile fin dai primi istanti. Al nostro arrivo abbiamo trovato il corridoio bloccato dalle fan in attesa del loro arrivo. Abbiamo rinunciato in partenza, vista la quantità di persone già accalcate, e ci siamo messe in fila per gli autografi. Fortunatamente Jared è alto, così abbiamo visto comunque la sua testolina svettare sopra la folla quando è passato lol Con un colpo di fortuna siamo riuscite ad entrare quasi subito in sala autografi per andare da Tahmoh, che interpreta l'angelo Gadreel nella nona serie. Ammetto di non avergli dato molta attenzione, perchè in uno dei tavoli vicino al suo era seduto Jared e io sono rimasta assolutamente ipnotizzata. Mi sono ripresa a pochi passi da Tahmoh perchè non volevo farci una brutta figura lol Di lui non sapevo molto, visto che è un acquisto recente del cast, ma l'ho adorato subito, si è rivelato davvero carino e gentile e ho approfittato per rubare un abbraccio pure a lui. Dopo l'autografo, ci siamo subito messe in fila per l'agognata foto con Jared. Una cosa che dovete sapere della convention è che esistono vari tipi di pass e che quello che avevo io, l'Hunter, era il più basso, quindi mi sono beccata parecchie code, perchè chi ha i pass più alti ha la precedenza. E' per questo che dopo tre ore di coda ce ne siamo andate a pranzo sconsolate e senza foto. La sessione è finita prima che anche solo un singolo Hunter riuscisse ad entrare. Sigh. Dopo aver mangiucchiato qualcosa in preda al nervosismo, ci siamo rimesse in fila per la sessione pomeridiana con Jared, diverse ore prima che iniziasse, per sicurezza. Tre ore dopo, eravamo sull'orlo di una crisi di nervi. Tic nervosi, occhi fuori dalle orbite e tutto il resto. In quel momento Jared è uscito a salutarci, per calmare i bollenti spiriti. Che dire, ha funzionato. Mi sono completamente dimenticata che ero accampata da ore in fila senza muovermi di un passo. Ero tutta 'Aaaaaah mi ha toccato la mano! Non la laverò mai piùùùù!'. Capitemi lol Alla fine, dopo tanta attesa, è arrivato IL MOMENTO. E' difficile spiegare cos'ho provato in quel momento. In vita mia mi è capitato rarissime volte di incontrare un personaggio famoso che amavo, e le rare volte non sono mai andata più in là di un autografo. Non sono una di quelle che seguono mille attori e si esaltano per tutti. Sapete che amo Zac Efron, ma Jared Padalecki è subito dietro di lui. Ho iniziato a seguirlo in Una mamma per amica, ho visto svariati film dell'orrore (genere che odio) solo per lui, e sono approdata a Supernatural per lui, innamorandomi ogni giorno di più. Lo adoro come attore, come uomo, come marito e padre. E' meraviglioso. Capirete il mio stato d'animo quando me lo sono ritrovato davanti. La sua bellezza dal vivo è quasi irreale. E' alto, altissimo. Sembra non finire più. Quando è stato il mio turno, l'ho salutato e gli ho chiesto un grande abbraccio. Il risultato è stata la foto più bella in cui sia mai apparsa. Lui ha messo su un'espressione adorabile con i suoi leggendari puppy eyes. Cos'altro posso dire. E' stato gentile, sorridente, e mi ha dato il migliore abbraccio della storia degli abbracci. Credo mi abbia pure incrinato un paio di costole lol Uscita dalla sala sono scoppiata a piangere con la certezza che sarei tornata l'anno prossimo e ogni anno a seguire fino a che la faranno. Ho concluso poi la giornata in bellezza incontrando un altro po' di bella gente nella sala autografi. Sono passata da Rob, che nella serie è Chuck, e da Richard, ovvero l'arcangelo Gabriel, che sono inseparabili. Per tutto il tempo non hanno fatto che battibeccare, lanciarsi roba addosso e urlarsi dietro di tutto. Il top però è stato Richard, che mi ha fatto sciogliere il cuore tirando fuori un foglietto pieno di complimenti in italiano e leggendomene uno con la sua pronuncia tutta americanosa. Aww. Per finire in bellezza, sono riuscita ad infilarmi di nuovo in fila e ad incontrare Jensen, così, per gradire. Lui era assolutamente meraviglioso. Da stupro. Purtroppo la fila per lui era chilometrica e il suo staff praticamente non permetteva nemmeno di guardarlo, figuriamoci toccarlo. Sia mai che si sciupi lol Lui però è stato molto carino e ha regalato a tutti un sorriso. Sorriso che, per quanto mi riguarda, è bastato a stendermi. La giornata è finita davvero in bellezza, e avevo fatto molto più di quanto mi sarei aspettata. Visto che mi rimaneva da fare solo l'autografo di Jared, all'ultimo minuto ho comprato un secondo photo op con Ty. Così, per tirarmi su lol Siamo tornate tutte a casa in lacrime, chi per Jared, chi per Jensen e siamo crollate sfinite.

  
Domenica 25 era il giorno che, se me l'aveste chiesto prima, pensavo sarebbe stato il più tranquillo. Invece no. E' stato un delirio di emozioni. Quando siamo arrivate era ancora presto, non c'era molta gente in giro e la sessione di autografi con Jared iniziava verso tarda mattinata. Così ci siamo piazzate in corridoio a vedere se passava qualcuno. E sapete chi è passato? Proprio loro, J&J, gli implacabili. Già lì mi stava venendo un coccolone. Ma appena è passato Jared abbiamo tutti sobbalzato, perchè teneva un braccio legato al collo. Cosa sarà successo? Le voci hanno iniziato a circolare e alla fine la verità è venuta a galla. Avete presente Jared Padalecki? Quello grande e grosso alto più di 1.90? Si e slogato la spalla giocando alla lotta con Oscric, che supera a stento 1.70 di altezza. Si, abbiamo riso un sacco alle spalle del povero Jared. E sulla spalla del povero Jared. Lui comunque non si è lasciato scoraggiare e ha continuato a fare foto e autografi nonostante il dolore. Per non scombinare il programma ha aspettato fino alla pausa del pomeriggio per farsi vedere da un dottore, tornando con un tutore e più energia di quella che ti aspetteresti da uno con la spalla slogata. Un eroe. Sono stata fiera di lui. Dopo l'incontro in corridoio comunque ci siamo messe subito in coda per l'autografo con lui. L'attesa non è stata delle peggiori e ad un certo punto è passato Misha a salutarci. Che amore. Entrate finalmente in sala ci siamo trovate davanti un Jared parecchio sofferente, con la spalla farcita di pacchetti di ghiaccio. In quel momento si è alzato per sgranchirsi un po' e si è scusato con noi per l'attesa. Dopo qualche minuto ha ricominciato a firmare autografi. Devo dire che si è rivelato molto più alla mano rispetto a Jensen, che è più introverso. Jared ha detto due parole a tutti, nonostante la coda, ed è stato davvero adorabile. Io gli ho portato la nostra foto da autografare e mi ha fatto un sorrisone che avrebbe sciolto l'intero Polo Nord. Dopo di che, avevo diverse ore libere, così mi sono piazzata in corridoio a vedere chi passava e sono stata fortunata, perchè sono passati praticamente tutti, piano piano. Matt è andato al bagno (di nuovo), Sebastian andava via prima ed è passato a salutarci, Ty era sempre lì che gironzolava, Osric, che dopo aver messo k.o. Jared è stato acclamato come Master Chau, è passato molte volte con sorrisoni enormi, anche se aveva l'aria un po' colpevole per aver abbattuto il nostro moose. Insomma me li sono goduti tutti. L'unico ospite con cui purtroppo non ho avuto grandi contatti è stato Mark, che interpreta Crowley, il cui autografo purtroppo non era compreso nel pass, ma l'ho visto qualche volta passare nei corridoi. L'ultimo photo op in programma era quello di Ty. Nonostante fosse il secondo per me, mi sono emozionata ancora di più e lui è stato adorabile, come sempre. Gli ho detto che avevo preso una seconda foto con perchè mi mancava e lui ha fatto 'Oooh' e mi ha abbracciato. Dopo aver finito la sua sessione di foto è uscito e ha abbracciato tutte le fan che lo aspettavano lì fuori. Ne ho approfittato anche io, totalizzando ben tre abbracci totali con lui. Me lo sono proprio spupazzato lol Mentre al panel terminava la cerimonia di chiusura, noi ci siamo accalcate in corridoio ad aspettarli per l'ultimo saluto. Loro sono usciti uno alla volta, accompagnati da urli e applausi. L'entrata di ognuno era accompagnata dal coro che urlava il suo nome. E' stato emozionante ed è stato bellissimo vedere quanto fossero contenti e quanto gli dispiacesse andare via. Da segnalare Osric che si piazza in mezzo al corridoio e fa un salto mortale, mentre il pubblico impazzisce e lo chiama Master Chau, Ty che viene a scroccare una gomma da masticare e Jared che esce dietro a Jensen e blocca il coro del suo collega per farci urlare Sam e Dean. Quando tutti se ne sono andati, sono cominciate le lacrime, e siamo caracollate fuori giusto in tempo per vedere il furgoncino dei ragazzi con Ty che si sbracciava fuori dal finestrino. E' stato devastante tornare a casa dopo tutto questo.


Come concludere questo chilometrico post? Una ragazza su facebook ha detto una frase che secondo me calza a pennello. La JIBcon non sembra una convention, sembra più una grande riunione di famiglia. So true. Io, che sono timidissima, mi sono ritrovata a parlare con un milione di persone senza vergogna, ho conosciuto un sacco di ragazze meravigliose, mi sono divertita da morire, ho riso, ho pianto, sono stata me stessa in mezzo ad un mare di sconosciuti. Gli isterismi sono relativamente pochi. I ragazzi passavano in mezzo a noi senza problemi. E le fan di Supernatural sono assolutamente meravigliose. Venivamo da ogni parte del mondo, dall'italia ma anche dalla francia, dalla grecia, dalla spagna, perfino dal giappone o dalla russia, tutti avevamo età diverse, c'erano ragazze molto giovani, perfino qualche bambino, ma anche adulti, signore ultraquarantenni, perfino qualche nonnetta sprint. E' un'esperienza che non dimenticherò mai, e che ripeterò senza dubbio. Se siete fan di Supernatural e avete la possibilità di mettere qualche soldo da parte, fate questa esperienza. A costo di qualche sacrificio, ma ne vale la pena. E' la cosa più bella che ho mai fatto. E' pura magia.

giovedì 29 maggio 2014

Novità della settimana (26maggio/1giugno)

Ciao a tutti! Il rincoglionimento post convention è ancora tanto, quindi non stupitevi se non mi sentirete molto in questi giorni, non riesco proprio a carburare lol L'unica cosa che posterò, se riuscirò a mettere due frasi in riga, sarà il post dedicato alla mia bellissima esperienza a Roma. Intanto, vi lascio le novità in libreria questa settimana! Una settimana davvero interessante, non trovate? Adoro tutte le nuove uscite! Tornano Holly Black, Nicolas Barreau, termina la trilogia di Hugh Howey e inizia quella di Salla Simukka mentre Ali Harris si porta un tocco di romanticismo. Che meraviglia, non so cosa scegliere!

Titolo: Doll Bones
Autore: Holly Black
Editore: Mondadori
Prezzo:
17 Euro            
Data d'uscita:
27 Maggio 2014


Trama: A dodici anni, Zach passa i pomeriggi a inventare storie con le sue due migliori amiche, Poppy e Alice: i tre hanno affidato il dominio del loro regno immaginario all'enigmatica Regina, una bambola di porcellana così perfetta da sembrare viva. Un brutto giorno il padre affronta Zach intimandogli di crescere e di cominciare a interessarsi a cose "da grandi". Il mondo di Zach sembra andare in frantumi, finché una notte la Regina compare in sogno a Poppy, rivelandole di essere stata una bambina in carne e ossa di nome Eleanor, le cui ceneri si trovano ora all'interno della bambola; Eleanor non avrà pace finché non sarà seppellita nella sua tomba, in una lontana cittadina dall'altra parte degli Stati Uniti. I tre ragazzi partono nel cuore della notte, dormendo sotto le stelle, accampandosi nei cimiteri, incontrando bizzarri personaggi che parlano alla bambola scambiandola per una bambina vera, in un viaggio che cambierà per sempre le loro esistenze.

Titolo: Rosso il sangue (Trilogia di Biancaneve #1)
Autore: Salla Simukka
Editore: Mondadori
Prezzo:
17 Euro            
Data d'uscita:
27 Maggio 2014
 

Trama: La pelle bianca come la neve. Le labbra rosse come II sangue. I capelli neri come l'ebano. Lumikki Andersson non somiglia affatto a Biancaneve, la principessa delle fiabe di cui porta il nome: studia arte e ama rifugiarsi nei musei, è schiva e solitaria, e ha dovuto imparare troppo presto a difendersi dagli altri e dalla paura. E dai suoi ricordi. Una mattina, nella camera oscura della scuola, Lumikki trova decine di banconote insanguinate appese ad asciugare. L'aria è impregnata dell'odore di sangue rappreso, ma è inutile chiudersi la porta alle spalle. Il vortice di eventi che si susseguono nello spazio di sei giorni catapulta Lumikki in un gioco troppo pericoloso fatto di inseguimenti, omicidi, scambi di persona e rese dei conti fra trafficanti di droga. E, infine, la prova più dura: la misteriosa e leggendaria festa dell'Orso Polare. Qui tutti, colpevoli e innocenti, si nascondono dietro una maschera, fragile come cristalli di neve. La stessa neve che copre ogni traccia sulle strade di Tampere, morsa dall'inverno più gelido degli ultimi decenni. 

Titolo: La ricetta del vero amore (Gli ingredienti segreti dell'amore #0.5)
Autore: Nicolas Barreau
Editore: Feltrinelli
Prezzo:
9 Euro            
Data d'uscita:
28 Maggio 2014
 
 

Trama: È perennemente in ritardo. È bella come il sole. È socievole, estroversa e... irraggiungibile. L'amore di Henri Bredin - timido studente della Sorbonne, un po' goffo e sempre puntuale - sembra del tutto senza speranza. Lui e Valerie Castel condividono la passione per gli stessi libri. Ma per Valerie, Henri è solo un compagno di studi e un buon amico, mentre per lui la ragazza con gli occhi acquamarina e il sorriso impertinente è la donna più charmante del mondo. Quando Valerie trascorre le vacanze estive sulla Riviera ligure e perde la testa per un italiano, a Henri crolla il mondo addosso. Non ha nessuna possibilità contro quell'uomo affascinante, ricco e di dieci anni più grande di lui. O forse sì? Un giorno, curiosando tra le bancarelle di libri usati lungo la Senna, Henri si imbatte in un libricino rilegato in pelle bordeaux. Si tratta di un manuale del XVI secolo che contiene pozioni e strani infusi e promette di svelare niente meno che la ricetta dell'amore eterno, L'élixir d'amour éternel. Contrariamente a ogni logica, Henri decide di invitare a cena Valerie e di cucinare per lei un perfetto "Menu dell'amore". Ma, tra tutte le sere possibili, quella è proprio la volta in cui la ritardataria Valerie decide di presentarsi nel piccolo appartamento di Henri in rue Mouffetard con largo anticipo...  

Titolo: Dust (Silo #3)
Autore: Hugh Howey
Editore: Fabbri Editori
Prezzo:
14,90 Euro            
Data d'uscita:
28 Maggio 2014
 
 
 

Trama: Cosa faresti se il destino di tutte le persone che ami fosse nelle tue mani? Se le tue scelte potessero salvare o condannare a morte l'umanità intera? La storia del Silo finisce così, con il ritorno alla polvere. Dust, polvere: quella che cade sugli operai del reparto meccanica mentre scavano un passaggio tra un silo e l'altro. Quella che ricopre una misteriosa macchina, abbandonata durante la costruzione dell'intera struttura. Quella che si accumula all'esterno, sotto un cielo reso feroce dall'aria tossica. In un mondo asfittico, basato su segreti e bugie, qualcuno ha scoperto la verità. E ha intenzione di raccontarla. Jules sa cos'hanno fatto i suoi predecessori, conosce il loro inganno. Sa qual è la ragione per cui la vita deve essere vissuta in questo modo. E non lo accetta. Ma Jules non ha più sostenitori. Per lei c'è qualcosa di molto più pericoloso dell'aria tossica del mondo esterno. Un veleno si sta diffondendo all'interno del Silo 18. Un veleno che non può essere fermato.  

Titolo: Il primo ultimo bacio
Autore: Ali Harris
Editore: Nord
Prezzo:
16,60 Euro            
Data d'uscita:
29 Maggio 2014    

Trama: Quando arriva il momento in cui si capisce di essere innamorati? Per alcuni, mai. Per altri, troppo tardi, l'attimo successivo alla fine di una storia. Per i più fortunati, invece, è come una rivelazione improvvisa, provocata da uno sguardo, da un gesto premuroso, da una frase sussurrata all'orecchio. Per Molly, la rivelazione è arrivata grazie a un bacio: quello che, tanto tempo fa, Ryan Cooper le ha dato in mezzo a una pista da ballo. È stato quel bacio a farle intuire che, dietro la corazza da spaccone, si celava un ragazzo vulnerabile e generoso. Eppure Molly ha dovuto attendere il "vero bacio" quello che lui le ha dato mentre erano in vacanza a Ibiza - per convincersi di aver trovato la sua anima gemella. Fino ad allora, aveva temuto che, prima o poi, le loro differenze li avrebbero divisi: lei voleva vivere a Londra, Ryan fuori città; a lei piaceva trascorrere i weekend tra musei e mostre d'arte, a lui in compagnia degli amici allo stadio e al pub. Nonostante le incomprensioni, però, nei loro cuori aveva messo radici un amore profondo, sincero. Adesso, cinque anni dopo il matrimonio, Molly sta cercando un modo per andare avanti senza Ryan. Ma non è possibile se nella sua mente si affollano i ricordi di tutti i baci che si sono scambiati e, soprattutto, dei tanti che si sono negati. E, mentre chiude gli scatoloni per il trasloco, Molly continua a chiedersi cosa avrebbe fatto di diverso se avesse saputo che quel bacio rubato sulla spiaggia di Ibiza...  

giovedì 22 maggio 2014

Tascabile è bello #13

Ciao a tutti! Mentre voi vi accingete a leggere questo post, io mi starò sollazzando per le vie di Roma in trepida attesa dell'inizio della Convention. Per non farvi sentire la mia mancanza, porto buone nuove: quattro nuovi titoli economici! Trovo interessanti soprattutto i primi due! Adoro Alessia Gazzola e la sua allieva e questo prequel è davvero delizioso. La libreria degli amori inattesi non ha neppure bisogno di commenti. Cani, libri, non mi serve altro. Ho già letto un paio di libri di Lucy Dillon, le sue storie ruotano sempre intorno agli animali e sono molto romantiche! E voi cosa ne pensate? :)

Titolo: Sindrome da cuore in sospeso (L'allieva #0.5)  
Autore: Alessia Gazzola 
Nuova edizione Tea a 8,50 euro

Trama: Alice Allevi ha un grosso problema. Si è appena resa conto di non voler più diventare un medico, ma non ha il coraggio di confessarlo a nessuno, e non sa cosa fare del suo futuro. Ma siccome la vita è sorprendente, sarà l'omicidio di una persona vicina alla sua famiglia a far scoprire ad Alice la sua vocazione: la medicina legale. Forse c'entra il suo intuito, che la induce a ficcanasare dove non dovrebbe, mettendo a rischio le indagini. Forse c'entra l'arrivo della sua nuova coinquilina Yukino, una studentessa giapponese che parla come un cartone animato e che stravolge le abitudini, non solo culinarie, di Alice. Forse c'entra nonna Amalia che, con saggezza mista a battute fulminanti, sa come districarsi fra i pettegolezzi di paese. Una cosa è certa: Alice non lo ammetterebbe mai, ma se sceglierà quella specializzazione, è soprattutto per rivedere Claudio Conforti, il giovane medico legale che ha conosciuto durante il sopralluogo. Vestito in maniera impeccabile, sorriso affilato come un bisturi, occhi travolgenti. Arrogante, sprezzante e... irresistibile.  

Titolo: La libreria degli amori inattesi
Autore: Lucy Dillon
Nuova edizione Garzanti a 9,90 euro

Trama: Michelle ha deciso di ricominciare e vuole dare una svolta alla sua vita. Rilevare una libreria con l'amica Anna è il primo passo. Un giorno, mentre è intenta a riordinare gli alti scaffali, all'improvviso dietro uno scatolone colmo di libri spunta un buffo musetto. È Tavish, il cane del vecchio libraio: nessuno può più occuparsi di lui e il negozio è ormai la sua casa. In cerca di un padrone, non ha dubbi e sceglie Michelle. Proprio lei che, dopo il fallimento del suo matrimonio, ha chiuso le porte delle emozioni e ha paura di un nuovo legame. Prendersi cura di un cane è l'ultima cosa di cui ha bisogno ora che l'attività di libraia stenta a decollare. Eppure, dire di no a quei grandi e dolci occhi scuri è impossibile: non c'è altra scelta che tenerlo. Quando il passato torna a bussare alla sua porta, Michelle scopre la forza di questa nuova amicizia. Perché l'uomo che l'ha fatta soffrire ha deciso di tormentarla ancora e lei sta per sprofondare un'altra volta nelle proprie insicurezze. Ma la zampa di Tavish è lì pronta a portarla in salvo. Ormai non è più sola a risanare le ferite del suo cuore. Giorno dopo giorno l'allegria e la vitalità del cagnolino l'aiutano a non arrendersi e a riscoprire una sensazione che non provava da tempo: la felicità. Michelle deve trovare il coraggio di riprendere in mano la sua vita. Ad attenderla dietro l'angolo c'è qualcosa di inaspettato che ha il sapore dell'amore. E solo Tavish conosce la strada...  

Titolo: Illusions (Wings #3)
Autore: Aprilynne Pike
Nuova edizione Pickwick a 9,90 euro

Trama: Un altro anno scolastico sta per cominciare e Laurel è finalmente felice. La sua storia d'amore con David procede a gonfie vele da quando lei ha rinunciato a vivere ad Avalon, tra le fate, per stargli accanto. Certo, non è stato facile dire addio a Tamani, ma Laurel è sicura di aver fatto la scelta giusta. Il primo giorno di scuola, però, accade qualcosa che turba la serenità appena conquistata: mentre attraversa il corridoio affollato di compagni, Laurel si ritrova a fissare un paio di occhi verdi e misteriosi, che conosce fin troppo bene. È lui, Tamani. In un istante il sentimento che credeva di aver dimenticato la travolge, insieme con il ricordo dei brividi e delle emozioni che solo lui riusciva a farle provare... Ma le notizie che porta Tamani interrompono bruscamente i suoi sogni a occhi aperti: la sua vita, e il regno di Avalon, sono di nuovo in pericolo. La minaccia, questa volta, viene da un nemico oscuro e potente, un nemico contro cui gli incantesimi delle fate potrebbero non bastare. Per Laurel è un momento cruciale: ignorerà la sua vera natura per restare con David, oppure combatterà per proteggere Avalon al fianco di Tamani? Il tempo stringe, perché il pericolo potrebbe essere ovunque. E anche le persone più insospettabili potrebbero nascondere segreti sconvolgenti. Come Yuki, la nuova studentessa dai delicati tratti orientali che sembra apparsa dal nulla...  

Titolo: Amici di letto (Fighting for Love #1)
Autore: Gina L. Maxwell
Nuova edizione Bur a 5,90 euro

Trama: Dopo un matrimonio fallito, Lucie è determinata a evitare relazioni passionali per mettersi alla ricerca dell’uomo giusto: bello, in carriera, desideroso di farsi una famiglia e caratterialmente compatibile. Stephan, il brillante medico con cui lavora, sarebbe il candidato ideale, se non fosse che non la degna nemmeno di uno sguardo. La soluzione arriva insieme a Reid, il migliore amico del fratello di Lucie, nonché sua cotta adolescenziale: Reid ha bisogno di fermarsi in città per un breve periodo e in cambio di un posto letto sul divano di Lucie è disposto a dispensarle consigli su come conquistare il dottore. A Lucie, perennemente insicura e abituata a nascondersi dentro maglioni sformati, serve prima di tutto un po’ di consapevolezza del proprio fascino. In pochi giorni, però, le “lezioni di seduzione” si trasformano in giochi erotici sempre più spinti e coinvolgenti. E quando c’è feeling tra le lenzuola, è difficile fermarsi… Ma quello che c’è tra Lucie e Reid è solo intesa fisica o qualcosa di più?

mercoledì 21 maggio 2014

Disney Love #12: Collezioni da sogno, parte terza

Ciao a tutti! Mentre voi leggerete questo post io sarò già arrivata a Roma! Ho portato con me diversi libri e il mio fidato Kobo, leggerò di sicuro molto, tra treno e attese varie in convention. Ora vi lascio in compagnia di un po' di disney love! Pronti per un po' di sano amore disneyano?Oggi continuiamo a parlare di bambole, ma ci addentriamo tra le versioni più particolari e originali in circolazione, più o meno riuscite!

Le prime che cito sono le adorabili Animators, una serie targata Disney Store che raffigura le principesse da bambine. Sono alte circa 40 cm, hanno dei visetti deliziosi e i loro vestitini sono la riproduzione dei loro classici outfit. Hanno avuto moltissimo successo sia tra i bambini che tra i collezionisti, tanto che Disney Store ha già sfornato due serie. La prima edizione è la più ricercata: ormai esaurita, ha raggiunto un valore intorno ai 50/60 euro. L'unica differenza con la versione successiva è il dolce pupazzetto che ognuna di loro stringe tra le mani, eliminato dalla seconda versione, che è disponibile in negozio al prezzo di 30 euro! Ad alcune fortunate principesse è stata dedicata anche un'edizione deluxe, come nel caso di Ariel, che viene venduta con una vasca da bagno della sua misura, un cambio d'abito, l'arricciaspiccia e Sebastian, e Cenerentola, che arriva con un manichino, topini, uccellini e un bel vestito di ricambio. Oltre alle bimbe che vedete nella foto, recentemente la serie è stata aggiornata con delle new entry: Merida, Trilly, e il primo maschietto, Kristoff da Frozen. La Disney ha prodotto anche le acclamate Anna ed Elsa, ma in un'altra edizione. Ancora non sono entrate in questa collezione, ma è solo questione di tempo. Hanno dei visetti adorabili, non trovate?

Rimanendo in tema di bambini, proseguiamo parlando della linea My First Baby Princess, che sempre  seguendo la stessa linea, rappresenta le amate principesse in versione neonate. Sono alte circa 30 centimetri, hanno il corpo morbido e i loro vestitini riprendono i colori degli outfit classici, riarrangiandoli in salsa baby. La linea è prodotta dalla TollyTots, che ha sfornato numerose varianti di queste piccolette: con il passeggino, con il set da bagno o quello per fare la nanna, con il box, il seggiolone, perfino con il seggiolino da macchina. Esistono perfino alcuni modelli interattivi. Il prezzo parte dagli 8 euro, per i modelli più semplici, fino ai 20 euro per quelli più sofisticati, mentre per gli accessori si raggiugono anche i 50 euro. Non sono particolarmente ambite dai collezionisti, sono troppo palesemente dedicate ai più piccoli, che di sicuro le apprezzano molto.

Una serie che invece è piaciuta molto ai collezionisti è la Once Upon a Zombie, prodotta dall'americana WeeWee. Un incrocio tra le Monster High e le Ever After High, principesse zombie. Finora sono usciti solo sei modelli, ma presto ne arrieranno altri. Non si tratta di una rivisitazione Disney, infatti visi e vestiti sono stati resi diversi dal solito, sicuramente per motivi di copyright. Ariel per esempio ha perso la sua chioma rossa ed è diventata biondissima, al contrario a Belle e Rapunzel sono toccati capelli dalle sfumature rosse. Cenerentola è stata vestita di rosa e Belle di rosso. Cenerentola, ritratta sempre con i capelli raccolti, qui li ha lunghi e sciolti, mentre ad Aurora è stato donato un bel frisè. Nonostante i cambi di look, sono comunque più o meno riconoscibili. Hanno ciglia vere, sono articolate e nella confezione è compreso anche il piedistallo. Attualmente sono disponibili nei negozi ad un prezzo che oscilla tra i 25 e i 30 euro. 


Sempre parlando di rivisitazioni non Disney, un'altra collezione recente è la Fairy Tale High. Questa serie rivisita le principesse in salsa Teen e le contestualizza all'interno di una scuola. In questa versione i personaggi sono difficilmente riconoscibili. Hanno vestiti moderni, minigonne, tacchi, calze lunghe, i rimandi al look originale sono scarissimi. Magrissime, gambe chilometriche, giunture snodabili. La qualità non è delle migliori. I visi sono tutti molti simili, e bruttini a dire il vero, con make up discutibili e rossetti improbabili. Finora sono stati messi sul mercato otto personaggi e i prezzi variano dai 10 ai 15 euro. Non mi piacciono per niente, personalmente, ma non si può dire che l'idea non sia particolare. Vi sarebbe piaciuto andare a scuola con Cenerentola e Rapunzel?

Concludo con una linea molto particolare. Avete mai sentito parlare delle Precious Moments? E' una linea che sforna delle bambole adorabili, una per ogni occasione: matrimonio, compleanno, laurea.. ogni evento dispone di moltissime bambole tra cui scegliere. La collaborazione con la Disney ha portato alla creazione di innumerevoli bambole ispirate ai personaggi Disney, dai più famosi e gettonati come Belle, Rapunzel, Jasmine, Cenerentola, alle più recenti Elsa e Anna, ma anche Woody, Mary Poppins, Capitan Uncino.. Sono irresistibili! Sono alte circa 30 cm e molto dettagliate. Oltre alle bambole la stessa casa di produzione sforna anche deliziose statuette, palle di neve e carillon. Mentre le statuine sono disponibili sul sito Precious Moments o su quello Disney Store (in Italia non sono disponibili, ovviamente), con prezzi che variano dai 10 ai 100 euro, le bambole sono più difficili da trovare. Alcune sono disponibili sul sito Disney Store americano al prezzo di circa 40 euro, ma per il resto bisogna affidarsi ad ebay o rivenditori. Indovinate chi sono le più ricercate? Ovviamente Anna ed Elsa, che su ebay superano anche i 150 euro. La Frozen mania colpisce ancora! Sono innamorata di questa serie! Delle statuette ancora più delle bambole. Sono adorabili e dolcissime!

lunedì 19 maggio 2014

Novità della settimana (19/25maggio)

Ciao a tutti! Questa settimana salta il solito Clock Rewinders, perchè purtroppo non ho tempo da dedicargli. La settimana prossima, ne farò uno unico che comprenda anche i giorni appena passati. Perchè così impegnata? Finalmente è arrivata la settimana di maggio che tanto attendevo, e non solo perchè escono dei bei libri. Mercoledì partirò per Roma! Il motivo è la Jus in Bello, la Convention di Supernatural che si terrà nella capitale questo week end! Dopo anni che seguo questo telefilm, e dopo aver profondamente invidiato i partecipanti delle edizioni passate, mi sono decisa a fare questa follia. Passerò due giorni da turista stalker per le vie di Roma e tre giorni alla convention tra gli appassionati del mio telefilm preferito e incontrerò tutto il cast! Spero mi perdonerete quindi se questa settimana non sarò presente. Ho preparato comunque qualche post programmato, per non farvi sentire la mia mancanza. Al mio ritorno, vi racconterò tutto! *_* Ma ora passiamo ai libri! E' una settimana molto succulenta! Arriva il quarto capitolo di Gregor, serie davvero carina che sto molto apprezzando, ma torna anche Andrew Fukuda con il terzo capitolo della serie The Hunt. Fanno il loro debutto anche Vita dopo vita, libro attesissimo vincitore del Goodreads Choice Award 2013, e Deep Blue, nuova serie targata Disney, che mette naso anche in libreria. Infine, un tocco di new adult con Un incantevole imprevisto. Ma solo io trovo ridicolo il modo in cui questo libro ricalca Uno splendido disastro, tra titolo, cover e grafica?lol

Titolo: La profezia segreta (Gregor #4)
Autore: Suzanne Collins
Editore: Mondadori
Prezzo:
17 Euro            
Data d'uscita:
20 Maggio 2014  


Trama: Mentre Gregor e la sorellina Boots sono nella loro casa di New York, la madre-malata è affidata alle cure dei Sottomondo. E benché la famiglia riceva frequenti aggiornamenti sulle sue condizioni di salute, tutti sanno che Gregor dovrà presto riprendere il proprio ruolo di guerriero, fondamentale per la sopravvivenza del popolo nascosto sotto la città. La situazione è tragica. I vulnerabili piluccatori, i topi, continuano a scomparire e la giovane regina Luxa vuole scoprire il perché. Accompagnato da Boots, Gregor unisce le proprie forze a quelle di Luxa, per difendere il Sottomondo e svelare un segreto più sinistro di quanto si possa immaginare. Il Flagello, il cucciolo di ratto bianco della profezia, ormai adolescente e cresciuto a dismisura, ha perso la testa ed è diventato preda delle forze del male...

Titolo: The Trap (The Hunt #3)
Autore: Andrew Fukuda
Editore: Il Castoro
Prezzo:
15,90 Euro            
Data d'uscita:
21 Maggio 2014

Trama: Nel mondo violento e spietato dei vampiri, Gene e Sissy hanno scoperto la chiave per uscire dall’orrore: un’arma in grado di ritrasformare quelle creature assetate di sangue in esseri umani. Ma non sanno ancora come usarla, e la sfida sembra impossibile: il treno su cui viaggiano punta dritto verso la metropoli e il Palazzo del Governante, e i rischi che finora hanno corso non sono nulla in confronto a ciò che li aspetta alla meta. Ora più che mai, una sola cosa è importante: Gene e Sissy devono restare uniti, costi quello che costi. Ma nella lotta per la sopravvivenza Gene dovrà fare i conti anche con Ashley June – il suo primo amore – e con i molti segreti che hanno segnato la sua vita e quella di suo padre. Quando la verità sarà finalmente svelata, Gene sarà pronto ad affrontarne le conseguenze?

Titolo: Vita dopo vita
Autore: Kate Atkinson
Editore: Nord
Prezzo:
18,60 Euro            
Data d'uscita:
22 Maggio 2014
 


Trama: In una gelida notte di febbraio del 1910, a Londra nasce una bambina. Il cordone ombelicale è stretto intorno al suo collo, e nessuno riesce a salvarla. Quella stessa notte, a Londra nasce una bambina. Il cordone ombelicale è stretto intorno al suo collo, ma il medico di famiglia, giunto proprio all'ultimo istante, lo taglia e permette alla piccola di respirare. Inizia così la vita straordinaria di Ursula Todd, una vita che, nel corso degli anni, verrà spezzata più e più volte, mentre l'umanità si avvia inesorabilmente verso la tragedia della guerra. Vita dopo vita, Ursula troverà la forza di cambiare il proprio destino, quello delle persone che incrocerà e quello del mondo intero? 

Titolo: Un incantevole imprevisto
Autore: Marianne Kavanagh
Editore: Garzanti
Prezzo:
16,40 Euro            
Data d'uscita:
22 Maggio 2014
 


Trama: Tess e George non potrebbero essere più diversi, eppure sono anime gemelle. Lei è la classica brava ragazza, ordinata e per bene, lui fa il musicista, ha un'anima solitaria e qualche segreto di troppo. Eppure sono fatti l'uno per l'altro, solo che non si conoscono ancora. Vivono a Londra. Hanno frequentato la stessa università. Hanno amici in comune che cercano di farli incontrare. Ma ogni volta che stanno per conoscersi a un concerto, a un matrimonio, a una festa, una serie di imprevisti li allontana, e il fatidico momento sembra non arrivare mai. Fino al giorno in cui, per caso, finalmente le loro strade si incrociano. Non c'è bisogno di nessuna parola, di nessun gesto. Basta uno sguardo e Tess riconosce George, anche se non l'ha mai visto. In quegli occhi che la fissano immobili, c'è tutto il loro mondo, tutto il loro futuro e la certezza di stare insieme da sempre. Solo che adesso è troppo tardi. La vita li ha portati lontani l'uno dall'altro e ci sono ancora molti ostacoli a dividerli. Devono affrontarli insieme, devono trovare il modo di difendere quello che hanno di più prezioso: un amore senza uguali, un amore scritto nelle stelle. Costi quel che costi. 

Titolo: Deep Blue (Waterfire Saga #1)
Autore: Jennifer Donnelly
Editore: Disney Libri
Prezzo:
12,90 Euro            
Data d'uscita:
22 Maggio 2014
 


Trama: Quando Serafina, sirena del Mar Mediterraneo, si sveglia il giorno del suo fidanzamento ufficiale, la sua più grande preoccupazione avrebbe dovuto essere quella di conquistare l’amore del bel principe Mahdi. E invece Sera si ritrova in preda a strani sogni premonitori che le preannunciano l’arrivo di un’antica maledizione. Purtroppo le sue funeste premonizioni vengono presto confermate dalla morte di sua madre, uccisa da un dardo avvelenato. Serafina si ritrova così costretta a imbarcarsi nella ricerca del mandante dell’omicidio per sventare una guerra tra i mondi delle sirene. Ispirata unicamente dai suoi ombrosi e confusi sogni , Sera cerca di mettersi in contatto con altre cinque eroiche sirene, sparpagliate nei sei Mari del mondo. Insieme formeranno un indistruttibile legame di sorellanza e scopriranno una congiura che minaccia la loro stessa sopravvivenza.

sabato 17 maggio 2014

Chi ben comincia #6

Ciao a tutti! Oggi vi propongo l'incipit di un libro che ho appena finito di leggere, The Ghost and the Goth, primo capitolo della surreale trilogia che racconta dell'improbabile idillio tra Alona, bellissima cheerleader passata da poco a miglior vita, e Will, capace di vedere i fantasmi. Ho trovato la storia molto carina. Alona e Will sono diversissimi, e non solo perchè lei è morta e lui è vivo. In vita lei non avrebbe mai rivolto la parola ad uno come lui, ma la morte ti fa riconsiderare le priorità no? Lui è l'unico che può aiutarla a capire perchè si trova ancora qui e non è andata oltre. Ma lei non è l'unico problema di Will. Tutti i morti del circondario lo implorano di aiutarli ed è difficile ignorarli e vivere una vita normale. Lo psicologo che lo segue aspetta solo una sua mossa falsa per farlo internare, così lui è costretto a tenersi tutto dentro, non può parlare del suo dono con nessuno..a parte i morti. Non un capolavoro, ma godibile e divertente, anche se forse un po' lento e parecchio complicato a livello di lessico. Ecco il prologo!





 Chi ben comincia.. 
The Ghost and the Goth di Stacey Kade 

Pubblicazione in Italia ancora non prevista  




Era piuttosto facile sgattaiolare fuori da scuola. Lo sapevo grazie ad esperienze passate. Questa volta, tutto ciò che devevo fare era aspettare finchè Mrs Higgins non avesse accompagnato tutti alla pista all'aperto e poi scivolare dietro gli spalti e costeggiarli fino all'altra apertura nella rete metallica.
Tornare dentro, invece..quella sarebbe stata una rogna. Ma me ne sarei occupata una volta tornata indietro. Come sempre.
Tremai nella fresca brezza del mattino. Erano le sette, o poco prima, del primo giorno di maggio, e non faceva ancora caldo abbastanza per andarsene in giro con la stupida maglietta leggera e i pantaloncini corti che ci facevano indossare per ginnastica. Almeno sulla pista le gradinate bloccavano il vento e la cenere nera trattenuta dal caldo del giorno prima. Lì fuori, non avevo altro che la rabbia a riscaldarmi.
Come può averlo fatto di nuovo? Non ci è andata? Non sarebbe mai dovuto accadere. Non ci sarebbe stato un lieto fine per lei, non questa volta. Ed ero davvero stanca di ricevere chiamate da lui a proposito di lei, e velate domande su di lui da lei.
Presi ritmo, dirigendomi verso i campi da tennis. Dopo un veloce sguardo alle mie spalle per assicurarmi di aver messo abbastanza distanza tra me e la pista, aprii il cellulare, che tenevo nascosto in una mano per evitare di far arrabbiare Mrs. Higgins, e selezionai la composizione veloce. Numero uno, ovviamente.
Il telefono suonò dall'altra parte, e lo immaginai illuminarsi speranzoso nella cucina buia, sul bancone di granito appiccicoso. Lei non avrebbe risposto. Questo non avrebbe intralciato  il suo piano, ma almeno avrebbe saputo che ero io a chiamare. Avrebbe stretto al petto il cordless del piano di sopra, controllato il numero da cui arrivava la chiamata, sperando fosse lui e non io.
Sperai che qualcuno mi uccidesse prima che mi capitasse di arrivare a desiderare così disperatamente l'attenzione di qualcuno. Sul serio, era patetico. E lei stava rovinando delle vite. Per essere più precisi, la MIA vita. Ora, non solo avrei dovuto mentire di nuovo a Mrs. Higgins sul motivo per cui avevo abbandonato la lezione—qualcosa che non ero contraria a fare nella giusta circostanza e per il giusto motivo, e questo non era il caso—ma avevo anche mancato l'appuntamento prima dell'inizio delle lezioni con Chris e Misty, il mio ragazzo e la mia migliore amica, il che avrebbe richiesto un'altra bugia. Si sopportavano solo per il mio bene e odiavano quando non ero lì per aribitrare. Peggio ancora, era il giorno dedicato ai ragazzi dell'ultimo anno, e ora l'armadietto di Chris, a differenza quello del resto dei suoi amici atleti, sarebbe rimasto disadorno fino all'ora di pranzo, quando avrei finalmente avuto un po' di tempo per decorarlo.
Non che a lei importasse qualcosa. Non le importava di nessuno a parte se stessa.
Nel tempo che occorse alla segreteria telefonica per attivarsi, mi ero davvero incazzata. Camminai pesantemente dietro ai campi di tennis verso Henderson Street, in attesa del fastidioso bip. Quando arrivò, urlai nel telefono così che potesse sentirmi dal suo nido di lenzuola intrecciate e spiegazzate al piano di sopra. "So che mi puoi sentire, e non posso credere che mi stai facendo questo un'altra volta. Non hai un briciolo di orgoglio? Ha chiamato me, me, non te. Mio Dio, supera questa cosa e—"
Un'esplosione di aria calda mi raggiunse, distraendomi per un secondo dalle urla, e capii che ero finita sulla strada senza nemmeno accorgermene. In quel momento, sentii il rumore di un clacson, puzza di gomma bruciata, e vidi il piatto, luminoso naso giallo aranciato di un autobus scolastico avvicinarsi alla mia faccia ad una velocità inarrestabile.
Dio, gli autobus sono così brutti quando li vedi così da vicino.
Livello di difficoltà 8/10

Titolo: The Ghost and The Goth (The Ghost and the Goth #1)
Autore: Stacey Kade
Editore: Hyperion Book
Pagine: 304
Prezzo: 8,99 $
Anno: 2011 


Trama: Alona Dare, ultimo anno, capitano delle cheerleader, reginetta per tre anni di fila, votata come quella con più probabilità a sposare una star del cinema.. e morta. Will Killian, ultimo anno, emarginato, soprannominato "Will Kill" dalla folla popolare per l'aura ultraterrena che gli aleggia intorno, votato come quello con più probabilità a rapinare una banca.. e può parlare coi fantasmi!