sabato 5 aprile 2014

One cover, two books #2

Ciao a tutti! Oggi a casa mia fervono i grandi preparativi per il pranzo per il 25° anniversario di matrimonio organizzato domani dai miei genitori. Tanto per cambiare, mi hanno affidato il dolce, l'unica cosa che sono brava a fare lol Spero che la torta venga bene! xD Ho pensato di iniziare il week end con una nuova puntata di questa neonata rubrica dopo aver visto uno dei libri in uscita questo aprile: Qualcosa c'inventeremo, un titolo italiano molto interessante. Ad attirare la mia attenzione è stata la copertina, identica a quella di un libro uscito qualche anno fa. Cosa ne pensate? E soprattutto, quale preferite? :)

Titolo: Il compagno di banco
Autore: Simon Rich  
Editore: Newton Compton
Pagine: 224     
Anno: 2011
Edizione italiana

Trama: Seymour Herson studia alla Glendale Academy, un’esclusiva scuola di Manhattan frequentata da ragazzi facoltosi dell’East Side. È timido, goffo, non ha amici e i compagni lo prendono continuamente in giro. Ma la sua vita è destinata a cambiare con l’arrivo di Elliot Allagash, il rampollo di una famiglia miliardaria, espulso già da diversi istituti per il suo comportamento indisciplinato. Elliot ha tutto ma è tanto annoiato e allora… decide di dedicarsi a un nuovo hobby: trasformare uno sgorbio umano nel ragazzo più popolare della scuola! Con l’aiuto dei soldi di Elliot e delle sue diaboliche strategie, Seymour impara a giocare a basket, diventa rappresentante di classe ed elimina uno dopo l’altro i suoi nemici. Ma la rete di menzogne in cui si è cacciato è fitta e ingarbugliata e uscirne non sarà affatto facile come pensava.

Titolo: Qualcosa c'inventeremo
Autore: Giorgio Scianna
Editore: Einaudi
Pagine: 200
Anno: 2014
Edizione originale 

Trama: Cosa fanno due adolescenti da soli in casa, senza adulti tra i piedi, e non per un pomeriggio ma per giorni, settimane? Mirko e Tommaso prendono ottimi voti, mangiano le verdure, tengono tutti gli scontrini, vanno a letto presto. Gli adulti la chiamano "la situazione": la professoressa Mavaldi, zio Eugenio, persino quello spostato dello zio Gil. La situazione è che Mirko e Tommaso Turriani, orfani da pochi mesi, affidati allo zio residente a Pavia, non hanno nessuna intenzione di lasciare la loro casa di Milano. Il prezzo più alto per restare da soli sono certi di averlo già pagato, e adesso rigare dritto è l'unico modo per andare avanti. Solo che la vita, loro lo sanno bene, non sempre è d'accordo con noi su quello che ci spetta. E quando Mirko decide di mentire per andare a Madrid a vedere la finale di Champions, per andarci con Greta, per passare una notte con lei non può immaginare di aver dato il via a un conto alla rovescia, una valanga che rischierà di travolgere tutti.  

5 commenti:

  1. Ciao^-^ come cover mi piace di più la prima, (anche se son uguali praticamente) ma giusto per la tonalità scusa dello sfondo dietro.
    Per quanto riguarda la trama boh, sicuramente mi ispira di più la seconda, "qualcosa c'inventeremo" anche se non capisco se è uno di quei libri che mi possa piacere o no... L'unico modo per scoprirlo sarà leggerlo XD

    RispondiElimina
  2. Mi piace la trama del romanzo di Rich, lo metterò nella lista dei libri da leggere

    RispondiElimina
  3. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ho pasticciato con i bottoni XD
      Il primo libro l'ho comprato in ebook e mi aspetta fiducioso sul Kindle.. Mi ispira un sacco!! :))

      Il secondo invece.. Mmm.. La trama mi ha lasciato del tutto indifferente!

      Elimina
  4. La cover mi piace più la prima.. per quanto riguarda le trame, nessuna delle due m'ispira molto, ma se dovessi scegliere forse direi, anche in questo caso, quella del primo libro!

    RispondiElimina