martedì 4 marzo 2014

RECENSIONE: L'occhio di Shahvani - Andrea Lombardo

Titolo: L'occhio di Shahvani 
Serie: L'occhio di Shahvani #1
Autore: Andrea Lombardo
Editore: ePubblica
Pagine: 223
   

Prezzo: 0,99 Euro (ebook)
Anno: 2013


Trama: In un mondo in cui misteri e leggende fanno cadere un velo sulla realtà, Samuel, Samantha e Paul, giovani arruolati in marina, dopo essere venuti a conoscenza di un’isola misteriosa nell’Oceano Nero, un mare sconfinato e sconosciuto che si dice essere infestato da mostri, decidono di partire. Verranno presto a conoscenza di segreti tenuti tali da secoli, alleati che si riveleranno essere nemici e quattro amuleti racchiudenti dei poteri oscuri. Samuel verrà in possesso di uno di essi, l’Occhio di Shahvani, ma sarà presto cacciato dalla marina per aver infranto le loro regole sull’Oceano Nero. Scoprirà che i quattro amuleti racchiudono gli immensi e oscuri poteri di Shahvani, nonché lui stesso, creatura sconosciuta rimasta sigillata per oltre mille anni e deciderà di cercarli e distruggerli. Nicholas White, padre adottivo di Samuel e Samantha nonché ammiraglio della marina, inizialmente contrario alla missione di Samuel definita da lui stesso “suicida”, si dovrà ricredere non appena scoprirà che l’Occhio di Shahvani sarà la loro unica speranza – e arma – contro il nemico. Così, Samuel dovrà fare i conti con l’immenso e quasi incontrollabile potere dell’Occhio e con Vincent Roland ed Alexander Graves, i due uomini che gli daranno la caccia, mentre cercherà un modo di trovare gli altri tre amuleti e distruggerli una volta per tutte per impedire il risveglio di Shahvani, con l’aiuto dell’adorata e a volte fragile sorella, del fidato amico, del padre adottivo e di altri personaggi dal cuore puro che si uniranno alla sua causa. 

Il libro è disponibile sul sito di ePubblica e gratuitamente su Amazon

Recensione
Chiunque avrebbe preso per vaneggiamenti il racconto di un pirata condannato a morte. Ma non Samuel, un giovane ufficiale della marina. La sua curiosità e la sua voglia di avventura non conoscono confini, neppure quelli dell'Oceano Nero. Così quando scopre di una misteriosa isola in cui è scomparso nel nulla un intero equipaggio Samuel prende la palla al balzo e parte alla sua ricerca per scoprire i segreti che nasconde, accompagnato da sua sorella Samantha e dall'amico Paul. Una volta giunti sull'isola scopriranno il tempio che custodisce uno dei quattro amuleti di Shahvani, gli amuleti in cui l'essere più spietato e crudele di tutti i tempi è stato rinchiuso. Una volta indossato, l'amuleto dona a Samuel un grande potere distruttivo. Spaventato da questo potere e da ciò che potrebbe succedere se gli amuleti finissero nelle mani sbagliate, Samuel e i suoi amici decidono di riunirli tutti per distruggerli ed impedire per sempre il ritorno di Shahvani. La caccia però non sarà semplice..

Questo libro ha un unico grosso problema: è scritto davvero male. Di solito non sono una di quelle bacchettone che si segna tutti i congiuntivi sbagliati o gli errori di battitura, cerco proprio di non badarci perchè capita spesso di trovare erroracci perfino nei libri pubblicati da grandi case editrici, figuriamoci in quelli che non hanno visto nessun editing professionale. E' una cosa a cui di solito non bado, perchè gli errori possono sfuggire a tutti. In questo caso però non si parla solo di qualche errore di battitura qui e là e mi dispiace davvero dirlo. Ho fatto tantissima fatica a proseguire con la lettura, soprattutto nella prima parte. Le pagine sono piene zeppe di errori grammaticali, di battitura, tempi verbali scorretti, frasi mal costruite, forzate, senza musicalità, parole usate a sproposito. Basta prendere una pagina qualsiasi per trovare svariati errori. In alcuni casi ho avuto perfino la sensazione di leggere un testo tradotto malamente da un'altra lingua con google traduttore. Capirete quello che intendo. La situazione migliora un po' nella seconda parte, fortunatamente, ma la lettura è molto faticosa e pesante. Me lo sono trascinato dietro per settimane perchè non riuscivo mai a leggere più di un paio di capitoli alla volta. E lasciatemi dire che è un vero peccato, perchè la storia mi è piaciuta davvero molto! E' un fantasy storico vecchio stampo, con i protagonisti alle prese con un lungo viaggio pieno di insidie, nell'ombra di un pericolo imminente che solo loro possono impedire. La storia ruota attorno a quattro misteriosi amuleti, nei quali è stato rinchiuso il terribile Shahvani, un'oscura entità dotata di poteri incredibili. Per far sì che non tornasse mai, dopo la sua sconfitta la sua essenza e i suoi poteri sono stati divisi in quattro amuleti nascosti in quattro diversi luoghi sperduti nello sconosciuto Oceano Nero, un mare pieno di creature terribili e pericoli mortali in cui è proibito avventurarsi. Il protagonista, Samuel, seguendo le indicazioni di un pirata riesce a raggiungere il luogo in cui è custodito uno di questo amuleti, l'occhio di Shahvani, e una volta scoperto il loro potere e il pericolo che essi rappresentano decide di trovare gli altri per distruggerli. Samuel e la sua ciurma dovranno affrontare molti pericoli e incontreranno tutta una serie di creature temibili con cui dovranno fare i conti. Mi è piaciuta molto la varietà delle creature mostruose presenti nell'Oceano Nero, tutte diverse una dall'altra, descritte con dovizia di particolari. Sono tutte assolutamente mostruose e raccapriccianti, e ogni incontro con una di queste bestie mi ha colpito con una scarica di adrenalina e paura. La trama è ben costruita, con colpi di scena efficaci e flashback molto interessanti incentrati sul passato dei personaggi principali. Il finale lascia con il fiato sospeso e la voglia di proseguire e sapere di più su questa storia. E' il libro ideale per chi cerca una storia davvero avventurosa e piena di sorprese. A dispetto dei miei commenti iniziali, questo libro mi è davvero piaciuto e sono dispiaciuta di non potergli dare un voto più alto. Se fosse stato scritto meglio si sarebbe di sicuro meritato anche una stellina in più! L'unica cosa che posso consigliare all'autore è di mettere più cura nella forma, perchè il contenuto è davvero impeccabile.           Valutazione: Non male! 

Mille anni fa, un enorme e oscuro potere si abbatté sulla terra. Cercò di infettarla, consumarla, distruggerla. E fu seguita da un invasione di creature sovrannaturali. Erano guidate da un essere sovrannaturale di cui non si conosce l’origine: Shahvani. Il nome era l’unica cosa che si conosceva al suo riguardo.

4 commenti:

  1. L'ho letto anche io e mi è piaciuto molto! La storia mi ha appassionata *-* e come hai detto tu è avventurosa e piena di sorprese!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ho letto la tua recensione infatti :3 Un ottimo inizio!

      Elimina
  2. A me non era piaciuto questo libro!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Peccato! Come sempre i gusti sono gusti xD

      Elimina