venerdì 21 febbraio 2014

One cover, two books #1

Ormai sapete del mio incontrastato amore per le cover. Non per niente ho svariate rubriche sul tema. Non mi stanco mai di parlarne, anche se capisco che la cosa può risultare noiosa lol Ma so che anche voi amate i libri e le copertine, quindi parliamone. Ancora un po' sì. Copertine copertine copertine *_* Questa nuova rubrica tratterà di copertine identiche usate per libri diversi, il famoso riciclaggio nero delle copertine <.< Capita più spesso di quanto spereremmo, quindi divertiamoci un po' a giocare a trova le differenze!

Per la prima puntata ho scelto due libri molto diversi: il primo è un retelling di Romeo e Giulietta, inedito in Italia, mentre il secondo è il capitolo conclusivo di una trilogia sulle sirene che in Italia è arrivata grazie alla Piemme, fino al secondo libro. Come potete vedere le due copertine sono assolutamente identiche, salvo il titolo ovviamente. L'unica differenza è che la seconda è un po' più cupa. Si tratta della copertina originale, per quanto riguarda il primo, e di un'edizione tedesca, per il secondo. Quale preferite?:)


Titolo: Juliet Immortal
Serie: Juliet Immortal #1  
Autore: Stacey Jay
Editore: Delacorte Books 
Pagine: 306     
Anno: 2011
Edizione originale

Trama: Giulietta Capuleti è stata uccisa dalla persona cui si fidava di più, il suo nuovo marito Romeo Montecchi, che l'ha sacrificata per assicurarsi l' immortalità. Ma ciò che Romeo non ha previsto è che anche a lei sarebbe stata concessa l'eternità e che sarebbe diventata un agente per gli Ambasciatori di Luce. Per 700 anni ha combattuto contro Romeo per le anime dei veri amanti, lottando per preservare l'amore romantico e le vite degli innocenti. Fino al giorno in cui incontra qualcuno che le è proibito amare e Romeo farà tutto quanto in suo potere per distruggere quell'amore.

Titolo: Dark Water  
Serie: Siren #3  
Autore: Tricia Rayburn 
Editore: Ullstein  
Pagine: 368     
Anno: 2013
Edizione tedesca

Trama: Dalle torbide acque di Winter Harbor comincia ad affiorare ora dopo ora una lunga serie di uomini affogati.Tutti con un enigmatico sorriso stampato sul volto. Un giorno, però, anche il corpo senza vita di una ragazza viene ritrovato ai piedi della scogliera, sbattuto a riva dalle onde. Vanessa ha diciassette anni, paura di tutto e, da quando la sorella maggiore è morta, non riesce a darsi pace. Si convince che quella tragedia non è accidentale, soprattutto dopo aver scoperto i molti segreti che Justine - da tutti considerata irreprensibile - teneva nascosti. La ricerca della verità porterà Vanessa a confrontarsi non solo con le dolcezze e i rischi dell’amore, ma anche con una sconvolgente rivelazione su se stessa, che si cela proprio nelle profondità dell’oceano.. (Essendo il terzo capitolo di una serie, ho inserito la trama del primo)

25 commenti:

  1. Ma lo sai che ultimamente passo in libreria e ne vedo una che mi ricorda sempre qualcos'altro? Devo ancora fare il collegamento.. :DD
    Comunque, dico la cover tedesca! Bello tutto quel cupo! XD

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Capita abbastanza spesso, purtroppo :/

      Elimina
  2. Mi è successo qualche mese fa andando in libreria e trovare due copertine identiche, tanto che l'ho fatto notare alla commessa. Il libro in questione era Un cupcake con Mr Darcy, anche se non mi ricordo qual'era il libro identico! >.<
    Mi piace la prima copertina. Fra parentesi: quando esce da noi in Italia l'ultimo della Rayburn?! Aspetto di leggere tutta la trilogia ancora!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ho presente quale intendi! L'avevo notato anche io, anche se ora mi sfugge il titolo dell'altro. Sono usciti proprio nello stesso periodo oltrettutto! Della serie della Rayburn non si sa più nulla, speriamo bene. Ho letto i primi due e come serie non è niente male!

      Elimina
  3. E vogliamo parlare di quella de L'angelo caduto e Schegge di me? che tristezza D:
    Comunque rubrica geniale!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E' veroooooo! Oh mamma, che poi a dire il vero non è nemmeno bella a mio parere!!!

      Elimina
    2. E' uno dei casi più eclatanti D:

      Elimina
  4. Perchè sforzarsi di fare copertine sostanzialmente identiche quando puoi averle esattamente identiche?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Tanto chi vuoi che se ne accorga u_u

      Elimina
  5. Oh mamma io odio il riciclo delle cover... cioè hai la possibilità di sbizzarrirti e creare cover uniche nel suo genere, che siano solo tue e cosa fai? ne prende una scopiazzandola da un altro libro... odio puro....
    Io ammetto che della prima copertina apprezzo il font del titolo perchè lo trovo molto elegante ma promuovo la seconda perchè i colori più cupi del cielo mi piacciono di più!!
    Indovina! Ho scoperto che la cover tedesca di Tre metri sopra il cielo di Moccia è la stessa italiana de Il confine di un attimo...... maaaaaah

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ci sono rimasta di sasso anche io con la copertina di Tre metri sopra il cielo D:

      Elimina
  6. ciao a tutte ragazze, questa rubrica oltre ad essere davvero carina è geniale^_^ io sapevo già di schegge di me praticamente uguale a l'angelo caduto e della cover ancora più identica di il confine di un attimo e la versione tedesca di tre metri sopra il cielo, ma personalmente sono curiosissima di vedere quale altre scopiazzature sono state fatte quindi non vedo l'ora di leggere le prossime puntate di questa rubrica^_^
    personalmente tra le due cover preferisco la prima, più elegante e meno photoshoppata =3

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Credo che abbiamo materiale per i prossimi secoli a venire ahah xD

      Elimina
  7. Che cosa tristerrima >_<
    Io pensavo che il caso di Schegge di me e L'angelo caduto fosse stato puro caso...quanto sono ingenua XD
    Voto per la prima, la seconda mi sembra troppo ritoccata.
    Quoto dreaming fantasy, rubrica geniale ;D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E invece no, quella era solo la punta dell'icebeg xD

      Elimina
  8. Io preferisco di gran lunga la seconda, soprattutto per i toni e per quel cielo in tempesta :3

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io invece preferisco la prima, più chiara :3

      Elimina
  9. Il riciclaggio delle cover Ah ah XD la seconda ha un cielo migliore :3

    RispondiElimina
  10. a me piace di più la prima invece! *w*

    RispondiElimina
  11. Sono tantissime le cover identiche, che cosa brutta!

    RispondiElimina
  12. Non mi piace quando vengono riciclate le cover, comunque è più bella la prima e mi piacerebbe anche leggere il libro. :)

    RispondiElimina