giovedì 15 agosto 2013

Cover Battle #10

Ultimamente sono davvero svogliata. Sarà che tutti sono al mare, sarà che nelle ultime settimane anche l'editoria sembra andata in vacanza visto che non sono previste uscite succulente prima della fine di agosto, sarà che fa caldo e non ho voglia di fare niente di niente (ma proprio niente!) ma alla fine a pagarne le conseguenze è il mio povero blog. Non vedo l'ora che finisca l'estate. Quest'anno sono decisamente di umore troppo cupo e nero per apprezzare il sole e le belle giornate. Gli unici che potrebbero ospitarmi sarebbero i simpaticoni della famiglia Addams lol Quindi meglio concentrarsi sui libri! Ecco qualche bella battaglia tra copertine, per surriscaldare l'ambiente lol

Il trono di fuoco di Rick Riordan
Partiamo subito col secondo volume della nuova serie di Rick Riordan, che cerca di bissare il successo dell'amatissimo Percy Jackson. Possiamo notare subito che le due copertine si somigliano moltissimo, ma si differenziano per i diversi punti di vista da cui vediamo la scena. Nel caso della versione originale, un'illustrazione dai toni del viola, vediamo una barca avanzare verso di noi, mentre in quella italiana, una foto dai toni del giallo con sullo sfondo la città di New York, i personaggi ci danno le spalle. Ammetto di avere un debole per tutte le copertine italiane di questo autore e anche in questo caso è così!

Regalami una favola di Hester Browne
Passiamo ad una commedia molto romantica che recensirò presto. Devo ammettere di avere un debole per tutto ciò che sbrilluccica. Ebbene sì. Non mi vestirei mai di paillettes, ma questo non mi impedisce di sgranare gli occhi meravigliata ogni volta che qualcosa di sbrilluccicoso mi passa sotto il naso. E quindi con me la copertina italiana funziona alla grande perchè il protagonista  è un bellissimo diadema luccicoso. E se luccica, per me vince lol Mi piace molto la scelta di dare solo un tocco di rosa, invece che far prevalere questo colore come spesso capita per questo genere di libri. Il risultato è molto femminile, ma non eccessivo. Al contrario la copertina originale è un po' scialba e vuota, forse avrebbe funzionato meglio con un diverso colore sullo sfondo, qualcosa di un po' più colorato.

L'angelo caduto di Susan Ee
Della scelta italiana di questa copertina si è già ampiamente discusso. Non mi è piaciuto il fatto che sia stata riciclata un'immagine già utilizzata per un altro libro, ovvero Schegge di me. Le due copertine sono davvero troppo simili. E' una cosa che non apprezzo in generale perchè denota mancanza di fantasia ed è una pratica che può anche causare confusione. La copertina è il biglietto da visita di ogni libro e credo che questa manovra della casa editrice gli abbia fatto più male che bene. E a voi quell'esserino sembra un angelo?lol Inoltre ormai le nostre librerie sono piene di ragazze pallide in primo piano. Basta. Per questo il mio voto va sicuramente alla copertina originale, molto semplice, ma originale e d'effetto

 La risposta è nelle stelle di Nicholas Sparks
Io amo Sparks. Lo amo. Ma le copertine originali dei suoi libri non riesco a farmele piacere del tutto. Trovo che quelle italiane abbiano sempre qualcosa in più, più luce, più armonia, più dolcezza, mentre quelle originali le trovo sempre un po' vuote, anche se spesso hanno per protagonisti dei bellissimi paesaggi. In questo caso le due copertine hanno in comune i personaggi a cavallo, in penombra e in secondo piano, ma a parte questo sono molto diverse. Mi piace quella italiana per la sua luminosità e per i toni dolci, mentre quella originale è un po' spenta per i miei gusti. Ma Sparks rimane Sparks :)

4 commenti:

  1. Strano ma vero ma preferisco tutte le cover italiane tranne quella dell'angelo caduto..
    Potevano lasciare quella originale che mi piace moltissimo anziché scopiazzarla da Schegge di me!
    Quella italiana del lbro di Sparks è meravigliosa

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sì è vero, avrebbero fatto una figura migliore tenendo la cover originale! Le scopiazzature sono sempre pessime <.<

      Elimina
  2. anche io stavolta sono per le cover italiane...strano ma vero!!!! tranne la prima ..mi piacciono entrambe:D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. In effetti per la prima è una lotta dura :D

      Elimina