lunedì 17 giugno 2013

RECENSIONE: Threaded Through Time - Sarah Ettritch

Titolo: Threaded Through Time (Threaded Through Time #1)
Autore: Sarah Ettritch
Editore: Norn Publishing  (solo ebook)

Pagine: 97
Prezzo: 2,76 Euro
Anno: 2012


Trama:  Pam voleva solo entrare in comunione con l'universo reggendo una “poesia della luna” nell'antico libro appena acquistato nel locale negozio New Age. Non aspettava ospiti, soprattutto non Jasper e Margaret, saltati di cento anni avanti nel futuro a causa della poesia proprio mentre Jasper stava chiedendo a Margaret di sposarlo. Gli inaspettati visitatori ora insistono per essere rimandati nel 1910, e Pam e la sua coinquilina Robin non possono che concordare, soprattutto visto che un controllo su internet conferma che Margaret e Jasper si sono sposati alla fine del 1910. La poesia però non funzionerà di nuovo fino al prossimo ciclo di luna e nel frattempo un amore proibito nasce tra Pam e Jasper, e fra Robin e Margaret. Ma sanno che non possono combattere contro la storia. Margaret e Jasper devono tornare al loro tempo. All'ora stabilita, Pam rievoca la poesia che ha portato la coppia nel futuro..ma le cose non vanno esattamente come previsto

Recensione 
Pam e Robin sono due classiche donne moderne: la prima ha una brillante carriera e alla veneranda età di ventisei anni ancora non ci pensa a sposarsi, la seconda sta cercando di laurearsi e si ritrova ad affrontare i pregiudizi della famiglia nei confronti della sua omosessualità. Un giorno Pam, fanatica di yoga e meditazione, torna a casa con un libro comprato in un negozio New Age, un libro antico di brevi poesie che l'avrebbero aiutata ad entrare in comunione con l'universo. La sua attenzione viene rapita da una poesia intitolata 'Per chi è nato per un'altra epoca'. Quando la legge però succede qualcosa di incredibile: dal nulla appaiono un uomo e una donna. Sono Margaret e Jasper e provengono dal 1910, dove proprio in quel momento lui stava per chiederle di sposarlo. Superato lo shock iniziale i quattro cercano di trovare un modo per rimettere a posto le cose, ma scoprono che la poesia,o meglio incantesimo, funziona solo una volta ogni ciclo lunare. Si preparano così a passare un mese insieme. Poco tempo o forse troppo, che basta per far nascere nei loro cuori nuovi sentimenti tanto forti da fargli dubitare che sia la cosa giusta tornare alla normalità. Che il destino abbia voluto dare loro una nuova possibilità per essere felici? Sono davvero contenta di parlarvi di questa chicca che purtroppo non solo non è arrivata in Italia, ma anche all'estero è stata pubblicata solo in ebook da un piccolo editore. Ma come sempre le apprenze ingannano perchè ho scoperto una storia davvero piacevole, romantica e assolutamente adorabile. In caso a qualcuno interesasse lo troverete senza difficoltà su Amazon! Narrato in terza persona in modo semplice e mai noioso, il libro segue la gli eventi soffermandosi soprattutto sul punto di vista di Pam e su quello di Margaret. Le loro avventure sono ambientate a Toronto e buona parte degli eventi hanno come sfondo la casa che nel 1910 apparteneva alla famiglia di Margaret, mentre nel 2010 è di Pam. Tra lo stupore e la curiosità che i personaggi provano gli uni verso gli altri, vediamo il presente con gli occhi dei nostri antenati e il passato dal punto di vista di due donne del ventunesimo secolo. Ciò che per gli uno è normale per gli altri è fonte di stupore, in particolare ho trovato molto divertente vedere i due ospiti del passato alle prese con le tecnologie moderne. Due argomenti mi hanno colpito particolarmente: la pratica del matrimonio di comodo che andava così di moda del passato e l'omosessualità vista da due punti di vista diametralmente opposti. Per quanto riguarda il primo argomento, la cosa emerge perchè sebbene Margaret e Jasper stiano per sposarsi il loro non è amore vero e ci è chiaro fin dalle prime pagine. Jasper sta cercando una buona moglie, qualcuno che gli stia accanto e che ottenga l'approvazione di suo padre, mentre Margaret cerca un buon partito proveniente da una famiglia rispettabile che possa garantirle un futuro tranquillo perchè teme, alla veneranda età di ventidue anni, di rimanere sola. Certo, non è che la pratica sia completamente caduta in disuso, basti pensare a chi si sposa per interesse, per soldi, o semplicemente perchè è quello che si aspetta la gente, ma ho l'ingenuità di dire che oggi chi si sposa lo fa perchè desidera passare la vita con la persona che ha accanto. Jasper e Margaret non sono innamorati ma lo fanno credere l'uno all'altra e a tutti quelli che gli sono intorno per salvaguardare la loro  reputazione e per avere l'approvazione della famiglia. Ora siamo sicuramente meno formali da questo punto di vista e il matrimonio non ha più la stessa importanza, basta vedere la facilità con cui la gente divorzia. Non credo che una donna del 2010 si sposerebbe per le stesse ragioni di una del 1910. E' stato bello alla fine vedere come Margaret e Jasper, ormai rassegnati ad un futuro senza amore, abbiano scoperto dentro di loro una grandissima forza di volontà e tenacia non appena hanno scoperto l'amore vero. Per quanto riguarda il fattore omosessualità, mi è piaciuto molto come è stato trattato il tema. Robin, da donna del 2010, ne parla con molta semplicità, come se fosse una cosa normale e di cui non bisogna vergognarsi. Con la stessa naturalezza parla anche del matrimonio e non si fa problemi a dire che quando incontrerà la donna giusta le piacerebbe sposarsi. Totalmente opposto invece è il punto di vista di Margaret, che porta con sè la mentalità della sua epoca. Per la maggior parte del tempo cerca di convincersi che tutto passerà appena tornerà a casa, come un raffreddore. Vede l'omosessualità come qualcosa di malato che renderebbe di lei un mostro, una deviata, un'emarginata costretta a nascondersi. Fortunatamente,sebbene ci sia ancora molto lavoro da fare, la mentalità ora è molto più aperta, i matrimoni sono permessi in molti Paesi e la maggior parte della gente ha imparato ad accettare e ad apprezzare gli omosessuali (anche se la madre degli stupidi e sempre incinta!). E' stato interessante vedere l'opinione di Margaret cambiare grazie al confronto con Robin che è stata capace di farle capire che non c'è nulla di male nell'essere diversi e nel seguire il proprio cuore fino alla felicità.  L'unica cosa che mi ha deluso di questo libro è il fatto che la nascita dell'amore tra Jasper e Pam sia stato messo decisamente in secondo piano rispetto a quello tra Margaret e Robin, che è stato descritto in modo molto più profondo e pieno di sentimento. Per quanto riguarda il finale, non si può dire che il fosse inaspettato, anzi ho immaginato sarebbe finita così fin dal primo momento, ma ciò non toglie che fosse proprio il finale perfetto. La storia mi ha conquistato e alla fine mi ha lasciato con un sorriso zuccheroso sul viso. Avrebbe potuto benissimo concludersi così, ma in realtà si tratta di una duologia. Cosa succederà nel prossimo libro? Sono curiosissima di scoprirlo!    Valutazione: Bellissimo!

Sarai sempre amata, Margaret. Finchè sarò viva, tu sarai viva,e amata

4 commenti:

  1. Lo voglio leggere!!! Adoro questo tipo di storie *-*

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Si è una storia davvero molto dolce, mi ha lasciato con un sorrisone ebete sul viso alla fine :)

      Elimina
  2. Ma che bella scoperta!!!
    Me lo segno anche io anche se per il momento la mia TBR è lunghissima.
    COmplimenti anche per la recensione.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non ho mai sentito di una wishlist corta, chissà come mai xD Anche la mia sta raggiungendo una lunghezza imbarazzante lol Comunque te lo consiglio proprio :)

      Elimina