sabato 29 giugno 2013

Lettori si nasce #7

Oggi ho scelto un'altra serie molto carina che ho iniziato a leggere quando avevo circa 12 anni:)

Titolo: La Bambina della Sesta Luna
Autore: Moony Witcher
Editore: Giunti
Anno: 2002 

Trama: Nina fa la quinta elementare e vive con le zie a Madrid perché i suoi genitori hanno un incarico importante che li porta all'estero di continuo. Tutto appare normalissimo all'inizio, meno quella strana voglia a forma di stella sulla mano destra assolutamente identica a quella del suo amato nonno Misha, un grande alchimista che vive a Venezia. Sarà un segno del destino? Quale futuro aspetta Nina? L'alchimia, lo studio, un mondo sconosciuto.. una vita completamente nuova che comincia una notte, all'improvviso, con la morte misteriosa del nonno. Nina raggiunge Venezia, accompagnata dal cane Adone e dal gatto Platone, pronta a capire cosa stia succedendo. E ancora non sa che dovrà salvare la Sesta Luna dal perfido Conte Karkon Ca' d'Oro e dai suoi bambini androidi, aiutata (per fortuna!) da quattro amici di Venezia, un androide di nome Max e uno Sbacchio? Ma che cos'è uno Sbacchio?

La mamma di Nina, Moony Witcher, scrive sotto psedonimo ma in realtà si chiama Roberta Izzo ed è italianissima. E' nata a Venezia, proprio dove è ambientata anche la serie. La storia di Nina è iniziata nel 2002 e sembrava essersi conclusa nel 2005 con il quarto romanzo, ma l'anno scorso a sorpresa è ricominciata la pubblicazione dopo ben 7 anni con un quinto libro che pare sarà presto seguito da altri due. Personalmente trovo che la storia potesse benissimo chiudersi così, ma vedremo cosa inventerà l'autrice. La serie racconta le avventure di Nina, una bambina che frequenta la quinta elementare, che alla morte del suo amato nonno torna a Venezia per  scoprire cosa gli sia successo. Qui scopre la verità su di lui e anche su se stessa, perchè proprio come suo nonno Nina è un'alchimista dai grandi poteri. Sulle sue spalle c'è il destino della Sesta Luna! L'antagonista di questa serie è uno dei più malvagi e cattivi che un bambino possa incontrare: il Conte Karkon all'apparenza è un bravo cittadino, che si mostra buono e rispettabile, ma sotto sotto è un perfido mago assetato di potere che si serve di un eservito di inquietanti bambini androidi. Nina ha a sua disposizione un fantastico laboratorio che si trova proprio sotto la villa del nonno, con grandi vetrate trasparenti che si affacciano come un acquario gigante sul mare e ricco di libri di magia, ingredienti incredibili e segreti nascosti. Il laboratorio di Nina è sicuramente uno degli aspetti che più mi ha affascinato da bambina, tanto che per un po' ho immaginato di vivere anche io in una grande stanza subacquea piena di segreti :) E' una lettura molto positiva in cui il bene batte sempre il male. Sicuramente è una serie adatta per avvicinare un bambino ai libri, perchè qui troverà magia, misteri e scontri tra male e bene, ma anche situazioni normali di tutti i giorni, come la colazione in famiglia, le lezioni a scuola, i battibecchi tra amici e le frecciatine verso gli adulti. La magia non può che conquistare la curiosità di un bambino!

 La  bambina della sesta luna #1 - 2002
Nina e il mistero dell'ottava nota #2 - 2003
Nina e la maledizione del serpente piumato #3 - 2004
Nina e l'occhio segreto di Atlantide #4 - 2005
Nina e il numero aureo #5 - 2012

2 commenti:

  1. Amo questo libro insieme a tutti gli altri di Nina! Ancora adesso lo rileggo, mi piace sempre! ^.^

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sì è una serie davvero carina! Tra l'altro se non ricordo male è stato con questa che mia sorella minore ha iniziato ad appassionarsi un po' di più ai libri :3

      Elimina