giovedì 2 maggio 2013

Dal libro al film #4: Ho cercato il tuo nome

Oggi ho scelto un altro film dell'anno scorso che mi è piaciuto moltissimo: Ho cercato il tuo nome. Mi sarà un po' difficile essere obbiettiva in questo caso, per ben due motivi: il primo è che adoro Nicholas Sparks, il secondo si chiama Zac Efron. Ebbene lo ammetto, sono una sua fan sfegatata e quando ho saputo che sarebbe stato il protagonista di uno dei film di Sparks per me è stato un sogno che diventa realtà. So che molti lo associano ancora al ragazzino di High School Musical, ma sono passati tanti anni,è cresciuto ed è diventato un attore bravissimo. Ne ha dato un'ottimo prova con questo film :)

Titolo: Ho cercato il tuo nome
Titolo originale: The Lucky One
Regista:
Scott Hicks 

Anno: 2012
Prodotto da: 
Warner Bros 

Durata: 101 min 
Budget: 25 milioni di dollari
Incasso totale:
99 milioni di dollari
Cast:  Zac Efron, Taylor Schilling 

Tratto da: Ho cercato il tuo nome di Nicholas Sparks


Trama: ll Sergente di Marina Logan Thibault ritorna dalla sua quarta missione in Iraq, con l'unico oggetto che crede gli abbia permesso di sopravvivere agli orrori della guerra: la fotografia di una donna che non conosce. Dopo averne scoperto il nome, Beth e l'indirizzo, compare alla sua porta, e inizia a lavorare al canile gestito dalla sua famiglia. A dispetto della diffidenza della donna e della vita complicata di lei, la loro conoscenza si trasforma lentamente in qualcosa di diverso, dando speranza a Logan che Beth possa diventare più di un semplice portafortuna. 

Dal libro al film: similitudini e differenze 
C'è chi dice che le storie di Nicholas Sparks siano banali, che siano degli Harmony travestiti, ma io credo che ognuno dei suoi libri sia pura poesia. Sono sempre stata una persona estremamente sentimentale, sognatrice e romantica e quando a 11 o 12 anni ho letto per la prima volta un libro di Sparks ho capito subito che avevo appena incontrato un grande amico. Le sue storie sono struggenti e romantiche, a volte finiscono bene a volte no, a volte sono un po' banali, altre volte ti lasciano col fiato sospeso, ma raramente sono rimasta delusa leggendo un suo libro. Nicholas Sparks è uno dei pochi autori che acquisto a scatola chiusa. Ho cercato il tuo nome è uscito nel 2008 ed è sicuramente uno dei miei libri preferiti. Come vi ho anticipato il fatto che sia stato scelto Zac Efron come protagonista mi ha lasciato letteralmente estasiata, quindi sono un po' di parte, ma cercherò di essere obbiettiva. Partirò proprio parlando del cast. Il protagonista è Logan, un personaggio molto complesso. E' stato in guerra, ha rischiato tante volte la vita ma è tornato a casa sano e salvo. La guerra ha lasciato una ferita profonda nel suo cuore e nella sua anima. E' un personaggio cupo, silenzioso, tormentato e incredibilmente forte. Zac è riuscito a dare una grande umanità a questo personaggio e a calarsi perfettamente nei suoi panni. Dietro questo personaggio c'è stato ung randissimo lavoro da parte sua, si è prestato a cambiamenti fisici piuttosto pesanti, dai capelli rasati a zero,al duro allenamento fisico, per non parlare della preparazione sul piano psicologico. Il risultato è stato incredibile. Nel ruolo di Beth, la protagonista femminile, c'è Taylor Schilling, un'attrice pressochè sconsosciuta. Nonostante la giovane età Beth ha già un figlio e un divorzio alle spalle, e soffre terribilmente perchè suo fratello è morto in guerra. All'inizio Taylor non mi convinceva molto, ma dopo averla vista al lavoro mi sono ricreduta, l'alchimia tra lei e Zac è stata evidente fin dal primo momento e insieme sono riusciti perfettamente a dare l'idea di due persone destinate a stare insieme. Anche i personaggi secondari sono stati scelti molto bene, sono stati tutti molto bravi nel loro ruolo, in particolare il piccolo Riley Thomas Stewart che ha interpretato Ben e al tempo delle riprese aveva solo 8 anni! Passando invece al film vero e proprio c'è da dire che è stato piuttosto fedele con il libro, ma alcuni elementi sono stati completamente stravolti. Victor, il migliore amico di Logan, nel libro tornava a casa con lui e moriva poi in seguito ad un brutto incidente, nel film invece muore in guerra. In entrambi i casi però Victor è un personaggio essenziale perchè le ultime parole che dice a Logan rigurdano la foto che ha trovato in Iraq, la sua foto portafortuna, e la donna che vi è ritratta. E' lui a dire a Logan 'Vai a cercarla!' Senza di lui non ci sarebbe stata questa storia. La foto in questione è stata persa da Drake, il fratello di Beth, e un altro cambiamento riguarda proprio lui: lei non sa come lui sia morto e teme che la sua vita sia andata persa invano. Nel libro non c'è risposta a questo quesito, così hanno inserito una breve scena iniziale in cui vediamo Logan e Drake incontrarsi per un breve istante sul campo di battaglia. Logan l'ha visto morire. Sarà lui a dare a Beth la risposta che cerca alla fine. Un altro combiamento piuttosto grosso riguarda Ben e suo padre: nel libro il bambino è terrorizzato dal padre e vede i momenti passati con lui come una tortura, mentre nel film lo ammira molto. Solitamente disapprovo i cambiamenti, ma ci sono alcune scene che nonostante fossero inventate ho apprezzato molto: si tratta del momento in cui Logan torna a casa. In queste scene Zac è riuscito a far capire quanto sia profondo il trauma psicologico che ha subito in guerra: si chiama Disturbo post-traumatico da stress (DPTS) e molti soldati di ritorno dalla guerra hanno a che fare con questo disturbo. Dopo aver visto cose orribili è dura tornare alla vita di tutti i giorni. Nel film sottolineano questo elemento mostrandoci un Logan estremamente nervoso, che scatta ad ogni minimo rumore, sempre all'erta, tanto da reagire in malo modo persino ad uno scherzo dei suoi nipoti. Ci sono altri piccoli dettagli, ma per il resto il film è piuttosto fedele, soprattutto nelle emozioni che trasmette. L'affinità tra Logan e Beth è palpabile fin dal loro primo incontro e capiamo subito che tra loro ci sarà qualcosa di grande. Logan è un personaggio incredibile, uno dei miei preferiti, e sono davvero felice che ad interpretarlo ci sia stato Zac! L'unica cosa che posso dire di negativo su di lui è che non mi è piaciuto particolarmente il doppiaggio del suo personaggio, hanno cercato di dargli una voce più adulta e matura rispetto ai film precedenti,ma non mi ha convinto al 100%. Ultimo appunto, la musica è davvero sublime! La canzone portante del film è la bellissima 'You found me' dei The Fray mentre il film è ricco di melodie delicate e romantiche. Insomma se avete voglia di piangere e di sognare un po' il principe azzurro guardatelo ;) 


Curiosità
- Zac Efron ha seguito l'addestramento di base dei marine in una vera base militare e ha dovuto mettere su dieci chili di muscoli per recitare il ruolo
- Il lizza per il ruolo delle protagonista femminile c'erano anche Abbie Cornish e Katie Cassidy
- Quando il film è uscito un grande poster è stato affisso al Pentagono, il cui ufficio degli affari pubblici ha collaborato allo studio sullo script, cercando di dare un’immagine più possibile veritiera riguardo i soldati, l’addestramento e la guerra
- Il pastore tedesco che nel film interpreta il ruolo del fedele Zeus è stato anche protagonista del film Cani & Gatti - La vendetta di Kitty
- Zac Efron ha passato molto tempo con un gruppo di marine suoi coetanei per entrare il più possibile nella psicologia del personaggio
- Il film è stato girato a New Orleans 
- In una scena Beth e Ben leggono un libro di Harry Potter 

Perchè sei venuto qui? Per cercare te.. 

2 commenti:

  1. Oooohhhh, io ho letteralmente adorato sia il libro sia il film di "Ho cercato il tuo nome", per quanto, visto il meraviglioso stile di scrittura di Nicholas Sparks - sì, hai ragione, è pura poesia - preferisco il libro :)
    Adoro "Ho cercato il tuo nome", non lo dirò mai abbastanza e penso sia una delle migliori trasposizioni cinematografiche ;)

    RispondiElimina