lunedì 13 maggio 2013

BOOK BLOGGER HUNT, venticinquesima tappa!

Finalmente è arrivato il mio turno! La BBH è quasi terminata, sono quasi una delle ultime, ma nel frattempo ho letto con grande piacere le interviste delle mie colleghe :) Per quando mi riguarda, sono stata intervistata da Ale e Ari di Cercatori di Libri e potete leggere sul loro blog il risultato . E' stato davvero divertente rispondere alle loro domande!:D 



Io invece ho intervistato Arianna di Ariadne's Diary!
Ricordatevi di passare a trovarla più tardi, perchè il percorso continua da lei :)
 

1.Ciao Arianna, benvenuta! Iniziamo con una domanda molto classica: come è nato il tuo blog?
Ciao!! Diciamo che il mio blog è nato un pò per caso. Ho sempre avuto la passione per i libri e la lettura e un paio d'anni fa ho iniziato a seguire i blog letterari, ma non ho avevo mai pensato di aprirne uno. Poi l'anno scorso ho dovuto interrompere i miei studi e lasciare da parte i miei progetti per motivi di salute, quindi mi sono ritrovata costretta a casa senza poter fare praticamente nulla. Una mattina mi sono svegliata e ho detto: oggi apro un blog e parlo di libri! 
E' stata una cosa fatta d'impulso, probabilmente se ci avessi riflettuto di più il blog sarebbe ancora in fase di progettazione nella mia mente!

2. Descrivi te stessa in 18 parole al massimo
Oh che cosa difficile *si gratta la testa* Capelli rossi della sirenetta, stramba, insicura, leggermente asociale, creativa forse, testarda e determinata, con un carattere forte dicono. 

3. Ricordi qual è stato il primo libro che hai letto?
Il primissimo libro, in realtà era un libricino, che ho letto interamente da sola,in silenzio sul divano, in un pomeriggio è stato un piccolo libro sugli animali di cui non ricordo il titolo. Mi ero sentita molto realizzata dopo averlo letto! Poi sono arrivati i libri veri e propri come La magica medicina e  Il GGG di Roald Dahl, Il giardino segreto di Burnett e una serie infinita di libri del Battello a Vapore che conservo gelosamente. I primi tre sono stati i libri della mia infanzia e devo dire che li rileggerei ancora! 

4. Se dovessi imparare a memoria un libro per salvarlo, come in Fahrenheit 45, quale sceglieresti?
Quasi impossibile scegliere! La risposta più probabile e forse ovvia, sarebbe un classico. Ma non saprei davvero quale, Guerra e Pace? Forse è un pò troppo da imparare a memoria. Forse sceglierei 1984 di Orwell! Per me è un libro meraviglioso.  

5. C’è un libro o una serie in particolare che ti piacerebbe vedere al cinema?
Quando leggo  immagino quasi sembra come potrebbe essere un eventuale film tratto dal libro. Al momento mi piacerebbe vedere la trasposizione cinematografica di Lo strano mondo di Alex Woods. Ho finito da pochissimo di leggerlo e mi è piaciuto veramente tanto! Credo potrebbe diventare anche un bel film. Ma anche Proibito di Tabitha Suzuma. Altri che vorrei vedere sono già in produzione come film o serie tv quindi: me felice! 

6. 3 libri che consiglieresti e 3 che invece sconsiglieresti?
Ah che scelta difficile! Quelli che consigli sono tre libri molto diversi tra loro, che probabilmente non possono piacere a tutti, ma a cui tengo molto.
Gaza.Restiamo umani di Vittorio Arrigoni, Gocce di resina di Mauro Corona e *momento di crisi nello scegliere tra due titoli!* vado su un classico: Il giardino segreto di Burnett. 
Il primo è un libro piccolo, forse troppo per il tema che affronta: la "questione" palestinese. Chi mi conosce bene, sa che è un tema a me molto caro, a cui mi sono avvicinata proprio grazie a chi ha scritto questo libro. Non posso dire che sia un libro bello, perchè non lo è. Non è avvincente come un romanzo o delicato come una poesia. No, è come le bombe di cui parla. Lo consiglio perchè credo che possa far riflettere davvero molto e non solo sulla Palestina e quello che succede in Medioriente, ma più in generale, fa riflettere su quelle due parole: Restiamo Umani.Anche il secondo libro è abbastanza piccolo. Mi ha accompagnato spesso nelle mie vacanze e tour in ospedale, non so perchè ma finivo sempre per portarlo con me, forse perchè ha una delle citazioni che amo di più in assoluto o forse perchè, in un certo senso, mi ritrovavo nella malinconia e tristezza di alcuni dei racconti che contiene e perchè la vita di montagna raccontata in quelle pagine la conosco anch'io. E infine il Giardino Segreto. Bè è un libro assolutamente da leggere a mio avviso! Si entra letteralmente in un mondo fantastico! Delicato e pieno di fantasia.Per quanto riguarda gli altri tre libri, non mi sento di scongliarne nessuno. Credo che si possa e debba dare una possibilità un pò a tutti i libri. Inoltre ognuno ha i suoi gusti quindi quello che può non piacere a me, può essere amato da qualcun'altro. 

7. Quali sono le uscite che stai attendendo con più ansia?
Mmh, vediamo, vediamo. Quello che attendo con più ansia è il seguito di Alice in Zombieland direi! Non pensavo mi sarebbe piaciuto così tanto!!Sono abbastanza curiosa per il seguito di The Selection, visto che il primo libro mi ha lasciata un pò spiazzata. Forse quello che aspetto con più ansia è il nuovo libro di Khaled Hosseini. Mi piace molto come scrive e i temi che affronta. Mi incuriosisce anche The Hunt di Andrew Fukada che dovrebbe uscire a giorni.  

8. Negli ultimi mesi in libreria c’è stata una vera propria invasione per quanto riguarda i libri vietati ai minori di 18 anni! Dopo 50 sfumature di grigio in molti l’hanno imitato. Cosa pensi di questo genere?Lo apprezzi o lo eviti?
Ho letto il primo libro della trilogia delle sfumature per caso e per curiosità dopo averne parlato con un'amica (nemmeno a lei è piaciuto) e non mi è piaciuto. L'ho trovato banale e anche un pò noioso.Di erotico, a mio avviso, non c'era praticamente nulla. Credo che tutte queste nuove uscite a tema hot siano una semplice moda. Dopo il successo delle 50 sfumature, le case editrici hanno puntato su quel filone, come c'era stato il boom dopo Twilight&co., ora è arrivato il momento dei libri hot/erotici, scritti bene o male, interessanti o meno,  è un altro discorso.
 Diciamo che non è il mio genere, o meglio mi lascia indifferente. Forse perchè non ho ancora trovato nessun libro che si distingua dagli altri o che abbia un qualcosa di interessante. Preferisco decisamente altri generi.  

9. Hai qualche vizio o mania legata ai libri?
Accumulare libri su libri come se non ci fosse domani è un vizio/mania? Direi che è questo il mio problema più grande. Accumulo tantissimo! ed essendo anche un pò disordinata, la mia libreria e camera ne risente. Ci sono libri stipati ovunque, librerie che straripano, libri sopra la tv, nei cassetti, sulle scale, in bagno! Ovunque! Per un pò ho avuto anche la mania di sistemarli per ordine cromatico sugli scaffali ma è diventata una cosa troppo complessa da gestire. 

10. Se potessi dare vita a tre personaggi chi sceglieresti?
Solamente tre?? Vediamo di fare una cernita. Al primo posto direi Elizabeth Bennet, si lo so, è banale e scontato ma io la amo! Orgoglio e Pregiudizio è stato il mio primo libro della Austen e l'adorato fin da subito. E' uno dei miei personaggi letterari preferiti in assoluto. Al secondo posto Zeno Cosini, il protagonista de La coscienza di Zeno di Italo Svevo. Non sono pazza eh, mi è sempre piaciuto come personaggio. Non so bene nemmeno io il perchè. E infine Soldier, il cane di Per te qualsiasi cosa di Sam Angus. Quello descritto in quelle pagine non è un semplice cane, in realtà nessun cane è solo e semplicemente un cane.  

11. Preferisci l'e-book o il classico libro cartaceo? 
Entrambi. Inizialmente snobbavo completamente ebook ed ereader, preferivo e preferisco ancora di gran lunga il cartaceo. Ma dopo un pò di tempo, quando i prezzi dei libri hanno iniziato a salire sempre di più, mi sono detta perchè no, proviamo. Così per il Natale di due anni fa, mi sono presa un kindle ed è stato uno dei migliori acquisti che abbia mai fatto.Non credo che riuscirei più a farne a meno. Sorvoliamo sul discorso dei costi più bassi (in alcuni casi non è poi così conveniente), è comodo, pratico e ci si può portare dietro un intera libreria senza slogarsi una spalla. In più ho notato che leggo molto più velocemente sul kindle (il mio record personale attuale è di 5 libri in una settimana n.b: leggendo praticamente solo in treno e di sera/notte). Insomma, il cartaceo è fantastico e lo rimarrà per sempre, mentre il kindle è comodo e versatile. Credo che i due possano convivere perfettamente insieme.

12. Hai altri hobby o passioni al di fuori dei libri? 
Siiii, tantissime cose! Forse fin troppe.L'arte in generale, passione ereditata da mia mamma insieme a quella per i libri. Mi sono diplomata l'anno scorso al liceo artistico ed ho una grandissima fissazione  per l'illustrazione per l'infanzia, che mi piacerebbe fare come lavoro un giorno *sogna,sogna*. Disegno fin da quand'ero piccolina e sto cercando di non abbandonare la cosa.Poi c'è la fotografia, questa me l'ha passata mio papà invece, in particolare la fotografia sportiva.E qui entra in gioco la passione collegata alle foto: le auto da corsa con le relative gare. Strano ma vero mi piacciono e pure tanto. Sarà per colpa di mio fratello che corre in macchina, sarà per via del mio ragazzo che ho conosciuto in questo ambiente, ma è una vera e propria passione. Nei fine settimana di gara impugno la mia macchina fotografica e il resto della mia vita scompare! Nell'ultimo periodo, stando molto a casa, ho riscoperto la scrittura. E' un piccolo hobby che coltivo davvero poco. Ho sempre dei problemi a scrivere. Non mi piace come scrivo e quello che scrivo, ma vorrei continuare a lavorarci su. Lo trovo molto utile e liberatorio. Sto cercando di dare maggior spazio a queste passioni anche sul mio blog pian pianino. E infine il cervello. Si, proprio lui. Il cervello con tutto ciò che lo riguarda, la psicologia, la medicina, la biologia eccetera, eccetera. E' un interesse abbastanza recente, diciamo che mi è sempre interessato ma da un'annetto a questa parte è cresciuto moltissimo. Un pò credo sia dovuto anche ai miei problemi di salute, che mi hanno portato ad approfondire alcune cose, ma avevo avuto anche l'idea di iscrivermi a Medicina! idea che poi ho dovuto accantonare ma l'interesse resta sempre.Ah si, facevo anche danza classica ma poi ho dovuto abbandonare. Però i piedi da ballerina ci sono ancora eh!

13. Leggi solamente in italiano o ti diletti anche con altre lingue? 
Per il momento solo in italiano. Mi piacerebbe davvero tanto iniziare a leggere anche in inglese ma prima devo studiarlo e impararlo meglio! Prima o poi inizierò sicuramente però. In francese ogni tanto leggo qualche cosa, ma proprio poco, racconti o storie brevissime, giusto perchè mi piace la lingua. 

14. Ti capita mai di farti condizionare da una copertina molto bella o molto brutta?
Si, lo ammetto, alcune volte capita. So che non si dovrebbe ma la copertina molto spesso influisce sul mio interesse, almeno all'inizio. Basti pensare che Vita di Pi di Yann Martel mi era capitato sott'occhio un infinità di volte ma non mi aveva mai attirata fino a quando è stato ristampato con la nuova cover e allora mi sono messa a leggere la trama. Ora cerco sempre di non farmi condizionare. 

15. Ti è mai capitato di abbandonare un libro senza finirlo? Se sì quale? 
Cerco sempre di finire tutti i libri anche se magari non mi piacciono. L'unico che proprio non sono riuscita a finire è stato Angeli pericolosi di Francesca Lia Block. L'ho addirittura ricominciato a distanza di tempo ma alla fine l'ho abbandonato nuovamente. Non c'è proprio stata sintonia. 

16. Quali sono i primi 5 libri in cima alla tua wishlist al momento? 
Al momento è lunghissima!! Ma i primi 5 sono: The Help di Kathryn Stokket, Cranck. Cronaca di una dipendenza di Ellen Hopkins, Favole di Victoria Frances, Una ragazza da Tiffany di Susan Vreeland e Il secolo lungo della modernità di Philippe Daverio. 

17. Quali sono i 3 generi che preferisci?
Non ci sono dei generi in particolare. Quelli che però leggo maggiormente sono la narrativa, specie se drammatica, l'urban e paranormal e gli YA anche se spesso non trovo nulla di così interessante in questi ultimi. Alla fin fine leggo di tutto. 

18. C’è un personaggio letterario nel quale ti riconosci particolarmente? 
Uhm, non saprei. L'unica che mi viene in mente e che per certi aspetti mi somiglia un pò è Hazel, la protagonista di Colpa delle stelle di John Green. Il suo modo di affrontare la vita e gli eventi è molto simile al mio.  

19. Ti è mai capitato di leggere un libro catalogato come ‘per bambini’ e di trovarti invece di fronte ad un libro del tutto inadatto a quella fascia d’età, magari addirittura inadatto ai minori di 18 anni? Non mi è mai successo. Ma credo che ci sia un pò di confusione da parte delle case editrici certe volte nel catalogare i libri. Si finisce magari per far leggere Hunger Games a un bambino di 11 anni e le Cronache di Narnia a un 16enne. Credo che la nascita di così tante nuove etichette/sotto etichette, di cui non se ne sentiva il bisogno, abbia creato un pò di caos. Forse ci sarebbe bisogno di parametri un pò più chiari e riconosciuti da tutti.  

20. La mia ultima domanda è: quale sarà il libro che ti fionderai a leggere appena terminata l’intervista?:D
Un libro un pò più pesantino e tecnico inframezzato a una graphic novel più leggera: L'uomo che scambiò sua moglie per un cappello di Oliver Sacks e Cronache di Gerusalemme di Guy Delisle. 

Ringrazio ancora Arianna! Avete capito qual'è il mio numero preferito? Scommetto di sì! :)  

 Per finire facciamo un veloce ripasso delle regole per partecipare alla BBH! 

-La Book Blogger Hunt inizia oggi, 1 Maggio, e finirà il 15 Maggio
-Alla fine del percorso seguirà un post con il form per partecipare al mega giveaway;
-Verranno pubblicate 2 interviste al giorno per 14 giorni, e in ogni post è nascosto un numero, il numero preferito del blogger;
-Per partecipare al mega-giveaway di questo percorso, dovrete stare attenti e annotare tutti i numeri, che alla fine comporranno un codice che vi permetterà di iscrivervi al form;
-Potete guadagnare punti extra per il giveaway:
-Seguendo e commentando questo e gli altri post della catena (+3 punti per commento);
-Aggiungendo il banner dell'iniziativa al vostro blog (+ 4 punti)
-Condividendo il post d'introduzione e i vari post su facebook o twitter, segnalando i link nel vostro commento (+4 punti per condivisione)
-E' importante commentare anche per confermare l'effettiva partecipazione all'iniziativa;
-In questa pagina troverete i link delle varie interviste, così da non confondervi o perderne qualcuna.

9 commenti:

  1. Il GGG!!! Il carissimo Grande Gigante Gentile *-* Sto ritornando alla mia infanzia! Nella mia scuola elementare c'era una "biblioteca" e, dalla terza alla quinta, la maestra di italiano ci assegnava un libricino da leggere al mese! Ricordo il GGG con tenerezza anche se... devo dire che la storia non me la ricordo così bene! XD
    Anche io ho qualche mania, come te sono disordinata ma posso assicurarti che l'unico (non sto scherzando, è proprio l'unico) angolo della mia stanza in ordine è proprio la libreria! :P

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Per me tutti i libri di Roald Dhal sono speciali! credo sia colpa della mia passione per l'illustrazione per l'infanzia!

      Elimina
  2. Anch'io come Vanessa spero che uscirà presto il seguito di Alice in Zombieland! lo sto leggendo proprio in questi giorni e mi sta piacendo tantissimo!! ^_^

    RispondiElimina
  3. Devo dire che non mi ha interassato particolarmente la trama di Alice in Zombiland, ma con tanti commenti positivi dovrò vedere di cambiare idea :)
    Bellissima intervista!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Pensavo anch'io che fosse la solita storia con zombie e compagnia bella, invece è stata una lettura davvero piacevole!

      Elimina
  4. Ciao, nuova follower. Non conoscevo questo blog, complimenti è molto bello :)
    Un libro sul Medioriente a cui sono particolarmente affezionata è "Sotto il burqa" di Deborah Ellis. Lo conosci? Lo lessi in terza media e fu una delle mie prime letture "serie" diciamo, mi ha praticamente aperto un mondo, specialmente se penso che a quell'età non prestavo molta attenzione ai tg o ai giornali =)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Si, anch'io ho letto Sotto il burqa! Ho letto anche i due seguenti, era infatti il primo di una trilogia.. Avevo trovato per caso il libro al supermercato in sconto con tutti e tre i romanzi (Trilogia del burqa, mi pare). E' un bel libro, anche per me è stato uno dei primi libri ad "aprirmi" gli occhi diciamo. :) Ce ne sono moltissimi di davvero belli e anche "utili" sul tema Medioriente!

      Elimina
  5. Ho fatto un giro per il blog e devo ammettere che mi piace moltissimo! Ho anche letto alcune delle tue recensioni e ho notato che Red di Kerstin Gier ti ha conquistata! Da quando ho terminato di leggere quella trilogia, non penso ad altro! Dovrebbero inventare un siero post-lettura! Un altro libro al quale hai assegnato il massimo dei voti è Starters di Lissa Price... ho qualche dubbio su quel distopico perché me ne ricorda troppo altri che ho già letto... tu che dici? Me lo consigli?

    RispondiElimina
  6. Condividiamo gli stessi inizi di letture, anche io ho divorato un sacco di libri del Battello a vapore...
    Stessa passione condivisa anche per Elizabeth Bennet <3 ;)

    RispondiElimina