mercoledì 17 aprile 2013

RECENSIONE: Starters - Lissa Price

Titolo: Starters (Starters #1)
Titolo originale: Starters
Autore:  Lissa Price
Editore: Sperling & Kupfer
Pagine: 336
Prezzo: 16,90 Euro
Anno: 2012


Trama: Los Angeles, tra qualche anno. Callie ha visto morire i suoi genitori quando una terribile pandemia globale ha decimato la popolazione tra i venti e i sessant'anni, lasciando in vita solo i giovani e i vecchi. Si ritrova così a lottare per la sopravvivenza in un mondo devastato dalla guerra e dalla fame, in cui gli adolescenti combattono per un futuro che non esiste più e gli anziani sognano un passato che non tornerà mai. Con lei, in questa battaglia disperata, solo il fratellino malato Tyler e l'amico di sempre Michael. Determinata a non arrendersi, Callie si rivolge alla Prime Destinations, un'ambigua società di Beverly Hills, che promette facili guadagni ai ragazzi rimasti soli, come lei. Callie sa che dietro la facciata di assoluta rispettabilità della Prime Destinations si nasconde un terribile segreto: la società affitta il corpo degli adolescenti ad anziani desiderosi di rivivere emozioni ormai dimenticate. Ma Callie ha bisogno di soldi , per sé, per Michael e soprattutto per il piccolo Tyler, che è sempre più malato ,e accetta. Firma un accordo con la Prime Destinations e si lascia impiantare un neurochip nella testa. Qualcosa però va storto. Callie si risveglia prima del previsto, nel bel mezzo di una vita che non le appartiene. Quella della donna che ha affittato il suo corpo. All'improvviso, è ricca, immensamente ricca. E felice. Possiede una casa in riva al mare, guida un'auto costosissima ed è fidanzata con l'affascinante nipote del senatore. Che cosa potrebbe volere di più? A Callie sembra di vivere in un sogno. Almeno fino al momento in cui scopre di essere intrappolata in un gioco molto più pericoloso di quanto avrebbe mai immaginato...

Recensione
Questo libro mi ha ispirato dal primo momento che l'ho visto ed è stato uno dei primi distopici che ho letto. La storia è ambientata in un futuro ipotetico in cui la popolazione è stata terribilmente decimata da una pandemia a livello mondiale che ha ucciso tutti tranne giovani e anziani,che sono stati gli unici ad essere stati vaccinati contro questa minaccia. I giovani sono chiamati Starters. La maggior parte è rimasta senza famiglia e così ora vive per strada,senza la possibilità di lavorare fino ai 19 anni,sempre attenti a non farsi catturare, perchè il loro destino sarebbe quello di finire nei terribili istituti per i minori.Solo una piccola parte degli Starters vive bene, quelli che hanno ancora dei parenti in vita e che hanno un tutore e una casa. Gli anziani invece sono chiamati Enders. La maggior parte di loro vive bene,alcuni perfino nel lusso sfrenato. Grazie alla tecnologia possono vivere fino a 200 anni, ma a loro questo non basta, vogliono di nuovo sentirsi giovani. Si affidano così alla Prime Destinations,una società segreta e illegale che paga i giovani Starters affichè affittino i loro corpi agli Enders per un breve periodo,così che loro possano di nuovo scatenarsi in un corpo giovane e fare cose che non ormai non possono più fare. La protagonista è Callie, una Starter che vive per strada,che ha perso i genitori ed è rimasta sola con un fratellino di 7 anni malato. Callie, disperata per condizioni in cui sono costretti a vivere, decide di vendersi alla Prime. Tutto bene,finchè al suo terzo affitto Callie viene presa da Helena, che le fa scoprire un orrore disumano nascosto dietro la facciata gentile della Prime Destination. Questo è sicuramente uno dei miei libri preferiti del 2012 ed uno di quelli di cui attento il seguito con maggiore ansia e aspettativa. Di questo libro si possono dire solo belle cose, non mi viene in mente proprio nulla da criticare. La storia è avvincente e coinvolgente fin dalle prime pagine, se inizi non puoi più fermartiCallie è una protagonista forte e coraggiosa, pronta a sacrificare se stessa per il bene di chi le sta a cuore. Il rapporto che ha con il suo fratellino è davvero profondo, lui dipende da lei per la sopravivenza perchè non sa ancora cavarsela da solo ed ha problemi di salute,ma viceversa anche Callie ha bisogno di suo fratello,perchè è tutto ciò che è rimasto della sua famiglia. Un altro personaggio interessante è l'amico che vive con loro, Michael, che per Callie è importante quasi quanto il fratello. Michael prova qualcosa più che semplice amicizia nei confronti di Callie,ma lei ancora sembra non accorgersene. Callie sviluppa, suo malgrado, anche un bel rapporto con Helena, la Ender che occupa il suo corpo. All'inizio la vede quasi come una folle,qualcuno da fermare a tutti i costi, ma col tempo inizia a capire che la cattiva non è lei e che ha le sue buone ragioni per agire così. E poi c'è l'affascinante Blake.. ma non posso raccontarvi tutto! La storia prosegue in modo scorrevole e veloce, brilla per originalità e per i personaggi davvero ben costruiti. In un panorama ormai saturo di distopici Starters sa farsi notare e soprattutto amare!                                 Valutazione: Imperdibile!

4 commenti:

  1. Lo devo leggere! :) Da tantissimo rimando e non so neanche il perché!
    Bella recensione! Non me lo farò scappare!

    RispondiElimina
  2. Lo avevo iniziato ma poi sono stata costretta a metterlo via... ora comunque che esce il seguito lo devo leggere assolutamente!

    RispondiElimina
  3. Questo è da leggere assolutamente :) Non vedo l'ora che arrivi il seguito,manca poco ormai **

    RispondiElimina
  4. oooooooddioooo! No, basta, sarà mio! :Q mi ispira da morire!
    -Dany

    RispondiElimina