martedì 30 aprile 2013

Anteprima libri stranieri #5

Il martedì è il giorno della mia rubrica preferita, quella dedicata ai libri ancora mai arrivati in Italia. C'è qualcosa che vi piacerebbe leggere?:) Io sono attirata in particolar modo dall'ultimo titolo proposto :)
 
Titolo: My Fair Godmother (My Fair Godmother #1)
Autore:  
Data di pubblicazione: 6 Gennaio 2009 
Arrivo in Italia: Sconosciuto

Trama: Dopo che il fidanzato l'ha scaricata per sua sorella maggiore, la studentessa Savannah Delano vorrebbe solo riuscire a trovare un vero principe che la porti al ballo. Fa il suo ingresso Chrissy (Chrysanthemum) Everstar: la madrina di Savannah, con gomma da masticare, cellulare e tacchi alti. Dimostrando il perchè non sia ancora fatata - è una pessima studentessa di magia - Chrissy invia erroneamente Savannah indietro nel tempo fino al Medioevo, prima come Cenerentola, poi come Biancaneve. Infine manda indietro nel tempo anche Tristan, un ragazzo in classe con Savannah, invece di farlo diventare il suo principe per il ballo di fine anno. Quando Savannah torna nel Medioevo per salvare Tristan, devono allearsi per sconfiggere un troll, un drago, e la misteriosa e innegabilmente sexy Black Knight.
 
Titolo: Alice in time
Autore:  
Data di pubblicazione: 30 Aprile 2010 
Arrivo in Italia: Sconosciuto

Trama: Le cose si stanno mettendo male per la quattordicenne Alice. Sua mamma le sta rovinando la vita, suo papà si è appena risposato, e Sasha, la ragazza più popolare della scuola, la odia.. Poi accade un bizzarro incidente e Alice torna indietro nel tempo, a quando aveva sette anni, e rivive la sua vita attraverso i suoi occhi di adolescente scoprendo così alcune verità scomode. Può usare le sue nuove conoscenze per cambiare il proprio futuro?
  
Titolo: Croak  
Autore:
Data di pubblicazione: 20 Marzo 2012  
Arrivo in Italia: Sconosciuto

Trama: Stufi del suo comportamento selvaggio i genitori della sedicenne Lex la mandano via da New York per passare l'estate con suo zio Mort, nella speranza che un paio di mesi di lavoro sporco in fattoria la raddrizzino. Ma il vero lavoro di zio Mort è molto più sporco che spalare letame. E' un Mietitore. E vuole insegnare a Lex il suo lavoro. Lei si integra subito nel singolare mondo di Croak, una città popolata da mietitori che consegnano le anime da questa vita all'altra. Ma non può fermare il suo desiderio di giustizia - o di vendetta? - e ogni volta che incontra la vittima di un omicidio, desidera fermare gli aggressori prima che possano colpire di nuovo.


Titolo: Juliet Immortal (Juliet Immortal #1)
Autore:  
Data di pubblicazione: 9 Agosto 2011  
Arrivo in Italia: Sconosciuto

 Trama: Giulietta Capuleti è stata uccisa dalla persona cui si fidava di più, il suo nuovo marito Romeo Montecchi, che l'ha sacrificata per assicurarsi l' immortalità. Ma ciò che Romeo non ha previsto è che anche a Giulietta sarebbe stata concessa l'eternità e che sarebbe diventata un agente per gli Ambasciatori di Luce. Per 700 anni ha combattuto contro Romeo per le anime dei veri amanti, lottando per preservare l'amore romantico e le vite degli innocenti. Fino al giorno in cui incontra qualcuno che le è proibito amare e Romeo farà tutto quanto in suo potere per distruggere quell'amore.

Titolo: Glitch (Glitch #1)
Autore:  
Data di pubblicazione: 7 Agosto 2012 
Arrivo in Italia: Sconosciuto

Trama: Nella Comunità non c'è più dolore o guerra. I chip computerizzati hanno privato l'umanita di emozioni distruttive e i pensieri sono stati sostituiti da un feed dalla rete Link. Quando Zoe inizia a funzionare male (un fenomeno chiamato Glitch) improvvisamente inizia ad avere pensieri propri, sentimenti e identità. Eventuali anomalie devono essere immediatamente segnalate e riparate, ma Zoe ha un segreto così oscuro che se lo confessasse sarebbe sicuramente destinata alla disattivazione: il suo malfunzionamento le ha donato incontrollabili poteri telecineteci. Mentre Zoe lotta per controllare le sue abilità e rimanere nascosta, incontra altri come lei tra cui Max, che può cambiare il suo aspetto, e Adrien, che vede il futuro. Entrambi i ragazzi fanno provare a Zoe sentimenti che le sono del tutto nuovi. Insieme, questo gruppo crescente di Glitch deve trovare un modo per liberarsi dal controllo della Comunità prima di essere catturati o peggio,disattivati.

lunedì 29 aprile 2013

Cover Battle #5

Tra uno starnuto e l'altro (dannata allergia!) oggi ho selezionato quattro libri usciti recentemente  per la nostra battaglia settimanale a colpi di copertine. Voi cosa ne dite? Quali preferite? :)


L'insostenibile leggerezza della mucca innamorata di David Safier
Adoro David Safier e trovo che in generale le sue copertine italiane abbiano un che di talmente assurdo da risultare irresistibili, un mix perfetto di colori sgargianti e immagini buffe e divertenti! E' il caso anche di questo libro, la cui protagonista è una mucca che appare ingioiellata come una diva. Anche le copertine originali seguono più o meno uno stesso schema: sfondo a tinta unita arancione,scritte molto semplici e simpatiche illustrazioni in stile cartone animato. Se la copertina originale fosse stata un po' più elaborata le avrei dato di certo la mia preferenza perchè il disegno è davvero adorabile, ma purtroppo non è così. La migliore è quella italiana, me ne sono totalmente innamorata :)

Sognando Park Avenue di Tinsley Mortimer
Trovo carine entrambe le copertine. Quella italiana è molto suggestiva e romantica ma i libri con in primo piano ragazze dallo sguardo sognante ormai sono davvero ovunque,e questa non è nemmeno tra le migliori, quindi preferisco l'originale. Mi ha ricordato i classici disegni degli stilisti, tratto e colori non sono perfetti, sembra tutto appena abbozzato, ma l'insieme è molto suggestivo ed intrigante!

Tra la notte e il cuore di Julie Kibler
Entrambe le copertine hanno un che di retrò: quella originale sottolinea questo elemento con i vestiti, mentre quella italiana punta su luci e colori. Personalmente preferisco quella originale. Come dicevo prima ormai le librerie sono piene di copertine con intensi primi piani di volti femminili . Preferisco il tocco di originalità rappresentato dall'altra copertina. L'immagine è tagliata, ma è proprio questo che la rende speciale. Ci trasmette qualcosa senza nemmeno sfruttare le espressioni del viso.

La bottega dei cuori golosi di Jenny Colgan
Devo ammetere che nessuna delle due mi piace particolarmente. Dovendo scegliere preferisco quella italiana perchè quando si parla di dolcetti mi faccio sempre prendere per la gola. Mi piace l'abbinamento dei colori della foto con quelli delle scritte: il nome dell'autrice verde come gli occhi della ragazza in primo piano e il titolo rosa come il dolcetto col fiocco. Quella originale non è male, ma non mi piace quando il titolo prende tutto lo spazio e il resto finisce solo per fare da cornice, troppo vuoto.

I Love Shopping #3

Nelle ultime settimane ho fatto qualche altro piccolo acquisto al mercatino dell'usato, inoltre mi sono buttata sui libri in inglese e ho acquistato due titoli, tanto per cominciare. In realtà non sono così digiuna di libri in lingua visto che mi sono diplomata al liceo linguistico. Le mie professoresse avevano un incredibile talento nel riuscire sempre a scovare i libri più brutti in circolazione, sia quando si trattava di classici, che con i contemporanei, quindi spesso mi sceglievo qualche titolo da sola per evitare di finire ad odiare le lingue che studiavo lol Per esempio ho letto gli ultimi due libri della saga di Harry Potter in inglese (con tanto di coda in libreria a mezzanotte!). Visto che ho imparato tre lingue, meglio farle fruttare! Aggiungo anche alcuni premi che ho vinto questa settimana :)

I miei acquisti
Image and video hosting by TinyPic
1. Amabili resti, di Alice Sebold
2. Una ragazza alla notte degli Oscar, di Rachel Pine
3. Baby Doll, di Sharon Carter Rogers
4. La collezionista di voci, di Kimberly Derting
5. La signora dei funerali, di Madeleine Wickham
6. Anno nuovo, uomo nuovo, di Jane Green
Image and video hosting by TinyPic
7. Hex Hall, di Rachel Hawkins
8. Babe in boyland, di Jody Gehrman

I miei premi
Ho vinto un bellissimo segnalibro di The Selection grazie a Franci di Coffee and Books
Sul retro è a specchio! Insieme al libro fa un bellissimo effetto! :)
Image and video hosting by TinyPic

Invece durante le prime due tappe della Read Along di Divergent da Sweety Readers ho vinto questi due ebook davvero interessanti! Per me è la prima Read Along, ma mi sto davvero divertendo :) 

Novità della settimana (29aprile/5maggio)

Quale modo migliore di iniziare la settimana scoprendo i nuovi titoli in arrivo in libreria?:) Non vedevo l'ora che arrivasse fine aprile per Scarlet, ma non è l'unico titolo interessante in arrivo, ecco quelli che mi hanno colpito di più. Ne leggerete qualcuno tra questi?:)

Titolo: Cronache di piccoli miracoli
Autore: Darcie Chan
Editore: Nord
Prezzo: 16,90 Euro  
Data di uscita: 29 aprile 2013

Trama: L’istante più bello della sua vita. Così Mary McAllister ricorda la prima volta in cui ha varcato la soglia della grande casa di marmo in cima alla collina di Mill River. Era il giorno del suo matrimonio e, tra le braccia di Patrick, il giovane più ricco e affascinante della città, Mary si era sentita al sicuro, protetta. Ancora non sapeva che l’animo di Patrick era nero come la notte e che quella casa sarebbe diventata la sua prigione…Sono passati sessant’anni dalla morte del marito, eppure Mary non riesce a dimenticarlo e ha ancora paura di lui, del suo carattere violento, dei suoi eccessi. In realtà, Mary ha paura di tutto e di tutti e vive come una reclusa, oggetto di chiacchiere e di congetture da parte degli abitanti di Mill River. L’unico suo contatto con l’esterno è padre Michael O’Brien, arrivato in quella tranquilla cittadina poco prima del matrimonio di Mary e vincolato a lei da una singolare promessa. Col tempo, padre O’Brien è diventato gli occhi e le orecchie di Mary; è l’unico a conoscere la vera storia della donna e, soprattutto, i numerosi segreti che la legano a ciascun abitante di Mill River. Segreti che adesso stanno per essere rivelati
 
Titolo: Scarlet (Cronache lunari #2)
Autore: Marissa Meyer
Editore: Mondadori
Prezzo: 17 Euro  
Data di uscita: 30 aprile 2013 

Trama: Androidi ed esseri umani popolano le strade di Nuova Pechino, sotto lo sguardo implacabile degli abitanti della Luna. Mentre Cinder tenta di scappare dal carcere in cui è rinchiusa, dall’altra parte del mondo Scarlet Benoit cerca la persona a lei più cara, sua nonna, scomparsa senza lasciare traccia. Nella ricerca arriva ad aiutarla Wolf, esperto di combattimenti clandestini, e insieme partono per Parigi. Qui incontrano, per caso, proprio Cinder. Con lei dovranno battere sul tempo la malvagia Regina lunare Levana, disposta a fare qualsiasi cosa per indurre il bel principe Kai a sposarla. Qualsiasi cosa: anche scatenare la guerra più distruttiva di tutti i tempi
 
Titolo: Hidden - La progioniera (Firelight #3)
Autore: Sophie Jordan
Editore: Piemme  
Prezzo: 16,50 Euro 
Data di uscita: 30 aprile 2013

Trama: Jacinda avrebbe dovuto legare con Cassian, il "principe" del loro branco. Ma ha resistito a lungo prima di innamorarsi di Will, un essere umano e, peggio ancora, un cacciatore. Quando è scappata con Will, è finita in un disastro, con la sorella di Cassian, Miram, catturata. Oppressa dal senso di colpa, Jacinda sa che deve salvarla per sistemare le cose. Ma per farlo si dovrà avventurare in profondità nel cuore del territorio nemico. L'unico modo che Jacinda ha per raggiungere Miram è fingersi lei stessa una prigioniera, anche se una volta assunto il travestimento, le cose rapidamente sfuggono dal suo controllo. Mentre impara a conoscere meglio i suoi rapitori, si rende conto che, anche se Will e Cassian riuscissero a svolgere la loro parte del piano, non c'è alcuna garanzia che ne usciranno tutti vivi. Ma ciò che Jacinda non avrebbe mai potuto prevedere è che la fuga sarebbe stato solo l'inizio...

Titolo: Non volare via
Autore: Sara Rattaro
Editore: Garzanti
Prezzo: 14,90 Euro  
Data di uscita: 2 maggio 2013 

Trama: Matteo ama la pioggia, adora avvertire quel tocco leggero sulla pelle. È l'unico momento in cui è uguale a tutti gli altri, in cui smette di sentirsi diverso. Perché Matteo è nato sordo. Oggi è giorno di esercizi. La logopedista gli mostra un disegno con tre uccellini. Uno vola via. Quanti ne restano? La domanda è continua, insistita. Ma Matteo non risponde, la voce non esce, e nei suoi occhi profondi c'è un mondo fatto soltanto di silenzio. All'improvviso la voce, gutturale, dice: «Pecché vola via?». Un uccellino è volato via e Matteo l'ha capito prima di tutti. Prima della mamma, Sandra. Prima della sorella, Alice. È il padre a essere volato via, perché ha deciso di fuggire dalle sue responsabilità. All'inizio non era stato facile crescere il piccolo Matteo. Eppure tutti si erano fatti forza in nome di un comandamento inespresso: restare uniti grazie all'amore. Ma è stato proprio l'amore a travolgere Alberto, un amore perduto e sempre rimpianto. Uno di quei segreti del passato che ti sconvolgono la vita quando meno te l'aspetti. Lo fa quando credi di essere al sicuro, perché sei adulto e sai che non ti può succedere. E poi ti trascina nell'impeto di inseguire i tuoi sogni.
 
Titolo: Crune d'aghi per cammelli
Autore: Maria Silvia Avanzato
Editore: Fazi editore
Prezzo: 14,50 Euro  
Data di uscita: 3 maggio 2013 

Trama: Edgarda Solfanelli crede di essere una grande scrittrice, anche se la momento ha alle spalle un’unica ignominiosa pubblicazione della quale non vuole neanche parlare per motivi di decenza. Tutta la sua vita gira intorno al capolavoro, peraltro mai iniziato, da pubblicare con le Edizioni La Sorte di Ravenna che, ne è convinta, la consacrerà definitivamente nell’olimpo dei letterati. Per raggiungere questo obiettivo non si ferma davanti a nulla: rivolta profili Facebook, indaga sul conto dell’editore, cerca di conoscere chiunque possa darle i contatti giusti. Tra eventi mondani a cui imbucarsi e scrittori famosi da perseguitare ai limiti dello stalking, Edgarda arriverà all’occasione della vita. Saprà coglierla? Troverà l’ispirazione per il romanzo perfetto?

domenica 28 aprile 2013

Clock Rewinders #3

La settimana è finita e quindi è tempo di tirare le somme. Torno con la rubrica ideata da On a book bender e 25 hour books: un riepilogo della settimana appena trascorsa con le novità più interessanti del mio blog e dintorni! Volevo anche ringraziare Il senso dei segreti, Penna d'oro e Sogni d'Inchiostro che mi hanno assegnato il Liebster Awards! :)

 I libri sono un antidoto alla tristezza
• Novità: da questa settimana le segnalazioni dei nuovi arrivi in libreria saranno a cadenza settimanale
Nuovo appuntamento con Cover Battle e Cover Details
• Cinque nuovi libri per la rubrica dedicata ai libri stranieri
• Dal libro al film: Hunger Games
• Secondo appuntamento con la rubrica Lettori si nasce
Book Blogger Hunt: Post Introduttivo


I post più interessanti della settimana
• Giveaway da segnalare: She was in wonderlad mette in palio Garden di Emma Romero, Il libro che pulsa invece una copia di Impronte d'amore. Infina La bella e il cavaliere vi da la possibilità di vincere Albion di Bianca Marconero e Lost in Bookland ha in ballo svariati blogoversary per il suo compleanno!
The Secret Door ha intervistato la scrittrice Luana Semprini
Reading is Believing, Libri per Passione e Sweety Readers danno il via alla seconda edizione del BBH
Sweety Readers da il via alla terza tappa della Read Along di Divergent
• Dusty Books rispolvera un'interessante serie nella sua rubrica Ricordella
Reading is Believing da il via al GdL dedicato a Never Sky di Veronica Rossi 
Infine vi segnalo alcune recensioni: Stefania ha recensito L'amore è un difetto meraviglioso, mentre Janeisa Alice in Zombieland. Scarlett invece ha parlato di The sky is everywhere

Le mie letture della settimana

La canzone della settimana
Questa settimana mi sono fissata con questa canzone che fa parte del film Disney Hercules del 1997. Sebbene sia uno dei film che da piccola non ho visto molto, da grande è diventato uno dei miei preferiti!
  

Il film della settimana 
Questa settimana mi è arrivato un bel pacco da Amazon e tra i dvd che sono entrati a far parte della mia collezione c'è lui,il mitico Bolt! A mio parere questo film ha segnato una vera e propria resurrezione della Walt Disney che nei primi anni del 2000 ha avuto un periodo di crisi sfornando titoli finiti ormai nel dimenticatoio come Mucche alla riscossa, Il pianeta del tesoro e Atlantis. Da Bolt si sono ripresi alla grande. Questo film è davvero una chicca. Adoro i film che hanno come protagonisti gli animali. Bolt è la star di una serie televisiva ed è convinto che tutto quello che vive sul set sia realtà, crede di avere dei super poteri e che la sua padroncina Penny sia in costante pericolo. Un giorno per una serie di sfortunati eventi Bolt finisce dall'altra parte del Paese e insieme ad una gatta ed un criceto parte per ritornare a casa, capendo purtroppo che i suoi poteri sono solo una finzione. Anche l'amore di Penny è solo finzione? Divertente, commovente, imperdibile.Consigliatissimo :)

RECENSIONE: Il sostituto - Brenna Yovanoff

Titolo: Il sostituto
Titolo originale: The Replacement
Autore:  
Editore: Asengard Edizioni
Pagine: 288
Prezzo: 12,90 Euro
Anno: 2012


Trama: Malcolm Doyle vive in una cittadina della provincia americana, ma il mondo da cui proviene è fatto di tunnel e acque profonde. Malcolm è un sostituto, un essere lasciato nella culla di un bambino rapito sedici anni prima. Allergico al ferro e al terreno consacrato, Malcolm sta lentamente morendo a contatto con il mondo umano e farebbe qualsiasi cosa per vivere come una persona normale.

Recensione 
Malcolm vive in una famiglia normale, ma sa da sempre di non essere come loro. Non è umano. Da piccolo qualcuno l'ha messo nella culla al posto del vero Malcolm. E' un sostituto. Per quanto cerchi di sembrare un ragazzo normale però questo mondo non è fatto per lui: non può entrare in contatto con oggetti metallici, la vista del sangue gli provoca terribili malori e non può entrare in chiesa o nel cimitero. Sebbene sia riuscito bene o male a sopravivere per 16 anni ora sta morendo. I sostituti non sono fatti per sopravivere, sono scarti. L'unica cosa che può fare è tornare dalla sua gente per farsi aiutare, ma tutto ha un prezzo.. Il mondo da cui proviene è davvero misterioso, la sua gente vive sottoterra e ogni sette anni organizzano il rapimento di un bambino,mettono al suo posto un sostituto che morirà a breve e poi sacrificano il bambino rapito. La città sa cosa succede ogni volta che un bambino piccolo muore, ma nessuno dice niente perchè in cambio di quel sacrificio ricevono benessere e prosperità. Si tratta di antiche divinità, abituate ad essere amate e onorate da sacrifici da parte di guerrieri e uomini valorosi, ma che ora sono quasi state dimenticate e ricordano alla città la loro presenza con i rapimenti dei bambini. La storia è piuttosto originale, ma non mi ha coinvolto come speravo. Per tutto il tempo mi è sembrato di essere solo una semplice spettatrice. In alcuni punti la narrazione si fa confusa e caotica lasciando il lettore un po' spaesato. Ci sono delle evidenti lacune e molte cose non vengono chiarite nemmeno alla fine. Per esempio non capiamo davvero che creatura sia Malcolm, è tutto lasciato molto sul vago e dove un esperto di folklore ci arriverebbe da solo, chi invece non conosce le leggende di questo stampo arriverebbe alla fine ancora molto confuso in merito. L'autrice avrebbe dovuto spiegare in modo più esaustivo l'identità di queste creature misteriose, dar loro un nome e farci capire chiaramente di cosa stava parlando. Invece non sappiamo neppure da dove vengono i bambini come Malcolm, i sostituti. Vengono partoriti?E da chi? Non ci viene spiegato nulla delle sue origini. Personalmente trovo che la storia sia un po' traballante, perchè ci sono troppi elementi che non sono stati spiegati come si deve. Per quanto riguarda i personaggi, penso che potevano essere caratterizzati meglio. Non riusciamo a farci un quadro psicologico completo neppure del protagonista, che anzi si rivela spesso incoerente. Non sono riuscita ad affezionarmi particolarmente a nessuno di loro, forse l'unico personaggio che davvero mi ha colpito è stata Emma, la sorella maggiore di Malcolm. Mi ha colpito il fatto che nonostante lui non fosse davvero suo fratello, lei lo amasse profondamente e volesse proteggerlo a tutti i costi. Ma per quanto riguarda gli altri personaggi nessuno di loro colpisce perchè sono piuttosto scialbi e poco approfonditi a livello psicologico.Credo che il problema di questo libro sia che nonostante la storia sia interessante e ricca di eventi, la narrazione è un po' piatta, come se fosse raccontata da un narratore svogliato e annoiato e ci sono alcuni buchi non indifferenti che alla fine ci lasciano un po' confusi. L'idea era buona, ma purtroppo non è stata sviluppata come avrebbe meritato. La mia valutazione non è comunque negativa, è sicuramente un libro originale e piuttosto piacevole da leggere e ha diversi lati positivi. Mi è piaciuta l'atmosfera un po' cupa alla Tim Burton e ho apprezzato il fatto che l'autrice abbia pescato tra le leggende del folklore europeo, portando qualcosa di nuovo in un mercato ormai saturo di fate e creature magiche. Ma non aspettatevi un capolavoro. Il mondo di Malcolm è un mistero all'inizio e continuerà ad esserlo anche alla fine.
                                                                                                              Valutazione: Non male

sabato 27 aprile 2013

Book Blogger Hunt - Post Introduttivo

Oggi vi parlo di un'iniziativa interessante, la seconda edizione del Book Blogger Hunt, organizzata da Juliette di Sweety Reader, Denise di Reading is Believing e Bliss di Libri per Passione.

E' un'idea davvero originale che coinvolge molti blog, grandi e piccoli, tra cui anche il mio, e che non è interessante solo per noi blogger, che ci guadagnamo visibilità e che abbiamo la possibilità di conoscerci meglio tra noi, ma anche per voi lettori! Infatti alla fine ci sarà per tutti la possibilità di vincere un bel bottino! Sono stati organizzati tre diversi percorsi: il primo, gestito da Libri per Passione, si svilupperà con una divertente catena di interviste con caccia al tesoro. Gli altri due percorsi saranno invece legati ad argomenti random riguardanti il mondo dei libri e dei blog. Per conoscere i dettagli dei tre percorsi vi consiglio di visitare i blog organizzatori dove tutto è spiegato dettagliatamente.

Per quanto riguarda il percorso a cui partecipo io, si tratta di quello organizzato da Bliss,quindi la catena d'interviste. Ogni giorno troverete due nuove interviste postate dai blog partecipanti. C'è una cosa a cui dovete fare particolarmente attenzione seguendo questo percorso: si tratta dei numeri misteriosi contenuti in ogni intervista! Dovete segnarveli e conservarli perchè sommandoli tutti insieme avrete il codice di accesso per partecipare al giveaway finale. Niente distrazioni :)

Il BBH inizierà il 1 maggio e proseguirà per 15 giorni. Non serve nessuna iscrizione per partecipare, basterà seguire attentamente i tre percorsi in preparazione dei concorsi finali. 


 Vi lascio il codice del banner
<a href="http://sentimentitralepaginediunlibro.blogspot.com/2013/04/book-blogger-hunt-post-introduttivo.html" target="_blank"><img src="http://1.bp.blogspot.com/-1D7UvIyb4Mw/UXlN8dJdCsI/AAAAAAAABQ0/j9ZGZlmBDMI/s320/bbh.png"></a> 

RECENSIONE: Il canto di Penelope - Margaret Atwood

Titolo: Il canto di Penelope
Titolo originale: The Penelopiad
Autore:  Margaret Atwood
Editore: Rizzoli
Pagine: 160
Prezzo: 13 Euro
Anno: 2005


Trama: Dall'Ade, dove può finalmente dire la verità senza temere la vendetta degli dèi, Penelope, moglie di Ulisse, racconta la sua storia. Figlia di una ninfa e del re di Sparta, da bambina rischia di essere affogata dal padre, turbato da una profezia. Sposa di Ulisse, subisce le angherie dei suoceri, vede scoppiare la guerra di Troia a causa della sciocca cugina Elena, e dopo anni di solitudine deve respingere l'assalto dei Proci. Al ritorno di Ulisse assiste angosciata alla vendetta che colpisce le ancelle infedeli e perciò impiccate; e la morte di quelle fanciulle che le erano amiche la perseguita anche nell'Ade. Il romanzo riscrive il mito greco attingendo a versioni diverse da quelle confluite nell'Odissea, secondo un punto di vista femminile.   

Recensione 
Fin da piccola ho un grande amore per i miti greci,per la guerra di Troia, l'Iliade, l'Odissea, gli Dei e personaggi come Achille e Ulisse. Sono storie che affascinano e in giro ci sono molti bellissimi libri che rivisitano questi classici da punti di vista nuovi o con un linguaggio più moderno. Questo è uno di quelli. Tutti conosciamo la storia di Penelope,che mentre il marito Ulisse era in guerra a Troia e successivamente in viaggio per tornare a Itaca,lo ha aspettato fedelmente per ben 20 anni,e che per guadagnare tempo con i famosi Proci,i pretendenti che volevano prenderla in sposa,ha tessuto una tela,che ogni notte disfaceva,per poi ricominciare. Ma questa volta è proprio lei che ci racconta la sua storia. Un punto di vista davvero nuovo e interessante grazie al quale scopriamo risvolti della storia finora mai raccontati. La narrazione si svolge su due tempi: il presente, in cui Penelope è morta e si ritrova nell'oltretomba, e il passato, con il racconto della sua vita. La narrazione è intercalata dal Coro delle dodici fidate ancelle di Penelope,morte impiccate per mano di Ulisse. La donna, finalmente libera di parlare sinceramente senza preoccuparsi di ripercussioni da parte degli Dei o degli uomini, ripercorre la sua storia fin dalla nascita. Parla del tentativo di suo padre di affogarla, un ricordo che le fa vivere l'infanzia con il terrore che capiti ancora, parla della freddezza di sua madre, della sua delusione nel constatare che i ragazzi erano attirati più dalla bellezza della cugina Elena che dal suo cervello, fino al matrimonio con Ulisse. Con lo scoppio della guerra di Troia arriva la parte più triste della sua storia: la solitudine e la lunga attesa del ritorno del marito. Penelope si rivela una donna molto intelligente e si occupa molto saggiamente delle proprietà della famiglia dimostrarando le sue capacità a chi fino ad allora ne aveva dubitato. Questo lato della sua personalità è stato raramente messo in luce, spesso Penelope viene descritta solo come una moglie affranta che attende giorno e notte l'amato marito, e vederla sotto questo punto di vista mi ha ricordato molto Clitennestra , la sorella di Elena, un'altra donna con più cervello che bellezza che si è impegnata molto per dimostrarsi capace ed intelligente anche in campi tipicamente maschili, come la politica e l'amministrazione dei beni e dei terreni. A quel tempo insomma le cose non erano poi tanto diverse da ora: un bel visetto ti apre molte porte, forse perfino troppe, è il caso di Elena, che con la sua bellezza ha scatenato perfino una guerra, ma se non sei stato benedetto con questa fortuna devi rimboccarti le maniche per far vedere quanto vali, come Penelope e Clitennestra, due donne con forte personalità che hanno dimostrato di non essere solo mogli e madri. Sia Penelope che Clitennestra sono un po' il prototipo di donna in carriera di oggi e hanno dimostrato che anche una donna può occuparsi di questioni importanti con saggezza. Tornando a Penelope, passati i primi dieci anni a Troia, Ulisse ne impiega altri dieci per tornare a casa e la poveretta deve destreggiarsi per tenere a bada i giovani pretendenti, interessati a sposarla solo per le sue ricchezze. Le sue uniche alleate che ha sono le sue dodici ancelle che si occupano da un lato di intrattenere i pretendenti e di spiarli e dall'altro di aiutarla con l'inganno della tela. Si da molto spazio alla storia delle ancelle a alla loro tragica fine. Di loro solitamente non si parla mai perchè hanno fatto una brutta ed ingiusta fine proprio per colpa di Ulisse e Penelope ne è rimasta distrutta. La narrazione è scorrevole e intrigante, alcuni punti sono un po' lenti, ma nonostante questo incuriosisce e non annoia mai perchè ci da un inedito punto di vista femminile su tutta la storia. Penelope finalmente ci rivela la sua verità, ribellandosi alla classica versione che la vuole perfetta come figlia, madre e moglieValutazione: Non male